venerdì 9 dicembre 2011

Da segnare.

(Bergamo)
Post a reti unificate.
Messaggio alla nazione.
Momento epocale.
Un minuto di silenzio.

Un essere supremo che, in virtù della sua perfezione, viene preso più sul serio di me, con una telefonata urgente (no, infatti non parlavo di dio) ha permesso alla montagna di andare da Maometto.
Ovvero: la mia famiglia mi ha porto, tra le lacrime, le sue scuse per avermi trattato male in questi ultimi giorni.

Evidentemente ero messa proprio male se persino l'essere supremo ha pensato bene di intervenire, considerato che di solito questo ruolo ce l'ho io.
Mi sento come se l'angelo vendicatore che c'è in me si fosse incarnato nell'essere supremo, per agire meglio.
In effetti oggi mi era rimasta solo la fiammiferaia, anche se meno piagnona di ieri.
Per non smentirmi, visto che ho una certa reputazione da difendere, non ho accolto con lacrime sentite e commosse le scuse, ma ho dichiarato a mezza voce che l'unica cosa che vorrei io è che in questa famiglia si urlasse meno, si pensasse meno a trovare qualcuno da accusare dei propri problemi e ci si sforzasse tutti un po' di più per creare e mantenere un'atmosfera decente. E vorrei che tutti si ricordino che ci sono anche io.

Forse avrei dovuto chiedere di più, porre più condizioni? Adesso non mi viene in mente altro.

Le scuse comprendevano anche le seguenti frasi:
- certo che siamo contenti che sei andata lì (=che sei stata in ferie)
- certo che lo sappiamo che ci sei anche tu, anche se stai sempre in camera tua (=certo se rimanessi qui con noi a guardarci negli occhi, sarebbe meglio, ma capiamo che senti il bisogno dei tuoi spazi)
- è che noi.. noi.. noi.. siamo vecchi malati e soli e nervosi e ci prende così ma non volevamooo oooo o!

Da quando sono in vita una cosa del genere a CasaMia non era mai successa (scusa??), l'essere supremo ha un potere che io, in tanti anni di apparizioni, non ho mai nemmeno sfiorato. Chissà che parole ha usato..

Io però non sono andata in brodo di giuggiole, non è da me. Non mi fido tanto delle parole, a me interessano i fatti. Staremo a vedere.

Però una breccia è stata aperta, dalla quale riesco a vedere con la fantasia tutto il mese corrente meno tetro di come l'ho immaginato fino a poco fa.

9 commenti:

  1. ooooh sono proprio contenta :)
    e per festeggiare mi metto alla ricerca di una canzone di natale degna di te...spero;)
    avrai presto mie notizie cia'

    RispondiElimina
  2. è u'ottima notizia! che ogni tanto esista una giustizia divina?

    RispondiElimina
  3. Passo adesso per la prima volta sul tuo blog per sbirciare chi avrebbe voluto aggregarsi alla "mia " compagni dell'Anello e ti trovo alle prese con un clima difficile fra te e i tuoi genitori anziani.
    Mi è quasi sembrato di invedere un po' il tuo mondo, ops, scusa, non volevo.
    Io sono alle prese con un marito burbero e due pestiferi bimbetti, non riesco ancora ad immaginare quando sarò la balia-mamma dei miei genitori, am capisco che deve essere molto complesso ritrovarsi ad essere tirannegiati da mamma e papà coem se fossero dei bimbi.......
    adesso esco in punta di piedi.
    Passerò a salutarti ancora, CRi

    RispondiElimina
  4. http://youtu.be/tecetv-hUkc

    Eccola...e dimmi se non è deliziosa:)) io già la canticchio
    ciao Elle

    RispondiElimina
  5. Amica mia,arrivo un pò in ritardo.Oggi,ho scritto e ho girato per librerie a fare regali.E poi,anche il solito giro cd del sabato ( spendo un sacco di soldi ( proporzionati al mio scarso reddito ) in musica ).Apprendo una buona notizia e ne sono felice.Per il momento,goditi le parole.Se seguiranno i fatti,meglio :)Però, questo Natale, che sembrava partito coi peggiori auspici, vira verso il meglio ( e anche gli addobbi sono tornati a sorridere ).Passa una buona serata.Io vado a guardare la mia scarsissima squadra :)

    RispondiElimina
  6. Isabel: giustizia divina, psicoterapeuta in prestito, persona diplomatica, o essere supremo e perfetto che quando parla rende tutti schiavi delle proprie parole non importa.. L'importante stavolta (ciò che ho capito) è che a volte, pure io, ho bisogno di un aiuto esterno per uscire da una situazione, ma se me l'avessero chiesto avrei detto "no grazie, devo solo rifletterci meglio e capirò cosa posso fare".. La solita testarda! ;)

    Cristina: benvenuta nella Casa dello Spirito. Ecco perché volevo aggregarmi alla Compagnia dell'Anello come se fosse la legione straniera. Pensavo di cambiare fiaba e passare al fantasy, chissà che fra nani, maghi e hobbit non vada meglio ;) Naturalmente questo mio mondo è aperto, puoi tornare quando vuoi, ancora benvenuta :)

    S: noo radio deejay nooo.. comunque mi hai ricordato che l'anno scorso ero finita pure sulla canzone di natale di radio deejay e mi era parso di capire che è una tradizione che si ripete ogni anno? Questa musica è molto natalizia, e la voce di Mario Biondi ci sta bene.. (ma soprattutto è allegra) mentre quella dell'anno scorso era più particolare.

    Blackswan: invidio chi riceverà i tuoi regali, io quest'anno ho avuto una ribellione interiore perché purtroppo qualcuno che, sicuro al 100%, mi farà il regalo c'è, perciò ho mandato messaggi in cui casualmente nomino libri o cd che "se avessi soldi mi regalerei", così da chiarire che non c'è pericolo che me li compri pure io ;) Chissà se funzionerà.. perché un altro bagnoschiuma no!
    Per il momento mi godo la distensione casalinga, che è già qualcosa.
    Buona serata anche a te :)

    RispondiElimina
  7. Io,peraltro,mi diverto a fare come Mr.Bean:mi compro un regalo,lo impacchetto e lo metto sotto l'albero.E poi,faccio finta di essere stupito per la sorpresa ,anche se sapevo già che regalo è,visto che mi sono mandato prima un sms per chiedermelo :)

    RispondiElimina
  8. Ma sai che mi hai dato un'idea?! Adesso sto provando a chiamarmi per sapere cosa non ho ancora della lista, ma come al solito non rispondo al telefono ;)

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...