venerdì 22 luglio 2011

Grandi pulizie.

Sin da piccola ho sempre sentito parlare del giorno delle grandi pulizie. Le Grandi pulizie di primavera. Poi arriva quell'età in cui una femmina non è più bambina, ma domestica in casa sua, ed ecco che le grandi pulizie ritornano. Le Grandi pulizie d'autunno. E vedrete che mi rifileranno anche le Grandi pulizie d'inverno, suddivise tra Grandi pulizie natalizie e Grandi pulizie dopo le feste. Poi le Grandi pulizie di primavera, dai Elle che sei diventata brava, occupatene tu. E si inventeranno, senz'altro per non dispiacermi, pure le Grandi pulizie d'estate. Le più importanti, mi diranno.
Già me lo sento.

Le Grandi pulizie costituiscono un evento anche per me, ma non l'ho detto a nessuno. Se mia madre mi leggesse nel pensiero, sarebbe perfettamente capace di travisare a dismisura. Direbbe che finalmente sono diventata donna, solo che sono troppo timida per darlo a vedere, e che rispondo male solo perché voglio essere sempre contraria a tutto e a tutti. Niente di più facile, è come se ce l'avessi davanti ora.

In effetti è così, ce l'ho davanti che mi da ordini cinguettanti, perché le Grandi pulizie sono un evento anche per lei, peccato che ci muovano molle diverse. Lei vuole pulire il servizio buono del matrimonio, il servizio buono del primo anniversario, il servizio buono del decimo anniversario, il servizio buono delle nozze d'argento - io spero di non esserci a quelle d'oro. Io invece voglio eliminare il servizio buono del matrimonio, voglio eliminare il servizio buono del primo anniversario, il servizio buono del decimo, del venticinquesimo e, se ci riesco, di quest'ultimo voglio eliminare anche le numerose cornici d'argento col 25 in rilievo e il retro in velluto blu.

Io e mia madre non andremo mai d'accordo.
Ho comprato la nuova edizione del Diario di Anna Frank e ho scoperto che nella prima suo padre non aveva inserito brani di diario in cui Anna si lamentava del rapporto impossibile con sua madre. Questo un po' mi consola. Allora non ci accomuna solo il diario. Né ci divide solo la mia incapacità di esprimermi, al contrario di lei. Voglio dire che ci divide anche il fatto che però io e mio padre non andiamo affatto d'accordo, come invece lei col suo. È un dato di fatto.

Ma torniamo alle Grandi pulizie, cosa che senz'altro vi interessa più delle mie riflessioni balorde.
Le Grandi pulizie, dicevo, sono un evento. Anche per me. Perché spero di approfittarne non per impossessarmi di oggetti appartenenti a mia madre o appartenuti a mia nonna, sulla scia della più viva, o resuscitata, tradizione, quanto perché voglio eliminarli, possibilmente facendo in modo che mia madre non solo non se ricordi, ma nemmeno se ne accorga.
Ho mania di grandezza, dite?
Ho capito. Ridimensiono il piano: cercherò di eliminare alcuni oggetti, quindi non tutti, e di farlo col consenso di mia madre, che ve ne pare
Una cosa però l'ho già eliminata con successo: scatole e scatole di vecchi ricordi. Miei. Da me, non me lo sarei mai aspettata, ma l'ho fatto, non so cosa mi sia successo, ma l'ho fatto, col sorriso sulle labbra, e così mi son sentita pure più leggera nello spirito, sì insomma, dentro di me, nella coscienza, nella mente, voglio dire, psicologicamente, capito? Fra le altre cose ho ritrovato vecchi quaderni di scuola, vecchi libri, vecchi libretti delle giustificazioni, vecchi diari eccetera, e mi son seduta sul letto a leggere. A leggere i quaderni d'italiano, quelli dei temi. Ero proprio strana da piccola. Sì, ho detto "da piccola".
E così mi son detta: quei poveracci, poveretti li ho tediati con la mia storia, Elle qua Elle là, chissà cos'avranno pensato di me, cos'avranno capito, non mi spiego mai bene, mica sono la Frank, sarà meglio che faccia leggere loro i miei temi, le mie storie, così capiranno chi sono!, vedranno con chi hanno a che fare!, glielo dirò io chi è Elle!
Insomma, ho pensato che potesse farvi piacere, come lettura sotto l'ombrellone, per l'anno prossimo quindi, mica ora che sta arrivando l'inverno, cioè lo so che è appena iniziato l'autunno, in realtà non ancora, però ci siamo, l'estate è agli sgoccioli ancora qualche gior.. in effetti non è finita e se qualcuno di voi vorrà andare ancora al mare, anche senza l'ombrellone, sono sicura che vi farete con gioia due coglioni così con i miei temi delle medie!
E delle elementari e delle superiori.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...