giovedì 10 novembre 2011

Minuto per minuto.


- Capo.
- Sì?
- Il soggetto rientra dalla farmacia.
- Bene.
- Entra in casa.
- Bene.

h 10.45
- Cazzo cazzo cazzo!
- Marietti, che c'è?!
- Il soggetto sale in macchina!
- Cosa?!
- Cazzo cazzo cazzo, Capo, il soggetto sale in macchina ed esce in retromarcia.
- Seguitela, presto!! Salite in macchina, forza!
- Capo, le stiamo dietro.
- Marietti cosa succede?
- Capo non lo so, il soggetto si dirige verso l'uscita del paese.

h 11.10
- Capo?
- Sì.
- Capo, ci siamo.
- Marietti, dove siete, che succede?
- Il soggetto si dirige al solito parcheggio.
- Bene.

- Marietti?
- Sì, Capo?
- Cosa succede? Dove siete?
- Capo, il soggetto effettua diversi giri all'interno del parcheggio, una corsia dopo l'altra.
- Mm.. strano... Non perdetela di vista, ci dev'essere sotto qualcosa.
- No, Capo, tutto regolare: il parcheggio è pieno.
- Ah.
- Capo, incredibile.
- Cosa c'è?
- Ha trovato parcheggio!
- Cosa?!
- Capo, se mi permette..
- Dimmi Giorgetti..
- Capo, se mi permette era prevedibile. Stando alle dichiarazioni rilasciate dal soggetto nel corso dell'ultima inchiesta sulle attività sospette del soggetto stesso...
- Sì?
- Leggo: "io non trovo mai nulla" punto "tranne il parcheggio" punto "quello lo trovo sempre" punto.
- Capisco. Marietti dove sei? Cosa succede?
- Il soggetto fa manovra per infilare l'auto tra altre due che si trovano rispettivamente alla sua destra e alla sua sinistra. Il soggetto scende dall'auto strisciando sulla fiancata. Il soggetto chiude l'auto e s'incammina su per la scalinata ripida.
- Seguitela cazzo!
- Le stiamo dietro, Capo. Oh no!
- Cosa c'è?
- La sciarpina, il soggetto ha tolto la sciarpina e la lega alla tracolla della borsa.
- Bene.
- Il soggetto toglie anche la giacca e la lega in vita.
- Benissimo.

h 11.20
- Cosa succede? Dove siete?
- Scendiamo la scalinata, Capo. Il soggetto si dirige nuovamente al parcheggio.
- Bene. State pronti a seguirla.
- Sì, Capo.
- Cazzo cazzo cazzo!
- Cosa succede, Marietti?!
- Il soggetto non sale in macchina, lascia il foglio ritirato alla scuola nell'autoveicolo e riparte a piedi.
- Per dove? Marietti?
- Si avvia ad andatura sostenuta giù dalla discesa.
- Sostenuta? Marietti che cazzo dici, sei sicuro?
- Sì Capo, sostenuta.
- Cazz.. Marietti, cosa sta succedendo? È impossibile sost..
- Capo, se mi permette..
- Cosa c'è Giorgetti?
- È tutto regolare..
- Cosa vuoi dire?
- Il soggetto non ha i tacchi.
- Come no?
- No.
- C'è qualcosa di strano.. seguitela ... Perchè non ha i tacchi? Non capisco...
- Pantaloni da trekking, Capo.
- Ah. Capisco.
- Capo?
- Sì?
- Il soggetto entra in tipografia.
- Bene, e cosa fa?
- Stampa dei fogli.
- Li vedi Marietti?
- No Capo, sono troppo lontano.
...
- Marietti?
...
- Marietti, dove siete? Cosa succede?
- Fuori, ci fumiamo una sigaretta. Il soggetto si è infilato fra la calca alla cassa e aspetta.
- Aspetta? E cosa cazzo aspetta? Marietti, ma che cazzo dici?
- Aspetta il suo turno per pagare.
- Cosa?!
- Sì Capo, il soggetto ha avuto l'occasione di uscire, non visto, senza pagare le stampe, ma ha deciso di non sfruttarla.
- Non capisco...
- Il soggetto è alla cassa, dice qualcosa.
- Cosa?
- Un numero: ventisette.
- Ventisette? Cosa cazzo vuol dire?
- Capo, se mi permette..
- Che c'è Giorgetti?
- Si tratta presumibilmente del numero di fogli stampati.
- Capo, ho capito!
- Cosa Marietti?
- Il soggetto non ha sfruttato l'occasione di andar via senza pagare, perché la spesa totale è stata solo di 80 centesimi.
- Marietti, ma che cazzo dici? Ti sembra una che non paga?
- No Capo, ma lei ha detto..
- Non mi frega un cazzo di cos'ho detto! Marietti se ti sfugge...
- Cazzo esce!
- Marietti mi sto fidando di te, se ti fai beccare..
- Capo tranquillo, è tutto sotto controllo. Procediamo lungo la strada. Il soggetto infila i fogli nella borsa,e prosegue a passo spedito.
- Bene.
- Dalla borsa ha tirato fuori una banana e la mangia.
- Sì, va bene.

