lunedì 12 marzo 2012

Mousse di banane e cannella.

Elle prova a vantarsi con la famiglia: - Ho preparato una merenda strepitosa! –
Famiglia coi piedi per terra: - Adesso non è ora di fare merenda! –
Elle smontata: - Infatti è per domandi, deve stare in frigorifero almeno 4 ore.. –
Famiglia esperta: - E cos’è questa cosa? –
Elle paziente: - Quella è la salsina di banana. –
Famiglia esperta: - E queste bricioline? –
Elle paziente: - Quelli sono biscotti. –
Famiglia esperta: - E questa cosa? –
Elle paziente: - Quella cosa è la mousse di banane frullate, cannella e jogurt. –
Famiglia esperta: - Ah ah, ma te ne inventi di cose! –
Elle paziente: - Non l’ho inventata io, l’ho presa da internet. –
Famiglia esperta: - Ah, però a te questi biscotti non si inzuppano mai.. –
Elle paziente ma non troppo: - Non si devono inzuppare, devono rimanere separati, altrimenti fanno la pappetta! Sono biscotti.. –

La mia famiglia ha pochi punti di riferimento: la torta margherita per le torte e le crostate, le ciambelline con la marmellata che esce dal buco per i biscotti, il tiramisù inzuppato di caffè per i dolci al cucchiaio. Se “cambio” una di queste tre ricette per la famiglia io sono anarchico-sovversivo-incompetente e non imparerò mai.
La Nonna, ad esempio, ha scosso la testa sconsolata la prima volta quando avevo dodici anni: - Se non sai cucinare tuo marito non ti vorrà. –
Ellina con i piedi per terra: - Io sposerò un cuoco. -

(a proposito, un consiglio spassionato per far aumentare le visite al vostro blog: scrivete in ogni post le parole “mele e cannella” funziona! Entro dieci ore avrete una sorpresa oppure la persona che amate di nascosto si farà avanti di sua spontanea volontà per chiedervi di spostare il blog, che lì disturba)

L’altro giorno ho trovato la ricetta per una mousse di mirtilli che io stessa ho definito “facile e rispecchia i miei gusti”, dopodiché l’ho scombinata tutta come mio solito. Dire che l’ho trovata dà l’idea di una ricerca assidua costante e a lieto fine, ma io non cercavo proprio nulla, semplicemente leggendo il blog di Mary il giorno in cui aveva pubblicato questa ricetta, l’ho “trovata” e poi scombinata. Per bloccare le mie sovversioni sul nascere ho confessato subito l’intenzione di commettere il delitto e Mary che fa? Me lo approva e mi da pure della “mente affascinante”. Pensiate che me lo sia lasciata ripetere due volte? Naaaa.
Eccovi pertanto la mia mousse di banane (prima sostituzione), alla quale seguiranno come sempre gli ingredienti dell’originale, mentre per il link dovete cliccare sulla parola di colore diverso nel testo, ma quante volte ve lo devo dire??

Ingredienti.
3 banane e mezzo (sì, una metà l’ho mangiata mentre tagliavo le altre a rondelle)
1 tazzina da caffè e ½ di acqua (dai non è difficle misurare mezza tazzina di acqua..)
1 limone diviso in due metà (e in quante sennò?)
1 cucchiaino di cannella (ma fate voi, mica vi devo dire tutto io, la cannella è a piacere)
60 + 20 g di zucchero (vi servirà due volte, e non sottolineate sempre tutto, miii)
150 g + 3 cucchiai di jogurt bianco (non avevo il vasetto da 170 g, quindi ho fatto così; e il resto ve lo mangiate mentre mescolate, se lo jogurt è bello cremoso come dovrebbe non avrete certo problemi di coordinazione.. ah, giusto, quelli non dipendono dallo jogurt..)
2 cucchiai di fecola di patate (o di maizena)
10 biscotti qualsiasi (i miei erano del tipo “scaduto da tempo” ad esempio)
2 cucchiai scarsi (ma davvero) di latte

Procedimento.

Mettete in un pentolino 3 banane (sìì solo tre) tagliate a rondelle, l’acqua, la cannella, lo zucchero (solo i 60 g) e il succo di mezzo limone.


Fate bollire il liquido, poi spegnete e togliete dal fornello.


Spappolate le banane con il mixer ad immersione, deve diventare un bel purè.


