venerdì 25 novembre 2011

Nuova ricetta.

Stamattina alle nove avevo già mandato n.8 messaggi d'invito al compleanno di domenica, chiedendo di darmi l'ok.
La prima a rispondermi è stata la Vodafone, per dirmi che sono scesa sotto l'euro di credito.

In realtà ora credo di essere sotto i 50 centesimi, perché non per tutti era chiaro il concetto. Ad esempio uno di quei tre ai quali ho dovuto precisare di essere Elle, perché non ha il mio numero, mi ha fatto scrivere un messaggio in più, per rispondere alla domanda "Elle chi?".
Ma quante Elle conosci??
Elle io.

Ad altri che mi avevano parlato di regalo ho dovuto inviare il nome esatto del profumo che, in mancanza di altre idee, potrebbero regalare con successo, soprattutto per scusarsi della candela viola che regalarono alla Festeggiata due anni fa, perché scusate ma regalare una cosa per la casa ad un compleanno l'è proprio brutto.
Risposta: "abbiamo già comprato un'altra cosa, grazie".
Allora perché chiedi?
Comunque non invidio la Festeggiata.

Un'altro, dopo aver ricevuto il messaggio "domenica 27 h 21 tutti a cena dal tedesco di piazza Galilei bla bla bla la torta la porto io bla bla bla", mi ha risposto: "bene, allora domenica cosa si fa?"
... si.. si mangia, no?
Non ho risposto.

Un altro, che aveva appoggiato la mia idea del tedesco perché lo conosce e poi un'amica di un'amica della sua ragazza ci lavora se vuoi ti do il suo cellulare, quando gli ho detto che ci sarei andata ieri di persona, mi ha risposto: "mi raccomando, tratta per il prezzo della birra".
La mia eventuale risposta sarebbe stata: "tesoro caro, io birra non ne bevo, me ne frega un cazzo del suo prezzo, se vuoi risparmiare la prossima volta la tua amica la chiami tu e organizzi tu".
Il mio messaggio successivo invece è stato stamane: "domenica 27 h 21 bla bla bla menù speciale di compleanno 7 euro bevande escluse bla bla bla la torta la porto io bla".
Pertanto: siccome paghi solo 7 euro per mangiare, il resto dello stipendio te lo puoi sputtanare in birra, va bene?

Va bene, succede, certo, quando una compagnia non riesce ad organizzare un compleanno a sorpresa e devo intervenire io che sono esterna al gruppo, per fare cose banalissime tipo uscire per cena coi miei amici del corso di tedesco, mangiare in un locale tedesco, conoscere il proprietario tedesco di cui Matteo è amico, e dire:
"Senti.. per un compleanno? Domenica? Siete aperti? Posso portare io la torta?"
A Karl a quanto pare le feste di compleanno piacciono molto, e siccome ero indecisa sul menù fisso da richiedere, perché so che tanto a nessuno degli invitati sarebbe andato bene, ho detto "fai tu".
"Vieni vieni" mi ha detto Karl portandomi in cucina, dove ho contrattato direttamente col cuoco per un Auflauf con patate cipolle speck e besciamella e non ricordo cos'altro, carne di maiale non ricordo come e insalata mista per sciacquarsi la bocca. Sette euro bevande escluse: almeno del prezzo non si potranno lamentare.
E la sostanza vi assicuro che c'è.

Per la torta dobbiamo portarci i piatti di plastica da casa: io li ho comprati di carta e arancione, colore preferito della Festeggiata, abbinati ai bicchieri di plastica. Ho anche preso un decoro per la torta e gli ingredienti che mi mancavano per la sorpresa (la torta invece mi è stata esplicitamente richiesta).
Spero davvero che i regali stavolta siano decenti: non solo gli amici del cuore della Festeggiata non hanno capito una mazza dei suoi gusti, dopo anni di amicizia (dai 15 ai 20 anni di amicizia, mica poco), ma non sono stati in grado nemmeno di prenotare un aperitivo in un locale qualsiasi. Inutile, se manca l'organizzatrice di eventi, nessuno della compagnia riesce a muovere un dito.
Purtroppo l'organizzatrice di eventi del gruppo è la Festeggiata, che ora vive in un'altra regione e farà una toccata e fuga domenica solo per festeggiare coi suoi amici di sempre.

Vista l'impossibilità di organizzare a distanza (qui mi sa che il passa parola va ancora per la maggiore...), visto che tutti hanno consigliato un locale fantastico che però doveva chiamare la Festeggiata e che, una volta contattato ha ammesso di non lavorare di domenica...
Ehi, ma di domenica non lavora più nessuno??
Pure io, che due settimane fa sono andata in un ristorantino carinissimo dove tutto è fatto a mano, mi son sentita dire  "ah, mi dispiace, la domenica siamo chiusi". E dire che non ero neppure convinta, perché sapevo che tutti si sarebbero lamentati di dover festeggiare un compleanno in una trattoria di paese, ma credevo che l'importante a quel punto fosse stare insieme perciò ho chiesto...
Illusa.

Ieri però sono stata dal tedesco, Karl è simpatico e la cucina di Boris è squisita, se si lamentano stavolta, vuol dire che è congenito.

Bene, dopo un 90 percento di post stile lamentela, devo confessarvi che io oggi sono perfettamente di buonumore: sono le piccole cose a fare la differenza, e direi che un 10 percento, per quantificare la "piccola cosa" è validissimo.
Suggerirei pertanto a tutte le casalinghe di unire cinema tedesco anni '30, cena ottima (tedesca), performance inglese coi fiocchi per esser la seconda lezione, performance lodevole in palestra e se son sopravissuta oggi sono indistruttibile (ok, lo penso ogni volta), e nessun motivo per urlare a CasaMia: è questa la mia ricetta per una settimana di buonumore.

4 commenti:

  1. Intanto, complimenti.La festeggiata ha un'amica coi fiocchi.Io certi sbattimenti non li farei mai per me stesso ma per un amico,si.Quindi hai la mia stima ( e non solo per questo, ovviamente ).Tra l'altro, direi che hai anche doti miracolose:una cena a sette euro dalle mie parti non la fai nemmeno al bar della stazione.Certo, dal tedesco io una birretta me la berrei pure e considerato il menù direi che ce ne stanno benissimo anche due,forse tre.E,se abitassi da quelle parti,e so che non abito da quelle parti,una capatina ce la farei anche io :)

    RispondiElimina
  2. Isabel: la Vodafone è implacabile e a volte anche un po' prevenuta, certi messaggi secondo me li manda in anticipo :)

    Blackswan: la cena a 7 euro ha stupito anche me, vedremo se c'è dietro la batosta per la birra ma quella non mi riguarda ;) io al massimo farò il bis con lo jäger, ma spero che a quel punto tutto il gruppo si senta così debitore verso di me da offrirmeli ;)
    Grazie per i complimenti, ma è l'unica persona per la quale mi sbatterei un minimo, mentre per me.. tengo nascosto il mio compleanno, perché odio le sorprese e i festeggiamenti affollati, e se decido di festeggiarmi mi regalo qualcosa che posso godermi io soltanto :)

    RispondiElimina
  3. Ma sai che mi sei quasi simpatica ? :)l'ultimo periodo lo avrei scritto uguale anche nelle virgole...
    Spero che di Jager ti offrano almeno una bottiglia :)

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...