h 11.50
- Capo il soggetto si è fermato.
- Dove? Perché?
- Guarda dall'altra parte della strada.
- E cosa guarda? Marietti non mi far impazzire.
- Una casa, Capo, una villa dell'Ottocento, con giardino e cancellata.
- C'è qualcuno?
- Apparentemente no, Capo, anche se..
- Anche se cosa!?
- Mi è parso di notare una figura alla finestra, al primo piano.
- E lei guarda lassù?
- No, Capo. Il soggetto guarda all'altezza della porta d'ingresso.
- E allora?
- Capo, se mi permette..
- Dimmi Giorge'.
- Il soggetto potrebbe aspettare che la figura alla finestra la noti e scenda, uscendo dalla porta che il soggetto stesso tiene d'occhio.
- Ragazzi me lo dite chi cazzo abita in questa cazzo di villa? Perché lei sta lì davanti e non si muove?!
- Capo attraversa!
- Marietti seguila, cazzo senza farti notare!
- Capo si ferma.
- Chi c'è, cosa fa?
- Ci sono i cassonetti, non può salire sul marciapiede.
- Che cazzo dici. Marietti! Ci sarà un varco, mica è scema.
- Capo, incredibile.
- Cosa? Cosa!
- Ha aperto il cassonetto dei rifiuti organici e ha buttato dentro la buccia della banana.
- Capo, se mi permette..
- Giorgetti che cazzo vuoi!
- Il soggetto presumibilmente non voleva buttare la buccia per strada.
- Grazie Giorgetti, sei un cazzo di segugio, credimi.
- Capo, lei presumibilmente intendeva farmi un complimento, ma le giuro che io non ho fatto nient..
- Giorge' non scassarmi la minchia eh!
- Comandi.

h 11.57
- Marietti dove siete? Non sparirmi così!
- Camminiamo, Capo, a passo spedito sotto il sole.
- Bene.
- Capo, non capisco.
- Cosa, non capisci?
- Il soggetto all'incrocio non prosegue diritto, ma sale sulla destra.
- E allora?
- Tornerebbe indietro...?
- Impossibile.
- Appunto.
...
- Marietti?
- Capo, tutto regolare. Il soggetto risale di qualche metro dall'incrocio verso la strada a destra per poter attraversare sulle strisce pedonali.
- Marietti lo sai che quella è precisa.
- Sì Capo. Il soggetto prosegue diritto, come da programma.
- Bene.
- Presumibilmente il programma verrà rispettato.
- L'abbiamo già detto, Giorgetti.
- Confermo. Inoltre, stando alle intercettazioni telefoniche, già nel marzo 2010 il soggetto percorse questa strada.
- Giorgetti mi pigli in giro?
- No, Capo. I tabulati dimostrano che il soggetto ricevette un messaggio in cui si diceva "sono ancora in ufficio, se hai finito vieni tu da me, tanto la strada la sai, così ti fai una passeggiata". Dalle intercettazioni ambientali in quello stesso momento, il soggetto risulta essersi lasciato andare ad un'imprecazione.
- Allora era grave.
- Già.

h 12.00
- Capo, il soggetto si ferma.
- E perché?
- C'è una pianta.
- Ma che cazzo dici Marietti, che pianta c'è!?
- Non lo so Capo, se vuole m'informo..
- Capo, se mi permette.. non lo so nemmeno io.
- Marietti dimmi cosa fa!
- Tira fuori la macchina fotografica, e fotografa i rami della pianta.
- Marietti ma che fai, mi prendi per il culo?
- No Capo, il soggetto fotografa le foglie e i frutti della pianta.
- Presumibilmente la trova interessante.
- Marietti non può fermarsi adesso, non è in ritardo?
- Capo, no. Sono le 12 e 7  minuti primi, in perfetto orario.









