martedì 13 settembre 2011

Giorno 14.

Gli aneddoti sulla famiglia continuano.
Uno zio è tornano al paese dopo undici anni di prigionia. Prigionia? Sì, dopo la seconda guerra mondiale è stato prigioniero degli americani e deportato in America dove doveva lavorare nelle fattorie.
Uno zio aveva come soprannome l'inglese, perché vestiva sempre impeccabilmente (per quei tempi e quei luoghi); ognuno aveva il suo soprannome, nessuno però ha ereditato quello del padre.
Tutti fecero lavori saltuari e stagionali, spostandosi di paese in paese secondo l'ingaggio.

Tutte cose che mio padre non racconta mai.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...