Aggiungete i due cucchiai di fecola e i due cucchiai di acqua e frullate ancora.


Rimettete sul fuoco il pentolino (ecco, questo è il momento di cominciare a farvi una ragione del fatto che la mousse dal profumo invitante di banana e cannella dovrà stare in frigorifero quattro ore prima di essere mangiata) e mescolate con la frusta a mano finché la crema non s’addensa..


.. a questo punto togliete dal fuoco (spegnetelo, quel fuoco) e lasciate raffreddare, ma continuate a mescolare, non dimenticatelo!


Aggiungete lo jogurt e mescolate bene bene.



Ora prendete per mano quei frollini stantii che non volete buttare perché a casa vostra non si butta nulla, e ditegli che sono stati adottati: il mixer li aspetta con due cucchiai di latte, due, cucchiai, di latte, rasi, sennò è troppo e diventano pappina e non va bene.


Prendete coppette e bicchieri quanti credete: io inizialmente quattro, ma ne ho riempiti di più. Metteteci dentro un po’ di granella di biscotto.

Metteteci dentro la mousse alla banana.


Decorate con un po’ di granella di biscotto.
E ora preparatevi a preparare la salsina finale decorativa quel tocco di bontà in più: mezza banana (eccola!) a pezzettini piccoli, i restanti 20 g di zucchero (visto che vi servono a parte?), e il succo della seconda metà del limone (eeh!). Scaldate e mescolate finché la banana non si scioglie un po’, o finché il liquido non bolle, o finché vi gira, io ho aspettato meno di 5 minuti, ve lo dico (e intanto pensavo “ma quattro ore, cavoli..”).



Finite di decorare con un cucchiaino di salsina di banana gelatinosa e zuccherosa e anche un po’ acidina, e mettetevi in testa che deve stare in frigorifero per quattro ore!! Fate come me: lavatevi quella montagna di stoviglie, che sembra di essere sul retro di un monte dei pegni!



Famiglia golosa: - Ma te ne inventi ah ah. -
Elle sfinita: - Ah ah de ghe? -
Famiglia seria: - Niente niente. -

Originale.
2 vaschette di mirtilli
1 limone
cannella in polvere
80 gr di zucchero
170 gr di yogurt greco al 2% di grassi
2 cucchiai di maizena
10 biscotti alla cannella (in mancanza i Digestive andranno benone)
2 cucchiai scarsi di panna liquida

AGGIORNAMENTO del 26 marzo 2012: mousse di fragole, con biscottini al burro e cacao/cioccolato fondente come decorazione (e stavolta ho usato la maizena):



8 commenti:

  1. Sei veramente una cuoca eccezionale!

    RispondiElimina
  2. In prima battura avevo letto "mouse di banane" e mi sono sentito la mano destra tutta appiccicosa.
    Brutta cosa il lunedì mattina.

    RispondiElimina
  3. Wowww che mente affascinante la nostra Elle!! E' vero però, do ragione a Mary! Se non scombini le ricette non sei contenta eh? :P Ottimissima questa mousse, da copiare! bacioniii

    RispondiElimina
  4. Elle !!!!! Sei stata bravissima ! Formidabile questa mousse alle banane ! Anche in questo caso, il mio voto è 10 e lode..e come sempre, mi hai fatta ridere !
    Lo riconfermo..hai una mente affascinante ! Un bacione !

    RispondiElimina
  5. Elle.. sei un genio incompreso. Cucina per noi che è meglio e ti sappiamo Gratificare ;-)

    RispondiElimina
  6. La tua risposta alla nonna è stata fortissima! I bambini hanno una prontezza di spirito che sorprende sempre :) Anche mio papà è sempre molto diffidente e prevenuto quando mi vede sperimentare in cucina. Fece una faccia inorridita pure quando tentavo di fare i biscotti a scacchi. Solo che dopo spazzolò via persono le briciole!!!
    Io sono "drogata" di cannella, la tua mousse è geniale per un dessert goloso e leggero. Piacere di conoscerti, buona giornata

    RispondiElimina
  7. Bravissima, Ellina! Ci voleva una botta di vita in famiglia ! E che tu sia una mente affascinante è un dato di fatto.
    PS : Horizons qui a lato è un tocco di eleganza :)

    RispondiElimina
  8. deliziosa la tua mousse provero' a farla ciao

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...