- Capo riparte. Svolta a sinistra.
- Bene.
- Il soggetto slaccia la sciarpina dalla tracolla della borsa e la riavvolge al collo.
- Perché? Cosa c'è a sinistra?
- Ombra.
- Cosa?
- Capo, c'è ombra, pertanto il soggetto si rimette la sciarpa.
- Marietti, il soggetto si è fermato?
- No Capo, cammina e.. cazzo Capo!
- Cosa? Cosa!
- Il soggetto attraversa la strada..
- E allora?
- Ma non sulle strisce!
- Ma cazzo Marietti! Ma te l'ho detto, tienila d'occhio, quella è furba, se non stai attento ti vede lo capisce ti semina!
- Capo tranquillo, cazzo ce l'abbiamo fatta, siamo tutti dall'altra parte della strada.
- Marietti..
- Capo tranquillo. C'è mancato poco, ma non abbiamo perso il soggetto.
- Marietti te l'ho detto, quella inchioda, quella è furba, stai attento. Anche le foto possono essere un trucco, lo sai.
- Lo so, lo so. Capo entra.
- Dove? Chi?
- Il soggetto. Entra nell'ufficio di un'agenzia del lavoro.
- Marietti che cazzo significa? Cosa ci fa?
- Non lo so, da fuori vediamo solo che gesticola.
- Marietti qui c'è sotto qualcosa, aveva smesso di gesticolare tempo fa, perché adesso ricomincia?
- Capo non lo so, da fuori ho visto solo che per un attimo ha gesticolato.
- Strano...
- Presumibilment..
- Capo esce!
- Cazzo non fatevi beccare là fuori, se vi ved..
- Capo tranquillo, non può vederci.
- Perché, dove vi siete messi?
- Siamo dietro il soggetto, ma il soggetto è senza occhiali da sole.
- Marietti attento che quella t'incula.
- Capo, il soggetto ha in mano un foglio, lo infila nella borsa.
- Che foglio sarebbe, lo vedi?
- No.
- Capo, se mi permette..
- E vai col permesso Giorge'.
- Presumibilmente si tratta di una busta paga.
- Marietti che cazzo vuol dire, c'è qualcosa che non mi hai detto?
- No Capo, nulla di non detto.
- E allora? Perché ha una busta paga? Non mi avete mai parlato di lavoro!
- È quella di settembre, Capo.
- Marietti non mi prendere per il culo, che cazzo settembre, ma se siamo a novembre!
- Capo le giuro ch..
- Marietti non giurare il falso con me! È impossibile che a novembre sia andata a ritirare la busta paga di settembre, quella è una precisa, quante volte te lo devo dire?!
- Capo, se mi permette..
- Giorgetti tu ne sai qualcosa, o sbaglio?
- Ehm.. presumibilmente le è bastato constatare l'accredito su conto corrente.
- Giorgetti ma lo sai che hai ragione?
- Grazie Capo.
- Capo inchioda!
- Marietti cazzo te l'ho detto! Dove?
- Davanti a un mini market, c'è una donna di colore seduta sul gradino.
- Che cazzo ci fa con una negra...
- Capo, non sia razzista.
- Capo, se mi permette.. la donna ha un cestino pieno di incensi.
- E allora?
- Presumibilmente il soggetto intende acquistarne un certo quantitativo.
- Capo, il soggetto prende due scatole di incensi.
- Contratta?
- No Capo, sorride e lascia due monete sul palmo della mano della donna di colore.
- E la donna che fa?
- Sorride e ringrazia. Il soggetto si allontana.
- E basta?
- Basta così. Il soggetto mette l'acquisto dentro la borsa a tracolla, e cammina a passo spedito.
- Bene.
...
- Marietti che fai, mi tieni all'oscuro?
- No, Capo.
- E allora che fai non parli? Parla! Dove siete? Cosa succede?
- Siamo fermi al semaforo.
- E perché?
- Perché il soggetto si è fermato al semaforo.
- Sì, ma perché!?
- È rosso.
- Marietti, che c'è tutto 'sto traffico a quest'ora?
- No, Capo, la strada è libera.
- E allora perché si è fermata?
- Perché è rosso.
...
- Capo, attraversiamo.
- Bene, e ora?
- Ci fermiamo.
- Ancora?! Mariet..
- Capo è rosso anche l'altro semaforo.
- Ma dove cazzo state andando, al luna park?!
- Capo, in effetti c'è qualcosa di strano. Il soggetto abbandona la strada principale, e si dirige verso una salita stretta.
- E cosa c'è di strano?
- Non ha ancora tirato fuori la cartina.
- Vuoi dire... Mi stai dicendo che sta per salire sul colle, senza cartina?
- Capo, se mi permette.. il soggetto non ha prelevato nessuna cartina. Dalle intercettazioni ambientali risulta uscita di casa in tutta fretta.
- C'è qualcosa di strano. Ragazzi seguitela, se la perdete adesso io..
- Capo il soggetto sale verso il colle, a passo spedito.
- Spedito sul colle? Anche questo è strano...
- Il soggetto si guarda attorno, senza rallentare il passo, e corruga la fronte, co..
- Marietti cosa succede? Chi c'è?
- Nessuno, Capo, il soggetto cammina e riflette.
- Presumibilmente riconosce la strada.
- Giorgetti mi stai dicendo che conosce anche questa?
- Non so, Capo.
- E allora stai zitto cazzo!
- Il soggetto prosegue sulla salita. Un frate la affianca, e la sorpassa, un'auto fa manovra e la evita per un pelo, un piccione la sfiora. Cazzo cazzo cazzo..
- Che c'è Marietti!?
- Il piccione!
- E allora?
- È già la terza volta.
- Cosa? Cosa!
- Si è accorta che i piccioni oggi stanno sugli alberi.
- Cazzo Marietti, te l'ho detto, quella è furba. Finirai per farti scoprire.
- No Capo, tranquillo. Ci siamo organizzati.
- Che cazzo vuol dire..
- Capo la sciarpina!
- Cosa c'è, cos'è?
- La sciarpina, se l'è rimessa!
- Marietti parla chiaro cos'è successo?
- Una zona d'ombra.
- L'ha messa?
- Sì, fatto.
- Bene.
...
- Marietti, ci dobbiamo preoccupare?
- No, Capo. Tutto regolare. Il soggetto prosegue diritto sulla salita. È visibilmente accaldato e temerario.
- Ma come cazzo parli?
- Il soggetto prosegue senza tentennamenti.
- Capo, se mi permette.. presumibilmente non si perderà. La strada sembra procedere parallela al colle, ma a mezza altezza.
- A mezza che?
- Non alla base, né in cima.
- Tanto di capello, Giorgetti, ma che vuol dire?
- Che potrebbe aver scelto la strada giusta.
- Ragazzi ve l'ho detto, quella non scherza.


