giovedì 3 gennaio 2008

Prima serata.

h 00.01 circa. Abbiamo telefonato, io e zio, a papà per gli auguri, era sveglio ed è sembrato contento della sorpresa; Rose è sempre a N., ma torna stasera, e noi anche oggi abbiamo girato per paesi alla ricerca di mucchi di roba vecchia, che qui usano lasciare fuori dalla porta; mi ha spiegato zio che c'è un calendario con giorni prestabiliti, e la gente che ha qualcosa da buttare la mette fuori magari il giorno prima, così chi ha bisogno se la prende, altrimenti passa il camion della nettezza urbana; in alcuni paesi in cui la raccolta non è organizzata, chi vuol buttare via qualcosa deve spedire l'apposita cartolina con circa 15 giorni di anticipo, in cui indica la data in cui lascerà fuori da casa i suoi rifiuti ingombranti; zio non prende tutto, solo le cose che sa che venderà o le cose in buone condizioni. Mi piace vedere tutte queste casette, e confermo l'impressione del paese giocattolo. Dopo cena mi è venuto un gran sonno, era da un po' che non mi capitava di guardare la televisione e sentirmi la testa cascare per il sonno: mi si chiudevano gli occhi, io cercavo di tenerli spalancati, ma restavo in una specie di trance in cui ero convinta di essere sveglia e di seguire il telefilm, e invece non ho nemmeno capito chi è l'assassino; la cosa brutta è che erano solo le sette di sera.

Ho le unghie lunghissime, così lunghe non le avevo mai avute, ma per ora le lascio, visto che ho messo lo smalto trasparente e non sono brutte, e poi non faccio una minchia bollita tutto il giorno, quindi non mi disturbano, se non quando scrivo al computer, ma anche questo è un evento raro come vedi.
Stasera c'è “Il Signore degli anelli”, in tv, non è un film che mi piace, ma li vedo così per far l'orecchio alla lingua, anche se talvolta non li seguo attentamente (vabbe' “Il Signore degli anelli” non l'ho seguito attentamente nemmeno in italiano, tanto più che per tre volte ho beccato sempre la stessa puntata senza accorgermene); ho visto interamente solo “La fabbrica di cioccolato”, e mi è piaciuto, facevano ridere le espressioni del signor Wonka (Johnny Depp), poi ho visto “Pearl Arbor”, ma non dall'inizio, e un film che non so cosa fosse, con un attore latino americano che è lo stesso di “Dirty dancing 2”; stasera ce n'è anche un altro “Good will hunting” o simile, ma non ricordo il titolo in italiano, credo che sia quello che parla di un ragazzo che è un genio in matematica, e ci sono attori famosi, che ora però non ti so dire; una sera ho intravisto anche “Erin Bronkovic” e “Shrek III” e in generale sul canale Kabel Eins ci sono film internazionali, e ho già visto che per il 2008 la programmazione è ben messa, altrimenti sugli altri canali ci sono serie e fiction tedesche, quiz e programmi musicali o comici, poi ho capito che quando zio diceva che i film belli iniziano alle undici di sera, si riferiva a quelli che guarda lui, e in questi giorni di scarsa voglia di studiare, ho visto con lui un western, un Piedone a Hong Kong, un altro film americano e uno tedesco ma degli anni Sessanta, che sono sempre commedie di equivoci che fanno anche ridere, se non hai di meglio da fare. I film che dico io invece iniziano alle 20:15, ossia fra un po'; se non mi cala la palpebra li guardo, anzi magari chiudo ora un po' gli occhi così dopo son pronta, ih ih. Oggi visto che c'è la sua donna, posso anche starmene in camera, che dici? Altrimenti mi tocca parlare in tedesco e non ne ho voglia.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...