lunedì 19 marzo 2012

Musica di natale/3.

C’è un aneddoto che circola a proposito del mio blog.
Ma quanto suona bene questa frase? L’aneddoto riguarda la fuga inconsulta dei miei lettori più affezionati poco dopo natale, esausti per via di un discreto martellamento, peraltro non l’unico, del quale erano stati vittime a dicembre e che aveva come tema le canzoni di natale allegre.
Gli unici Lettori che apprezzarono il mio sforzo sono diventati i miei preferiti (infatti vi ho scritti maiuscolo, vedete?), ma la vera sorpresa sono le persone sconosciute che, ancora oggi, da tutta Italia giungono al mio blog alla ricerca di “canzoni natale allegre”. Potevo non prendere a cuore i desideri di queste persone?

Siammai! Un elemento importante di questa storia è il famoso video che io volevo fare, comprendente tutte e 15 le canzoni della mia compilation di natale 2011, e che mi è stato bloccato da YouTube in 245 Paesi, tranne Saint Martin: pure gli aborigeni della foresta pluviale potevano vantare diritti sulle canzoni che io ho inserito in quel video che, se felicemente divulgato, avrebbe allietato ben 43 minuti e 45 secondi della vita del 99% delle persone che accedono al mio blog. L’altro 1% di persone sono i Lettori fissi che mi son rimasti dopo la campagna pro canzone natalizia allegra.
Ora devo ammettere che la mia pagina Musiksaal (con l’accento sulla “i” mi raccomando) non mi piace molto, perché mi sembra troppo disordinata, pertanto da tempo ragiono sulla possibilità e sui modi di sistemarla, ovvero di caricare le canzoni direttamente dal mio pc, senza passare per il tramite di un agglomerato lunatico di canali che, complice le leggi sul copyright internazionale e intergalattico, possono venire chiusi proprio quando io ricevo il maggior numero di visite esterne attirate dal nettare delle mie competenze musicali natalizie. Vale a dire che i miei visitatori temporanei non trovano il video che stavano cercando perché l’utente YouTube da cui l’avevo preso ha chiuso i battenti senza prima avvertirmi.
Dopo vari tentativi e varie visite su siti altrui per curiosare e rubare idee sono approdata su DivShare del quale non so nulla perché è tutto in inglese, ma che sono riuscita ugualmente a far funzionare, lo dimostrano i due file musicali caricati sul mio blog, a sinistra e a destra del testo che ora state leggendo, ma che ve lo dico a fa’ se siete già scappati appena avete letto “compilation di natale”!? In ogni caso, DivShare offre la possibilità di caricare più canzoni in una volta sola, procedura che mi si è impallata più di una sola volta, e la possibilità di scegliere a piacimento il colore della mascherina del lettore, e non serve dirvi che, volendo, il codice html per la condivisione può essere ulteriormente modificato nelle dimensioni. Ma come minchia poter mettere più canzoni in una mascherina sola?
Ieri l’altro l’ho scoperto, miei cari estimatori! Perciò è con grande piacere che vi presento la mia Compilation di natale con Canzoni allegre 2011 in versione dai colori natalizi tradizionali (almeno quelli), ascoltabile a raffica dal mio blog dal post presente e sempre se non siete già scappati.