h 12.25
- Capo è incredibile!
- Cosa?
- Ce l'ha fatta! Il soggetto è arrivato alla fine della strada!
- E allora? Che cazzo è un vicolo cieco?
- No Capo, incredibile, la strada termina esattamente sulla via principale che circonda il colle.
- A mezz'altezza..
- Giorgetti chiudi il becco.
- Capo, Giorgetti ha ragione!
- Ah sì?
- Sì, si tratta della strada piana, quella che dalla scuola porta al negozio.
- Io non capisco...
- Il soggetto ha effettivamente tagliato per il colle, giungendo a destinazione in meno di quindici minuti! È a pochi metri dal negozio.
- Cazzo Marietti, ve l'avevo detto, seguitela e state attenti.
- Il soggetto entra nel negozio.
- Bene.

h 12.50
- Marietti, ma dove cazzo siete, cosa succede?
...
- Marietti?!
- Mm.. sì.. mm..
- Marietti!!?
- Sì? Capo?
- Dove cazzo siete? Perché non mi rispondi?
- Capo siamo al bar all'angolo per l'aperitivo.
- Marietti?
- Sì?
- Dov'è LEI?
- Ancora nel negozio, Capo.
- E vo.. Marietti? Mi vuoi provocare? Che cazzo ci fate al bar se lei è nel negozio?!
- Capo, tranquillo, è tutto sotto controllo. Il soggetto si aggira indeciso nel negozio.
- Indeciso? Mi prendi per il culo?
- In effetti, più che indeciso è... dubbioso.
- Dubbioso.
- Beh, forse è piuttosto..
- Capo, se mi permette.. Il soggetto ha trovato le buste, le penne e anche dei nastri carinissimi..
- Marietti fai star zitto 'sto frocio.
- Capo, è vero, il soggetto ha trovato tutto.
- Tutto? Ma non era "dubbioso"?
- Sì. No.
- Sì o no?
- No Capo, era piuttosto come un bambino in un negozio di giocattoli. Troppe cose, pochi soldi, poco tempo, poca voglia. Ma alla fine ce l'ha fatta, ha trovato tutto.
- Senza chiedere?
- Mm.. no, qualcosa ha chiesto, ma poco.
- Bene, e ora?
- È uscito! Cazzo cazzo cazzo..
- Marietti ti giuro che se la perdi! Quella inchioda, lo sai!
- Lo so, lo so, ce l'abbiamo.
- Bene. Dove va?
- Sale su.
- Ma non era in piano?
- Solo più avanti. Ecco, ora è sulla terrazz.. cazzo..



- Marietti..
- Si è fermato, Capo.
- E cosa fa?
- Non lo so, io mi son dovuto nascondere, cazzo per poco non mi vedeva..
- Marietti ma che cazzo, quante volte te l'ho detto!
- Capo, se mi permette.. il soggetto si è fermato, si è girato e sta fermo lì. Guarda indietro.
- Indietro?
- Sì, Capo.
- E basta? Sicuro che non stia telefonando?
- Sì Capo, ha le mani sui fianchi, guarda e basta.
- E basta?
- E basta. Il soggetto è fermo, con sguardo indagatore.
- Cazzo vi ha visti, lo sapevo.
- Capo, se mi permette.. il soggetto non mi può vedere.
- Perché no?
- Ci siamo divisi: Giorgetti lo precede, io lo seguo. È più sicuro.
- E finalmente cazzo, ve l'ho detto e ripetuto, quella è furba.

"Presumibilmente se sto qui non mi vede."

