venerdì 2 settembre 2011

Giorno 3.

Witz, ovvero: l'umorismo tedesco.
Ora di educazione sessuale in una scuola di conigli:
- Quindi non è vera la storia del cilindro? -

Due pescatori:
- Oggi non abbocca. -
Dopo un'ora l'altro risponde: -Siamo venuti per pescare o per chiacchierare?-

Due cacciatori si incontrano:
- Ogni volta che sparo e manco la preda per un pelo, il mio cane si spancia dalle risate.-
- Ah. E cosa fa quando la colpisci?-
- Non lo so, ce l'ho solo da tre anni.-

Secondo un recente studio, le donne dicono 7000 parole al giorno, mentre gli uomini solo 2000 e sempre le stesse sei: "scusa cara, cosa mi stavi dicendo?"

h 8.45: 14,5° - 20,4° e pioggia
ps: la pioggia nelle previsioni non c'era, c'era invece un giro in bicicletta.


h 16.00: 25° - 23°
h 18.05: 21,9° - 23,1°

Ricette.
Pollo + olio + prezzemolo + mele + cipolle. Al forno.
Lattuga + pomodori + peperone giallo + mela + aceto balsamico. E olio e sale.
Trota + olio + aglio + melanzane. Al forno.
Pizzette + formaggio spalmabile + cipolle a dadini + spinaci. Al forno.

Una vera vacanza necessita anche di un po' di pioggia, che lava via i residui di pensieri rivolti a CasaMia.

h 10.00: la pioggia ci chiude in garage, pantaloni lunghi e felpa con cappuccio, a provare il mio nuovo trapano e formare il mio corredo di punte, viti, tasselli e chiodini: ora sono una vera DonnadiCasa.








h 17.00: il sole ci costringe fuori, tolti i pantaloni lunghi avevo i leggins al ginocchio - tolta la felpa e la maglia, sotto avevo la canotta: vestirsi a strati non è utile solo in viaggio (contro le variazioni di temperatura o il prezzo del bagaglio oltre i dieci chili), ma anche durante il soggiorno.
Prima volta in bicicletta. E anche ultima: tremava di paura. Siamo usciti soli.

CasaMia rimane in fondo ai nostri discorsi, perché quando spunta il sole, dopo una passeggiata in bicicletta, ci si siede di nuovo in giardino, una quadrato di prato verde,


con un bel libro - io - e una rivista che offre anche cruciverba - lo zio - e si chiacchiera anziché risolvere omicidi di fantasia o rebus e crittogrammi in tedesco.
Ma alla fine, scalza, ho raggiunto la fine del libro, ed ora mi si aprono tre strade:
- spulciare riviste;
- leggere i romanzi che ci sono nella mia camera;
- aspettare domenica quando andremo al mercato e l'amico di mio zio mi regalerà qualche libro!

Per ora, oltre al trapano e accessori, ho ricevuto una bicicletta col contropedale, con relativo lucchetto vintage e borsa portabagagli.

h 18.00: non vedo l'ora di cenare.

Ps: domani mattinata libera, io e la bici e tre commissioni da fare:
- ritirare il pane per la colazione e il giornale (per la colazione) nella bottega di fronte;
- comprare un rullino per una canon che, se funziona, sarà mia;
- guardare in uno dei negozi del centro commerciale se ci sono scarpe della mia misura o di mio gusto (ne dubito) - grande passo avanti nella disponibilità di mio zio che di solito decide lui momento e modello - ricordo ancora gli orribili stivaletti da neve che ho "dimenticato qui" la penultima volta.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...