martedì 23 ottobre 2007

Berlin (Frankfurter Allee), 22. Oktober 2007


Berlin (Frankfurter Allee), 22. Oktober 2007

Liebe Topi,
oggi primo giorno di scuola e in generale è andato bene, anche se è evidente che gli altri conoscono più parole di me; però mi sono sentita fiduciosa, posso farcela! Abbiamo fatto qualche esercizio di grammatica, sono cose che già conosco, ma va bene perché così il mio sforzo è concentrato su quello che dicono gli altri, per distinguere le parole, non per capire i concetti: quando sai già di cosa uno parlerà, capisci più facilmente. Ci ha fatto anche parlare fra noi per commentare gli esercizi, in particolare figure e disegni, ma non devi immaginare una cosa stupida del tipo “la ragazza del disegno sta leggendo”, perché noi poi dicevamo la nostra o ci facevamo domande in proposito; io in realtà no, perché non conoscevo questo metodo, ma ero in coppia con una ragazza giapponese che è qui già da un po' ed era lei che iniziava con domande tipo “tu leggi?” e così chiacchieravamo fra noi. Un altro esercizio riguardava dei brevi annunci di lavoro e noi dovevamo capire che lavoro era, poi abbiamo fatto noi (sempre in coppie) un annuncio senza dire per quale lavoro e gli altri dovevano indovinare in base alla nostra descrizione: noi abbiamo scritto “cercasi ragazza con conoscenze in lingue straniere, carina, flessibile, per lavoro su turni (ho imparato questa parola, turni, che gli altri già conoscevano), in un team amichevole"; la soluzione? All'ultima pagina. Scherzo: era receptionist in un albergo, e naturalmente la parola chiave era la conoscenza di lingue straniere, perciò gli altri dicevano insegnante, hostess, traduttrice e altri mestieri; ho imparato come si dice vigile del fuoco, compositore e hostess, che erano gli altri mestieri. Gli altri quando non capiscono una parola chiedono subito “Was ist.. ?” e l'insegnante, Tina, che naturalmente ci parla solo in tedesco (ma capisce l'inglese) ci da una spiegazione a volte a gesti, a volte con una definizione come quella dei vocabolari, infatti pensavo di comprarmi un vocabolario tipo “il mio primo dizionario” dove ci sono definizioni semplici che posso capire in tedesco; tutti naturalmente capiscono subito cosa dice Tina, io ingrano dopo qualche secondo, ma nel complesso è andata bene, non sono cascata troppo dalle nuvole, per essere la prima volta; penso che la settimana prossima potrò già iniziare a cercare lavoro (ho visto ieri alla Postdamer Bahnhof, dove c'è la galleria di negozi, che cercano personale per il periodo natalizio, perché no?).
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...