- Capo, riparte.
- Bene. Seguitela. Con circospezione.
- Capo, ma come parla?
- Seguitela cazzo!
- Il soggetto prosegue sulla strada in piano. Capo, scusi.
- Dimmi Marietti.
- Ma non è che il soggetto ora ci frega e se ne va su per i Giardini Pubblici?
- Marietti non dire cazzate, così allunga la strada.
- Sì, ma il soggetto a volte lo fa.
- Cazzo Marietti, ma l'hai visto che ore sono? È ora di pranzo non lo farà mai!
- Ha ragione Capo, lei ha ragione.
- E certo che ha ragione, il Capo segue il soggetto da anni, come un maniaco.
- Giorgetti se non chiudi quella cazzo di bocca ti depenno dalla lista dei vivi! A bastonate!
- Scusi.
- Prosegue diritto, non sale su per i giardini.
- Lo sapevo.
- Prosegue diritto, non scende nemmeno.
- Perché no?
- Capo, se mi permette..
- Giorgetti non dire stronzate!
- No, Capo, ma è molto strano.
- Cosa?
- Il soggetto non scende giù per la strada in discesa.
- Perché così allunga!
- Capo ma la pendenz..
- Ma se ti dico che è ora di pranzo, che cazzo pendenza, Giorge' non farmi incazzare!
- Capo, in effetti Giorgetti non ha tutti i torti, la strada a destra è in discesa.
- Ma è più lunga, cazzo! Se me la perdet..
- Capo tranquillo, è qui fra noi due.
- In che senso?
- Nel senso che Giorgetti la segue, ed io la precedo.
- Ma Giorgetti non era davanti?
- No Capo, era sceso giù per la discesa, ma il soggetto ha proseguito diritto, sulla strada in piano.
- Come da programma, e allora? Non fate cazzate ragazzi, quella vi frega e voi neanche ve n'accorgete.
- Capo, se mi permette.. io preferisco così. Il soggetto da dietro è meglio..
- Giorgetti che cazzo dici! Sto per spararti un colpo in fronte, se dici un'altra stronzata!
- Capo, lei non è qui com..
- Giorgetti non provocarmi i..
- Capo, si calmi. Giorgetti! Tu la prossima volta aperitivo analcolico. Capo lei però, mi sembra un po' troppo emotivamente coinvolto, il sogge..
- Marietti dove cazzo sei?
- Capo, è incredibile!
- DOVE CAZZO SEI!
- Capo, siamo davanti alla scuola! Alle 13 e 10 puntualissimi! Incredibile.
- Che cazzo vuol dire, Marietti spiegati. Perché cazzo siete tornati lì?
- Capo, se mi permette..
- Giorgetti!!
- Capo, se mi permette..il grafico e il percorso prevedevano esattamente il transito davanti alla scuola di lingue.
- E allor..
- Inoltre, se mi permette..
- Marietti non ti ci mettere anche tu a leccarmi il culo, parla!
- Scusi. Inoltre è perfettamente nella tabella di marcia: due ore esatte. Alle 11 e 10 il soggetto è partito dal parcheggio, e alle 13 e 10 il soggetto è rientrato. Come da grafico predisposto.
- Marietti che cazzo dici, che grafico? Quella doveva uscire di pome..
- Sì, Capo, scusi, volevo solo dire che aveva previsto esattamente di necessitare di due ore. Il grafico lo dimostra, mentre la tabella chiarisce che le due ore in oggetto erano collocate inizialmente nella fascia oraria pomeridiana, dalle 15 alle 17, orario d'apertura concomitante di tutti gli uffici in esame.
- E le spezie dove cazzo me le metti Marietti? Ma cosa dici!
- Le spezie sono extra, Capo. Il supermercato chiude alle 21, non erano inserite nel grafico degli uffici, nemmeno ieri.
- Capisco. E mentre tu mi dici tutte queste cazzate sulla tabella e sul grafico LEI DOV'È!?
- Capo, è qui. Dietro di me, davanti a Giorgetti.
- Che gode.
- Giorgetti ti spacco il culo, che cazzo godi!
- Niente Capo, non si preoccupi, Giorgetti scherza.
- Che cazzo scherza, Marietti io se vengo lì vi spacco il culo a tutt'e due!
- Capo non si preoccupi, Giorgetti non gode. Se ben ricorda il soggetto cammina con la giacca legata in vita, non c'è nulla da vedere!
- Bene. Lo spero proprio.
- Stia tranquillo. Capo scendiamo.
- Dove?
- La scalinata verso il parcheggio.
- Bene ci siamo.
...
- Uh mammabella!
- Che ha Giorgetti adesso?
- Non so..
- Giorgetti? Che c'è?
- Uh un micione bello bello!
- Marietti sparagli, ti prego.

