mercoledì 14 novembre 2007

Berlino, lì 14 novembre 2007

Berlino, lì 14 novembre 2007

Ti devo dire un po’ di cose:
1- finalmente oggi ho visto il mio saldo della carta prepagata (l'ho anche firmata, visto che qui controllano e quella dell'ostello me ne ha chiesto un'altra e poi vabbe’, non ce l'avevo e si è presa questa): forse l'altra volta la banca non aveva ancora inviato i miei dati al sito CartaSì; mi sono registrata e ho visto il saldo: non c'è il tuo versamento né il prelevamento di ieri, ma devono aggiornare con calma, si sa!
2- ho visto sul sito di Poste Italiane che spedire in Germania costa (con le offerte di dicembre) 29 euro, altrimenti 33, ma ti rendi conto? Se compro i libri su Ibs e me li faccio spedire qua spendo col corriere solo 13 euro!! Esagerati!
3- a proposito di libri: avevo fatto l'abbonamento a Micromega, dovrebbe arrivare a giorni il nuovo numero, perché è bimestrale e l'ultimo è arrivato a settembre (o ottobre?) comunque se non arriva ora, arriva a dicembre, conservatemelo, e se lo vuoi leggere.. Sono abbonata per sei numeri, fino a maggio 2008 mi pare.
4- ok, l'Inglesino è uscito e mi ha detto se volevo le chiavi.. ma pensano tutti che ho la tendenza a rimanere chiusa fuori?

