domenica 26 febbraio 2012

Biscottini al burro * Butterkekse.

(mit Rezept auf Deutsch)

Fra le ricette che avevo in mente di fare c’erano i biscotti per la colazione ma, mentre ci pensavo, mi sono tornati in mente i biscottini al burro con i quali una volta avevo sperimentato l’ebbrezza di essere imbranata. Colui che mi fece sentire inadeguata è qui con noi:


Sono sicura di aver sbagliato allora qualcosa, certo, chi non lo farebbe, ma la verità è che quei biscotti, pur non avendo la forma di biscottini per il tè nemmeno dopo ore di sedute di fantasia, nel sapore erano venuti benissimo. Burro puro. Poi, certo, i vari fiorellini, le varie stelline, i bastoncini e le s una volta in forno si trasformarono tutti in lingue di gatto, ma sul sapore non ci fu mai nulla da dire.
Mentre cercavo una ricetta per i biscotti però sono stata spinta in tentazione da vari accorgimenti per il palato, tanto per dire: la cannella, il cacao, la vaniglia. La ricetta è quella del foglietto illustrativo del marchingegno, che suggerisce diverse ricette con diverse quantità di farina, ma tutte prevedono in proporzione le stesse quantità di zucchero e burro, ossia metà rispetto alla farina. Perciò ho fatto la dose massima, con l’idea di insaporire in sede staccata i biscotti in modi diversi.
I gusti scelti sono 5:
vaniglia
cannella con un pizzico di zenzero
cocco
nocciole
cacao con aroma di anice


Ingredienti.
250 g di burro ammorbidito (o margarina)
200 g di zucchero (la ricetta diceva 250 g)
2 uova
500 g di farina 00
1 cucchiaino di cannella
1 pizzico di zenzero
1 fialetta di aroma alla vaniglia
Mezza fialetta di aroma all’anice (perché io ne avevo mezza)
1 cucchiaio abbondante di cocco grattugiato
1 cucchiaio abbondante di cacao in polvere
2 cucchiai di nocciole tritate (10 nocciole?)


Zutaten.
250 g weiche Butter, oder Margarine
200 g Zucker
2 Eier
500 g Mehl
1 TL Zimt
1 prise Ingwer
1 Fläschen Vanillearoma
1 Fläschen Anisaroma
1 EL Kokosraspeln
1 EL Kakaopulver
2 EL gehackte Haselnüsse

Procedimento   ***   Zubereitung mit Bilder.
Fate ammorbidire il burro a tocchetti, io l’ho messo vicino alla stufa. Nel frattempo sgusciate le nocciole e tritatele, e preparate gli altri ingredienti.
Mescolare il burro con lo zucchero finché non diventa una schiuma, ma non immaginate una cosa fluida: semplicemente si ammorbidisce tutto, nel senso che io schiuma non ne ho vista.

Zucker und Butter


Aggiungete le uova, perché questo vi farà sperare nella morbida schiuma della ricetta.

Eier


(Se volete fare solo un gusto di biscotto, aggiungetelo ora all'impasto, assieme alla farina.) 
Aggiungete la farina e datevi all’ippica. Perché? Perché questo è un impasto tipo frolla, non dovete usare lo sbattitore elettrico, bensì le mani. Per far finta di sapere il fatto mio, io ho prontamente sostituito le fruste a quattro bracci con quelle a spirale, spiegando a me stessa che lo facevo perché non avevo molta voglia di impastare a lungo.
Mehl

Ehm.. der Teig sollte mit den Händen eingearbeitet werden.. nah ja.

Poi però la spianatoia l’ho tirata fuori, e mi sono goduta un impasto già morbido, che era solo da ultimare e da formare in salsicciotto. Ho tagliato cinque pezzi più o meno (più?) delle stesse dimensioni.

Fünf Stücke


Nel pezzo più piccolo ho messo l’aroma alla vaniglia, ho appallottolato, o impastato che dir si voglia, ben bene affinché l’impasto assorbisse il liquido e ho formato una palla.
Negli altri ho messo gli altri aromi (nel cacao non si vede ma c’è l’aroma all’anice).

Fünf Geschmäcke: Vanillearoma, Zimt+Ingwer, Kokosraspeln, Kakaopulver+Anisaroma, gehackte Haselnüsse


Ho creato cinque palle nel seguente ordine, per non dovermi lavare le mani ogni volta: vaniglia, cannella, cocco, nocciole, cacao. Devo dire però che anche il cacao, se impastato per i minuti giusti, sparisce dalle mani e finisce nell’impasto.
(devo dire che apparentemente l'idea di aggiungere l'aroma all'impasto già pronto non è geniale, e forse non si fa, ma se impastate con calma e pazienza e riacciuffate senza timore i grani che scappano dalla palla, potete farcela)

Fünf Bällchen


Le cinque palle avvolte nella pellicola sono rimaste nel frigorifero per un’ora. Nel frattempo ho fatto altro.
Dopo un’ora ho tirato fuori le palle di impasto ad una ad una nello stesso ordine di prima, ho spaccato l’anello di plastica del marchingegno, ho cercato di spingere lo stantuffo della pistola a mano, anziché con la leva ormai rotta, ho scoperto che la leva (forse) serviva per tagliare il biscotto, ho capito che avrei fatto notte e ho lasciato perdere il marchingegno rivoluzionario degli anni Sessanta, e ho preso le mie normali formine per biscotti: volevo il fungo.

1 Stunde im Kühlschrank


Ho steso la pasta molto sottile perché l’obiettivo erano biscottini da tè e perché tolti gli aromi, l’ingrediente principale e ancora precisamente assaporabile, è il burro: se li avessi fatti spessi sarebbero immangiabili.

Teig ausrollen und Kekse ausstechen


Ho creato i miei funghetti. Naturalmente me ne sono usciti tanti.


Bei 180° ca. 10 Minuten backen lassen


Ogni teglia è stata in forno a 180° per circa 10 minuti, a volte 15, perché nonostante fossero così sottili, io avevo paura che venissero crudi dentro e bruciati fuori.. no comment su questo.
Non li ho contati ma sono tanti.

Fünf verschiedene Farbe



Li ho messi nella zuppiera.


Naturalmente non sono una merenda, ma sono qualcosa di buono da sgranocchiare all’occorrenza, nel senso che non per forza dobbiamo bere il tè quando li mangiamo. 



Übersetzt von Elle..

3 commenti:

  1. Ma che carini questi funghetti! E gli aromi che hai scelto mi stuzzicano da morire! La prossima settimana devo fare un tè con le amiche quindi ti rubo la ricetta, che per un tè vanno benissimo! ;-)

    RispondiElimina
  2. Chiaretta non la devi rubare, te la regalo, e fammi sapere come ti cadono le amiche estasiate ai piedi ;)

    RispondiElimina
  3. Ahahahh ti farò sapere sicuramente! Un bacione

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...