h 13.20
- Capo, c'è qualcosa che non va.
- Cosa?
- Il soggetto brucia tutti i gialli.
- Meglio del rosso.
- Sì ma..
- Marietti cosa pretendi, è ora di pranzo!
- Capisco.
- Cazzo Capo!
- Cosa c'è, Marietti?
- Il soggetto ha azzardato un sorpasso incrociato!
- Che cazzo vuol dire?
- Ha sorpassato un furgone, e ha tagliato la strada ad un pullman gran turismo, poi si è infilato nel parcheggio del supermercato.
- E allora? È ora di pranzo, te l'ho detto.
- Sì, ma ora il soggetto è fermo, ha spento il motore, ma non scende dalla macchina.
- Perché? Cosa sta facendo è al telefono?
- No, nulla. Ha aperto i finestrini.
- E perché?
- Perché c'è caldo, non ha trovato posto all'ombra.
- Sì, ma cosa fa in macchina coi finestrini aperti? È sola?
- Capo, se mi permette..
- Giorgetti, ti prego e ti scongiuro..
- Capo, scusi io so cos'è successo..
- Giorgetti allora parla, che aspetti!?
- Presumibilmente il soggetto intende ascoltare fino alla fine il pezzo dei Genesis che è in programmazione alla radio in questo preciso istante.
...
- Capo?
- Sì, Marietti?
- Il soggetto scende dall'auto e si dirige verso le porte scorrevoli del supermercato.
- Bene.
- Entra e non prende il cestino.
- E due spezie quanto vuoi che pesino?
- Rallenta davanti ad una pedana di casse di Prima Macerazione, non capisco..
- Quel coglione..
- Capo, cosa significa?
- Niente. Dov'è?
- Capo?
- Cosa!
- Cos'è questa storia del vino?
- Niente ho detto!
- Presumibilmente si riferisce a qualcuno che il soggetto frequentava anni fa e che aveva fatto conoscere al soggetto il vino in oggetto..
- Giorgetti fatti i cazzi tuoi!
- Anni e anni fa, davvero secoli!
- Capisco.
- Non capisci un cazzo, Marietti.
- No certo che no, però..
- Però un cazzo. Dov'è!
- Lei è lì, Capo, tranquillo.
- Marietti se ti sento chiamare il soggetto "lei" un'altra volta ti infilo una bottiglia di Prima Macerazione su per il culo e poi un'altra e un'altra ancora!
- Capo si calmi, mi scusi.
- Lei per voi è solo e soltanto e per sempre "IL SOGGETTO"! Cazzo? Capito?
- Capo, incredibile!
- Cosa c'è ora?
- Il soggetto ha trovato l'anice stellato!
- Incredibile davvero, non l'avrei mai detto.
- Ma non lo prende.
- Ah no?
- No, costa sette euro e novantanove centesimi.
- E sticazzi. E ora?
- Ha preso.. non capisco.. sembra..
- Cosa?
- Presumibilmente colorante per dolci.
- Impossibile!
- Rettifico: trattasi di cacao liquido in tubetto per decorazione di dolci.
- Ah ecco, volevo ben dire.
- Capo, il soggetto procede, un po' disorientato.
- Sei sicuro?
- Ehm.. no, in effetti sembra più.. curioso.
- Cosa c'è?
- Ah, ora capisco.
- Cosa c'è!
- Prodotti per dolci, di tutti i tipi.
- Cavoli, ma quanta bella roba qui, anche le roselline di zucchero! E il panetto di marzapane per fare le roselline!
- Marietti fai star zitto quel frocio di Giorgetti!
- Capo, non sia razzista.
- Non è razzismo, è che siete ancora lì! E lei? Lei dov'è? Quella vi frega, ve lo dico io!
- Capo, tranquillo, è li. Ha trovato le spezie. Cazzo, incredibile: il coriandolo, addirittura!
- Lo sapevo, nulla è lasciato al caso. Vi infinocchierà tutti.
- Sì! Finocchio, anice, cannella! Tutti, ci sono!
- Marietti non ti ci mettere anche tu!
- Capo, è vero, questo supermercato è fornitiss.. cavoli, ha inchiodato e fatto inversione nella stessa corsia.
- Te l'ho detto!
- Rallenta.. sembra..
- Cosa?
- Sembrerebbe attirata dal burro salato..
- Sì, lo so. È quello svedese.
- Accidenti...
- Giorgetti cosa c'è?
- Ma quanti tipi di yogurt ci sono qui, uh ma è bellissimo!
- Marietti dagli un pugno in pancia da parte mia.
- Capo, Giorgetti è sparito da un pezzo, non so dove sia.
- Meglio così.
- Capo, c'è qualcosa che non va.
- Cosa? Cosa!
- Il soggetto..
- Sì?
- Non si ferma davanti a nulla, guarda annoiato e..
- Cazzo, Marietti ma quante volte te lo devo dire? È ora di pranzo!
- Sì ma..
- Sì ma cosa?
- Non si ferma nemmeno davanti al reparto libri, è passato diritto!
- Bene, bene, tutto regolare.
- Se lo dice lei. Cazzo cazzo..
- Marietti!
- Scusi, ha inchiodato di nuovo.
- Perché?!
- Perché la cassa massimo dieci pezzi è la numero due. Eravamo alla cinque.
- Marietti se ti fai beccare ti faccio un culo così.
- No, tranquillo. Tutto a posto.
- Eccotti!
- Giorgetti andiamo.
- Eccomi! Ma hai visto quanta..
- Marietti sopprimilo, te lo ordino!
- Capo ma è terribile!
- Giorgetti chiudi il becco!
- Ma Capo! Il soggetto ha consegnato la tessera, e non ha ricevuto nemmeno un bollino!
- Giorgetti, un bollino per dieci euro di spesa, lo sanno anche i cani.
- Il soggetto ci sarà rimasto male..
- Non gliene frega un cazzo del bollino!

