sabato 20 agosto 2011

Sacchetto di stoffa e altre (vecchie) creazioni.

Ecco la mia ultima creazione, da un vecchio foulard che poteva diventare un pareo, se fosse stato di un tessuto estivo e dai colori estivi, un copri cuscinone, se fosse stato di un colore più allegro, un centro tavola o una tovaglietta americana se il tessuto fosse sta... avete capito che il tessuto non mi piace granché.
Però la mia mente mi è corsa in soccorso, e mi ha ricordato i sacchetti che un tempo sfornavo come rutti dopo il pranzo di natale, ed ora vanno così tanto che ogni negozio ne ha per i suoi clienti speciali al posto dei sacchetti di plastica, e alcuni negozi anche per i clienti non speciali, e si usano anche per fare la spesa.
Ecco a voi il sacchetto invernale nei tessuti e nei colori, porta documenti per la Pippi la quale si riempie di buste di carta ogni volta che deve andare in ufficio con due cartellette di documenti in più.

Vecchio foulard opportunamente de-pelucchiato (???)

Dai bordi fantasia floreale due manici

Dal centro fantasie varie il sacchetto


Una cosina che più semplice e banale e con meno pretese di così non si può.


Altre (vecchie) creazioni:

(nella foto l'unica nuova creazione è il fiore)

(pochette ricavata da una federa)

(unico tentativo della mia vita di lavorare a maglia - non propriamente fallito, come vedete, anzi)

(uno dei miei primi sacchetti, mi piacevano le borse semplici, a sacchetto, aperte, e con tasca interna)

(dopo tanti lavaggi, l'unico filo di lana rimasto intatto è questo rosa)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...