5- ok, sono rimasta chiusa fuori: le ragazze delle pulizie (due, una nuova che pensavo dovesse imparare, invece) sono rimaste cinque minuti fra chiacchiere varie, e a malapena hanno svuotato i cestini, non che fossero strapieni, in tutto l'appartamento siamo rimasti noi tre, l'Inglese, il Rasato e io; ma più tardi è venuta un'altra con un foglio che ha controllato le camere, ma non pulito, stavo per dirle “sì, sì io vado via domani”; in effetti mi chiedevo se controllassero, perché qui può entrare chiunque e se si porta via la roba di giorno, può anche dormire a scrocca la notte; beh, vabbe’ è stata questa a chiudermi fuori, ma io avevo le chiavi!
5- le tariffe internazionali del mio piano telefonico Vodafone Italia: 50 cent, con 25 cent per trenta secondi (ossia a scatti anticipati) e 15 cent di scatto alla risposta; con Vodafone Passport a tutto questo si aggiunge 1 euro a chiamata (quando chiamo io). Con o2 mi dice 58 cent per chiamate all'estero, ma non mi quadra perché poi dice 49 cent per gli sms e io invece ne ho spesi 19, poi per le nazionali (quindi in Germania) dice 19 cent per gli sms e 25 per le chiamate. Vedremo.
6- quindi tu confermi che è il pane che ci gonfia: io oggi ho provato coi le fette tostate, naturalmente due le stavo bruciando perché mi ero dimenticata di averle messe nel tostapane, dato che non ho resistito al panino e me lo stavo giusto imburrando; bello fare colazione tardi: non c'era nessuno (leggi “nessuno che fumava”); quindi oggi un panino, e quattro toast bianchi, joghurt alla fragola (volevo i frutti di bosco) e caffè, niente frutta perché da quando ho deciso di sgonfiarmi non mettono più i kiwi! Poi vabbe’ mi sono rovinata col minestrone: ho comprato due barattoli da 400 gr che secondo la mia mente malata sono una porzione ciascuno, come se non avessi ancora in mente il mal di pancia del 2006! Ieri sera (alle sei e mezza circa) un barattolo ficcato in bocca per forza perché non ne potevo più, oggi solo mezzo, ma l'idea di avere l'altra metà per cena.. eppure ero convinta di aver fatto bene i conti ieri! Non mi ero resa conto che domani vado via.. lascerò qui due buste di palline di patate perché ne ho la nausea e tanto non le ho pagate, e mezzo chilo di cereali che mi fanno venire il mal di pancia e si attaccano ai denti; poi forse metà minestrone che alla fine è più pesante che sano! E poi non è mica leggero qui: con mini Wurst e chissà quali condimenti, porca puttana ma ce la faccio a sgonfiarmi? Rimane valida la mia teoria della regolarità: forse il croissant al burro o la colazione in ostello sono “troppo”, ma quando mangio tutti i giorni più o meno la stessa cosa e più o meno alla stessa ora (e senza farmi seghe mentali, dato che l'umore è fondamentale) noto che non sto così male; ieri è stato un incubo, il mio mal di pancia! Quindi oggi ho mangiato di nuovo qui, e anche domani, prima di andar via, poi dovrò programmare una nuova routine alimentare, perché i cambiamenti non mi fanno per niente bene! E mi farò, come dici tu, una “spesa decente” se davvero ho la cucina anche nell'altro ostello, e che palle quando vado via faccio come tutti, le cose di troppo le lascio, senza portarmi appresso buste e bustine di cose iniziate che poi nemmeno mi piacciono!
7- devo ancora preparare la valigia, ma col Topi-diario ero in arretrato di nuovo, uffi! Vabbe’ non c'è molto da preparare, devo solo ottimizzare gli spazi: sarà pesantissima, ma non voglio borsette di troppo come l'altra volta: solo valigia e zaino; ho paura che si stia rompendo!
8- che bello che ti piace il Topi-diario! Si conserviamolo, anche se forse sputtano troppa gente..
9- a proposito del corso forse ha ragione Francesca, ma d'altronde potevamo pensarci da sole: a un prezzo così buono ci sarà la fila per i posti.. e infatti, a meno di non andare in una sede dall'altra parte della città, si ricomincia a gennaio, con i posti disponibili; ma la sede in Frankfurter Allee è sempre piena.. dovrò sceglierne un'altra comunque. Voglio la biciiiii!!!
10- sono contenta per la casa ad Assemini, speriamo bene!! Se poi zio ti aiuta.. anche a me mamma ha detto che se ho bisogno urgente di qualcosa posso chiamarlo tranquillamente, ma io spero di no.. già ricevere soldi così.. il mio orgoglio è svanito da tempo, e anche oggi ho pensato che se tentenno è sempre per colpa sua.. Penso a come mi son ridotta, non ho nulla, né una casa, né privacy, mi faccio la ceretta di nascosto in bagno, e litigo con me stessa per risparmiare un euro sulla colazione (che però poi spendo a pranzo) e poi non sono nemmeno soddisfatta di quello che mangio (a pranzo o a cena, perché la colazione rimane il mio pasto preferito); che dilemma del cazzo: mangiare molto a colazione e poi pranzare alle tre, o mangiare poco a colazione, pranzare a mezzogiorno, merendare alle quattro e poi cenare? Ma si può vivere con questo pensiero? E se non fossi depressa perché non conosco il tedesco e non ho soldi, forse studierei meglio il tedesco, e romperei meno le palle, sarebbe ora! Da domani riprendo a studiare (lo dico io che butto il mio tempo!), ah no: domani devo andare a chiedere alla Volkshochschule, e tutt’al più se non c'è posto torno allo Sprachenatelier.. Non posso fermarmi proprio ora!
11- raccontami pure tutto quello che vuoi, non è vero che non voglio sentire certe cose, se ti devi sfogare; spero che riusciamo a sentirci più tardi quando “i cani” vanno via (o gatti, quello che sono).
12- l'altra sera ho trovato una radio tedesca.. vabbe’ “trovato”.. era l'unica stazione che prendeva! Comunque fanno musica classica, e poi ogni due canzoni una frase tipo “ascolta con noi, rilassati con noi” e simili, e io le capivo! Beh, certo, parlava piano, sennò che relax è? Poi ho letto il secondo capitolo del libro per l'esame di Storia della lingua italiana; sono 4 in tutto.. in questo libro, gli altri li ha zio.. Devo studiare anche questo, assolutamente; non so se aspettare per il corso di tedesco e riniziare direttamente a dicembre (posti disponibili permettendo) e nel frattempo fare a casa, sia tedesco che Storia della lingua; così non spreco il mio tempo, cosa che odio e che mi deprime.. quando esco di casa mi deprimo, perché spendo.. uffi, ci devo pensare bene! Domani voglio assolutamente stare a casa a fare compiti!! sennò mi deprimo davvero..
13- ti ho detto della mail di tedesco? Mi ha risposto la lettrice, e dice che ancora non ha parlato con l'altra prof (?) perché hanno.. problemi di orari, ancora?! Ma che il progetto dovrebbe partire.. vabbe', zaao!
14- a Siena è uscito un bando che scade il 20 novembre per una borsa di studio per un tirocinio all'estero: credo di dover fare domanda di tirocinio a Siena, e poi all'ente in cui voglio farlo, e dopo presento documentazione delle spese (viaggio, vitto e alloggio) e se vinco la borsa (per merito e per reddito) mi rimborsano per un massimo di 7900 euro! Devo fare almeno tre mesi di tirocinio. Sarebbe fantastico, ma l'unico ente tedesco convenzionato con l'Unistrasi è l'Istituto di Cultura Italiana di Köln.. ma mi pagano vitto e alloggio (da notare le condizioni: vitto preferibilmente in mensa, alloggio in albergo massimo tre stelle, che comunque è già meglio dell'ostello), cavoli! Che palle non c'è nemmeno in Austria qualcosa, a questo punto pur di stare in territorio di lingua tedesca andrei anche lì, invece.. Beh, poi certo terranno conto del fatto che non conosco il tedesco, ma devo svolgere il tirocinio entro aprile 2008 per avere la borsa, se a Colonia chiedo se posso aver la condizione di imparare prima il tedesco e poi fare il tirocinio da loro? Ora chiedo, aspetta. Vabbe’ che casino sul sito, due righe e mi bruciano gli occhi, magari lo leggo in un altro momento.
15- oggi quando ho messo la scheda o2 ho sbagliato PIN una volta e subito mi hanno cazziato “gentile cliente, è pregata di conservare con cura i dati e il PIN del suo telefonino”.. eeeeh Entschuldigung!
16- l'Inglesino stanotte ha dormito senza maglietta, sarà perché ho trovato come accendere i termosifoni a mille?!!
17- oggi ho riordinato lo zaino e ho trovato la prima pagina del Topi-diario, quella che ho scritto sull'aereo dietro il foglio della prenotazione del volo; ora l'ho copiata sul pc: è la pagina zero, me n'ero dimenticata!
18- qui nel frigo ci sono resti (inutilizzabili, chissà da quando sono aperti e cosa c'è caduto dentro, avevo voglia di cambiare dieta..), tra cui il famoso burro di arachidi: ha odore di arachidi, chissà com'è il sapore (non l'ho assaggiato, grazie).
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...