h 13.50
- Cavoli, Capo.
- Giorgetti? Cosa c'è?
- La strada del supermercato è a senso unico, dobbiamo fare tutto il giro.
- Marietti, perché non l'hai lasciato lì?
- Capo, Giorgetti ha ragione, dobbiamo fare il giro lungo.
- E credi che lei non lo sappia!? Certo che lo sa, era previsto!
- Capo, il soggetto brucia i gialli, e azzarda svolte a sinistra proprio quando di fronte arrivano altri autoveicoli.
- Marie', e quante volte te lo devo dire che ha fame?
- Sì ma..
- Guida e stai zitto.
- Capo ci provo, ma a malapen.. ecco ci siamo fermati.
- Perché?
- Traffico, alla rotonda.
- Presumibilmente andrà al distributore.
- Ha girato?
- No.
- E allora di che cazzo parla Giorgetti?
- Sì, Capo, qui vicino c'è il famoso distributore di benzina, quello più economico di tutta la città e la provincia.
- E allora?
- Dice che il soggetto stavolta non approfitterà del fatto di trovarsi qui?
- In effetti..
- Il soggetto guarda verso sinistra, verso il distributore.
- Siete già lì?
- Quasi, eccolo.
- Gira?
- Non ancora, alla rotonda c'è traffico.
- Ma cosa fa guard..
- Cazzo! Ora capisco!
- Cosa Marietti?
- Perché il soggetto viene qui a rifornire: il diesel è a uno, virgola, quattro tre quattro al litro!
- Non è mica scema.
- No ma..
- Ecco gira!
- Gira?
- Sì, Capo, gira, ha messo freccia.
- Seguitela!
- Ci proviamo.
- Seguitela, ho detto!
- Ecco, Capo, è in fila al distributore.
- È pieno?
- No, un autoveicolo per pompa.
- Bene.
- Ha spento il motore.
- Bene.
- L'ha riacceso.
- Perché?
- Si avvicina.
- Bene.
- Fa retromarcia e si sposta.
- Perché?
- Capo, se mi permette..
- Cosa?
- Presumibilmente perché alla pompa 1 è possibile il pagamento solo con carta.
- Capisco.
- Capo, dal labiale si direbbe che il soggetto abbia appena detto "ma guardampo' 'sta puttana".
- E con chi ce l'ha?
- Presumibilmente con una donna che mentre rifornisce parla al cellulare. Pericolosissimo. C'è anche scritto.
- Capo, si sposta.
- Perché?
- La pompa 6 si è liberata.
- Bene.
- Scende dalla macchina.
- Sì.
- Inserisce la banconota e preme sul pulsante..
- Davvero?
- Apre il serbatoio.
- Sì?
- Rifornisce.
- Marie', mi vuoi dire una vocale anche ogni volta che inspira ed espira?!!
- Scusi.

- Capo ci siamo, riparte. Incredibile! Ha fatto inversione sulla doppia striscia continua, e torna indietro alla rotonda.
- E allora?
- Sì ma.. il soggetto..
- Il soggetto ha fame, e daje!
- Sì.. infatti, ha ripreso coi sorpassi azzard... Capo! Che faccio prendo il numero di targa di questo stronzo che ha appena tagliato la strada al soggetto?
- No, se n'è già dimenticata.
- E quest'altro? Anvedi 'sto.. Capo, un altro.
- Marietti, rilassati.
- Capo, c'è qualcosa che non va..
- Un altro stronzo? Al terzo puoi intervenire, lo sai.
- No, Capo, c'è qualcosa di strano. Il soggetto procede ad una velocità di gran lunga superiore a quella consentita..
- Ha fame.
- Capo, se mi permette.. si tratta del 30%.
- Che cazzo dici, Giorgetti?
- Il soggetto procede ad una velocità superiore del 30% rispetto ai rispettivi limiti di velocità.
- Rispettivi di chi?
- Dei limiti. Ehm.. i limiti rispettivi dei tratti di strada.
- Io non capisco.. Marietti, lo aiuti tu?
- Capo, Giorgetti intende dire che il limite di velocità di ogni tratto di strada viene sistematicamente oltrepassato dal soggetto nei limiti di un 30% in più.
- Marietti, non lo dovevi aiutare?
- Capo, qui il soggetto procede a 110 chilometri orari.
- Perfettamente nei limiti, siete sulla statale no? O no?!
- Sì, Capo, ma in questo tratto il limite è di 80 chilometri all'ora.
- Bene.
- Non proprio, direi.
- Marietti! È tutto regolare, credimi, è ora di pranzo, che cazzo ti metti a contare le ore e i chilometri, seguila e basta, cazzo, ma è così difficile da capire?
- Va bene.

