giovedì 9 febbraio 2012

Fiori di stoffa.

Avevo trovato questi fiori carinissimi sul blog di Cristina, che a sua volta rimanda ad un altro blog in inglese per il tutorial, del quale io ho capito solo le foto, anche perché il traduttore automatico ne dice tante, ma tante che.. lasciamo stare.
Ieri li ho fatti!

Materiale.
Stoffa (io ho usato un vecchio lenzuolo e un pezzo di camicia da notte elasticizzata)
Ago e filo (il filo non necessariamente deve essere in tinta, perché alla fine non si vedrà, ma fate come volete)
Forbici
Colla (se il traduttore ha detto bene, nel tutorial inglese si parla di colla a caldo, io sono una persona semplice, perciò ho usato la vinilica)
Un bicchiere o un qualsiasi oggetto cilindrico, perché dovete disegnare dei cerchi (io ho usato un bicchiere con candela, perché non ho trovato il mio compasso, ma vi pare? Lo conservo da quando ero alle medie, non l’ho mai usato, ora che mi serve è sparito!!)
Gessetto da sarta o una matita (anche in questo caso non importa perché alla fine i segni non si vedranno)
Bottoni di media grandezza (quanto quelli dei pigiami da uomo, per intenderci, ma più belli, bitte)
Ferro da stiro


Procedimento.
Per prima cosa tracciate i cerchi, come ho detto non importa che lo facciate sul rovescio della stoffa, visto che alla fine il segno non si vedrà, ma se siete pignole allora sì: si traccia sempre sul rovescio della stoffa!


Ogni fiore avrà cinque petali, e più grandi farete i cerchi, più grandi saranno i petali, i miei ad esempio non sono molto grandi, tenete conto che il risultato finale sarà all’incirca:
diametro fiore=diametro bicchiere usato.
Io ho tracciato 25 cerchi per 5 fiori, e ho scelto di fare anche fiori multicolori, perciò ho tagliato i cerchi da parti diverse del lenzuolo.


Il prossimo passo è il più palloso, soprattutto se avete forbici da sarta pesanti vi verranno i crampi alle dita a ritagliare tutti quei cerchi, vi consiglio qualche pausa fra gruppi di cerchi, per non rischiare di bloccarvi il pollice in posizione innaturale.


Per fare dei bei fiorellini (in realtà ogni volta che si ha a che fare con stoffe) dovete stirare i vostri cerchi, perché altrimenti avrete difficoltà anche a cucirli. Come suggerisce il traduttore automatico: non passate il ferro sulla stoffa, dovete solo fare pressione perché altrimenti la stoffa si sforma, ed è vero soprattutto se usate una stoffa elasticizzata (come ho fatto io con quella a quadretti bianchi e verdini).
Fate pressione per stenderli:


Fate pressione per piegarli in due:


Fate pressione per piegarli in quattro:


Dopodiché, se avete optato per colori diversi, fate le squadre.


I fiori vanno cuciti con una semplice imbastitura lungo il bordo curvo del triangolino che avete ottenuto: fissate il filo con un punto fermo sul bordo, dal lato chiuso del triangolo, e iniziate a cucire, arrivati alla fine andate direttamente al secondo triangolino senza tagliare il filo, perché dovete cucire i triangoli uno all’altro. Io in realtà avevo a disposizione una stoffa ribelle, perciò ho fermato il filo con un punto dopo ogni petalo: arricciate il petalo tirando delicatamente il filo e fate il punto, poi proseguite sul petalo seguente, imbastite, arricciate, fermate, aggiungete un petalo.

Imbastite:


Arricciate, fermate:



Aggiungete un petalo:

E così via:


Una volta messi assieme i cinque petali, ho fermato il filo anche dopo l’ultimo, poi l’ho unito al primo, cosa che secondo me è la più faticosa, forse per colpa della stoffa ribelle che non stava buona..


Cucite i due petali assieme, ed ecco il fiore!






Siccome il bottone va incollato sul buco, è necessario che sia di diametro più grande, altrimenti la colla dove la mettete? Non so come funzioni la colla a caldo, ma credo che nemmeno lei sia in grado di incollare un bottone al vuoto, dovrà per forza avere sotto la stoffa che c'è attorno al buco!
Se necessario mettete i fiori sotto un peso per incollarli meglio, io non l’ho fatto ed è andata bene lo stesso.



Ora non vi resta che decidere come usarli. Con la colla potete attaccarli ad un fermaglio, se cucite un nastrino ad un petalo potete appenderli (cavoli, in rosso sarebbero stati perfetti come stelle di natale!!), se li mettete su un piattino potete usarli come decoro sul comodino o sul bordo della vasca da bagno o sul davanzale della finestra, o come cavolo vi pare.
Io ho appeso i tre colorati in cucina, alla parete dove avevo messo gli addobbi di natale (c’era un chiodino), unendoli fra loro con il filo.


Mentre gli altri due li ho provati in varie posizioni, in bagno.

Il davanzale del mio bagno non è in legno, l'ho foderato con carta adesiva perché era proprio brutto!!

Sì, il lavandino del mio bagno è così pulito, non mi piace avere i conati di vomito quando mi lavo i denti!

Alla fine sono rimasti qui.

(trovate altri fiori in Fiori di stoffa/2)

6 commenti:

  1. Belli! bellissimi!
    Mi piacciono un sacco! sigh, più dei miei!

    RispondiElimina
  2. Beh, i tuoi piacciono un sacco a me, e più dei miei, quindi siamo pari :)

    RispondiElimina
  3. Ma che belli!! Complimenti, anche ago e filo oltre la pasticceria!! Bravissima davvero! Baci e buon weekend

    RispondiElimina
  4. Grazie Erika!

    Grazie Chiaretta: ago e filo dal lontano 1997, poi con il primo stipendio ho comprato la macchina da cucire che mi ha seguito in tutti i miei traslochi! Mentre con la pasticceria, a parte pochi tentativi a cadenza annuale, sono fresca fresca ma ora recupero :)

    RispondiElimina
  5. @Elle: stai recuperando alla grande mi sembra! ;-)

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...