giovedì 8 settembre 2011

Giorno 9.

12,9° - 20,5° ca. e da qui non ci muoviamo

Io mi muovo lentamente - i movimenti bruschi mi provocano un po' di nausea.
Ma oggi sto meglio, ho mangiato la colazione solita, ma ho lasciato il caffè a metà: troppi liquidi mi danno la nausea.
Con gli odori va meglio, ma non voglio esagerare.
Non devo tenere nemmeno lo stomaco vuoto troppo a lungo.
Questo ho imparato dopo 36 h di nausea e vomito.

Il cane invece non si è ancora ripreso dalla gita, mangia poco e dorme tantissimo: no, direi proprio che non può partire con noi, è troppo vecchio ormai.

Ieri sono saltati due inviti a cena (per fortuna, viste le mie condizioni):
- Scusate, ma la cena non basta per quattro. -
Mentre l'altra cena:
- Ah, ma noi adesso dobbiamo andare a dar da mangiare al gatto e finché torna dalla sua passeggiata...-
E va bene, ceniamo a casa. Ma ci avevano invitato loro.

Mio zio forse non aveva capito il concetto di nausea (ha scongelato e fritto un po' di gamberetti, solo a scriverlo io...), né quello di stomaco in rivolta (che non ha accettato nemmeno pane e fagiolini sconditi).
Me la son cavata con l'avanzo di pasta in bianco del pranzo (né olio né burro), se a pranzo non mi aveva dato la nausea, perché a cena?
E così ho potuto cenare.

Oggi piove e dovremmo andare a fare la spesa, e pian piano preparare i bagagli. Partiamo domani pomeriggio e va bene, perché voglio riprendere il corso di tedesco con poche assenze (perdo solo le tre lezioni di questa settimana). Questo è il motivo principale e più importante.
E poi qui è iniziato l'autunno freddo e non mi dispiace affatto, ma il fatto di stare male, anche se la temperatura è adatta a una giornata a letto sotto le coperte, mi rattrista perché vorrei sentirmi più attiva.

Se contiamo che ieri (cena esclusa) ho subito troppa vita sociale in un solo giorno, oggi sono proprio giù.

h 12.00: e fu così che l'uomo diede alla donna l'acqua calda: per lavargli la macchina.

h 16.30: 14,7° - 19,7° la differenza la fa il sole.

Prima di andar via dalla Germania però vi voglio mostrare come qui non ci siano solo pannelli solari in misura esponenziale rispetto a quei quattro o cinque dell'assolata Italia, ma anche molti più orti, se consideriamo un doppio punteggio a chi ne ricava uno da un quadrato di terra e un cubo di serra.






Viva la natura!
Ma se il supermercato vuole snellire i tempi di acquisto del pane? Semplice: installa un distributore automatico!


Ho anche già comprato i souvenir.. io sì, compro souvenir utili, mica acqua colorata spacciata per "profumo della città in estate quando non c'è vento".
Anche se il profumo del mio souvenir è buonissimo.

5x crema mani alla glicerina e camomilla

Posso dire comunque che durante questa vacanza ci siamo riposati:




E infine voglio ricordarvi che qui, nei negozi, sono già in vendita tutti gli addobbi di natale.
Mentre in casa non sono mai stati tolti...


Schütz Engel - angelo custode

Questo non è un addobbo, ma la normale carta da parati e il normale interruttore. Però, quanto mi piacciono queste cose "antiche" rispetto alla perfezione di una casa nuova di zecca!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...