h 14.15
- Capo che culo!
- Cosa?
- L'ultimo semaforo. È verde, non ha nemmeno dovuto rallentare.
- Sì, ma voi? Dove siete?
- Regolari.
- Cioè?
- La seguiamo.
- Mi raccomando non perdetela.
- Capo, la strada è libera, ci siamo solo noi.
- E allora non fatevi beccare!
- No, tranquillo.
- Bene, è fatta.
- Capo, non direi.
- Perché? Cosa fa? È al telefono?
- No capo, presumibilmente il soggetto non possiede un auricolare.
- Presumibiluncazzo, Giorgetti. L'auricolare non ce l'ha, lo so!
- E allora, Capo, se mi permette.. non può essere al telefono.
- Giorgetti ha ragione.
- Avete ragione. Bene, allora è fatta.
- Capo, non direi.
- Perché!!?
- Non siamo ancora arrivati a casa.
- E allora? Cosa vuoi dire? Parla!
- Niente, però.. io non abbasserei ancora la guardia, non siamo ancora arrivati a casa.
- Marietti ma tu da che parte stai?
- Dalla sua, per questo lo dico.
- Marietti, se non la finisc..
- Uh, Capo che strano!
- ... cosa Giorgetti?
- È la seconda volta che incontriamo un terreno verde cosparso di pecore, e il soggetto non si ferma a fotografare.
- Marietti gli rispondi tu?
- Sì. Giorgetti?
- Sì,Marietti.
- È ora di pranzo.
- Ah.
- Capo siamo quasi arrivati.
- Bene.
- Cazzo, che..
- Che?
- Il diesel qui costa uno, virgola, cinque uno zero. Ora capisco!
- Già. Ve l'ho detto che è furba.
- Già.
- Capo, facciamo il giro: lavori in corso.
- Va bene, muovetevi però.
- Capo, noi ci limitiamo a seguire il soggetto.
- E il soggetto dove va?
- Verso casa.
- Bene.

h 14.24
- Eccoci a casa, Capo. Il soggetto entra, spegne il motore, chiude la macchina, chiude il cancello, si dirige verso l'edificio domestico.
- Ma come cazzo parli?
- Capo, è dentro.
- Ottimo. Ottimo lavoro ragazzi.
- Grazie, Capo.
- Grazie, Capo.
- Fatemi avere il vostro rapporto scritto.
- Cosa?
- Una relazione. Sulla mattinata di oggi. Dettagliata.
- Più di così?
- Nero su bianco.
- Va bene, ma..
- Ma cosa?
- Oramai il soggetto è al sicuro, possiamo prima pranzare?
- E va bene, prima pranzate.


------------------------------------------------------------------------------ Capo, se mi permette..
- Che c'è ora?
- Il soggetto presumibilmente avrà il pomeriggio libero.
- E allora?
- Non si sentirà solo?
- Giorgetti adesso vengo lì e ti spacco il culo!!

8 commenti:

  1. AH AH AH TU SEI FUUOOOOOOORi... XD

    RispondiElimina
  2. e aggiungerei "colori davvero stupendi".
    stona un po' la tipa di spalle... :P

    RispondiElimina
  3. troppo fuori!!!! :-P
    fantastiche le foto!

    la tipa...galattica da dietro, mi immagino il resto! :-P

    RispondiElimina
  4. Riccardo: camminare fa bene alla salute, e alla mente, come vedi!
    Isabel: sì, era una bellissima giornata per fare foto, anche se i rilievi della scientifica hanno mostrato alcune sfocature, che naturalmente non ho postato ;-)
    Ri-Riccardo: la tipa di spalle in effetti è un po' grigio-scura, presumibilmente per non dare nell'occhio; a parte il pugno in un occhio della sciarpina.
    Erika: grazie, quella pianta l'ho vista anche un'altra volta, ma le foto non erano venute altrettanto bene; per quanto riguarda la tipa, ti assicuro che la galassia è solo dietro, Giorgetti te lo potrà confermare ;-)

    RispondiElimina
  5. L'ho letto tutto:divertentissimo.Mi è rimasto però un dubbio: che pezzo dei Genesis stava ascoltando ? Se non me lo dici,stanotte,faticherò a prender sonno :)

    RispondiElimina
  6. Blackswan: ehm.. naturalmente.. se non ho scritto il titolo.. ehm.. cioè..
    Ma non disperiamo! In fondo era solo pigrizia, suspence, distrazione, no?
    Anche uno Spirito ha le sue fonti, mica voglio avere la tua insonnia sulla coscienza!
    Ebbene, trattavasi di Dance on a volcano, nella fattispecie, live.

    RispondiElimina
  7. Ho dormito bene:è una bella canzone :)

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...