Naturalmente la Compilation di natale con Canzoni allegre 2011 era solo una scusa per introdurre l’argomento di oggi, che è così delicato da richiedere uno stomaco allenato, perciò non potevo permettere che leggessero tutti: solo voi, cari Lettori coraggiosi che non vi spaventate davanti a nessuna compilation, e avete letto sin qui, avrete l’onore di ascoltare la prossima compilation. E anche voi, certo, che non leggete veramente i miei post ma saltate da una frase all’altra, preferendo le prime dopo una foto o le ultime prima di una foto, nella speranza che siano frasi chiave per capire di che cazzo sto scrivendo. 
C’è da sempre una canzone, questo volevo dirvi, che mi pace molto. Sono sempre stata circondata da persone che urlavano “aaahhh questa è la mia canzone!! aaalza!!” ad ogni brano passato in radio, compresi i jingle pubblicitari, senza capirle: perché ogni canzone deve essere sua? mi chiedevo innocente ma già con un io-tedesco sviluppato. Io immaginavo una cornucopia di canzoni alla mercé di tutti, dalla quale ognuno avrebbe potuto scegliere la sua, senza litigare, e semmai condividendo sorridenti, potevo pertanto immaginare che una stessa canzone fosse la preferita di due persone, ma che una persona avesse due o più canzoni preferite mi sembrava assurdo e impossibile, nonché inutile - perché se ti piacciono tutte le canzoni de todo el mundo, va da sé che non ha più ragion d’essere il termine “preferito”, ed è altresì fortemente fastidioso - infatti per me era tutt’altro che piacevole non avere mai una canzone che fosse solo mia. 
Non che io avessi idea di cosa potesse piacermi fino al punto di strillare “aaahhh questa è la mia canzone!! aaalza!!” soprattutto perché di strillare non avevo intenzione, e ho iniziato solo di recente e per motivi puramente isterico-educativi, a urlare qualcosa ab und zu. Inoltre avevo già allora la tendenza a volermi distinguere, quindi speravo che, con un po’ di pazienza, sarebbe venuta fuori quell’unica canzone che a nessuno piaceva e che io, prontamente, avrei fatto mia. Invece successe che una bella canzone divenne mia solo perché, senza nemmeno rendermene conto, la cantavo sempre e pertanto, a furor di popolo impietositosi di fronte all’assenza di una canzone preferita al mio fianco, venne eletta da tutti come la mia canzone. Ora voi converrete con me che c’è molto da vantarsi ad avere come canzone preferita Stand by me, ma la verità è che io non saprei spiegare cosa mi piace di questa canzone. 
Però è vero che mi piace. Me ne piacciono tante, e la maggior parte di queste canzoni mi prende dentro come nient’altro al di là della musica potrebbe fare, mentre Stand by me non mi prendeva più da anni ormai, e devo confessare anzi che l’aveva fatto per pochissimo tempo. Forse l’ho cantata così tante volte e così male, che non ha più alcuna forza nemmeno in originale, forse semplicemente è una di quelle canzoni che appaiono e rimangono nella vita di ognuno come i cartoni animati: li adoriamo da piccoli, da grandi ne serbiamo un ricordo emozionato, ma rivedendoli non troviamo più lo stesso entusiasmo, lo stesso piacere incommensurabile di un tempo. A me continua a piacere Stand by me, su questo non ho dubbi, e non perché me l’hanno suggerito, visto che, se non mi fosse piaciuta così tanto, nessuno di quelli che frequentavo allora si sarebbe accorto dell’esistenza di questa canzone su questa terra, bensì perché ha qualcosa che mi piace nella musica, che mi culla come se fosse la mia canzone da sempre, e non dal solito 1997. 
Quindi, anche una canzone preferita può stancare, ed è per questo che io, proprio quando rischiavo di affogare nella merda del natale 2010, avevo deciso di rinnovare assieme al parco macchine delle canzoni natalizie, anche il mio amore per Stand by me con un bel viaggio musicale, un intenso fine settimana in compagnia della mia canzone preferita, riproposta in ogni salsa (anche se per la versione latino-americana avevo trovato decente solo una bachata), reinterpretata per ogni genere, adattata ad ogni ritmo immaginabile, e cantata da voci diverse. Dopo un fine settimana passato su YouTube avevo fatto la mia scelta, che ora vi posso proporre grazie a DivShare, di otto versioni più una, ossia l’originale più famosa (infatti l’originale vera e propria a quanto pare era un gospel lentissimo che non mi è piaciuto), ripetuta in apertura e in chiusura* di compilation: perché come sapete (almeno quelli di voi coraggiosi che mi seguono da allora) secondo me tre è il numero perfetto, ma quando c’è da abbondare non mi fermo prima del dieci.
Non so immaginare se questa compilation sarà per voi regalo gradito o ennesima tortura, migliore o peggiore rispetto ai miei decaloghi: io ve la offro, perché così come siete liberi di scegliere se leggere, lo siete anche di scegliere se ascoltare (se le ascoltate però, fatemi sapere qual è la vostra versione preferita). Dedico pertanto questa compilation ai miei Lettori preferiti: i lettori mp3 per blog e siti.




Ok lo ammetto, la Compilation Stand by me 2010 era solo una scusa per giustificare il fatto di essermi ripresentata oggi con la storia della Compilation di natale con Canzoni allegre 2011, come l'ultima delle scrittrici in crisi d'ispirazione o la prima e presto unica aspirante dj natalizia della blogosfera.

*Sorpresa! Non c'è più la versione originale al numero 10 perché, tramite il commento di Blackswan, ho scoperto che c'è una versione di John Lennon e ci ho messo lei.

8 commenti:

  1. Io sono qui per ascoltare la Compilation di Natale e, dopo un fugace ascolto di Stand By me, mi ci catapulto a capofitto.
    Il nostro inno nazionale invernale è "White Christmas" (mentre quello estivo è "Mannaggiammè" delle Los Olgettinas).
    Della tua compilation la mia preferita naturalmente è Let it snow che mi sono spupazzato già tre volte. Oggi fuori c'è il sole: speriamo che il tempo cambi e che Natale torni presto .
    P.S.: in Moletania gli addobbi natalizi vengono tolti la vigilia di Pasqua, ma io quest'anno mi sono voluto portare avanti e ieri ho già tolto le luci. Domenica smonto l'albero.

    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  2. Buongiorno cara!! E' bello iniziare il lunedì con tutte queste canzoni! Ma come YouTube ti ha bloccata?? >.< Però ti sei rifatta alla grande, non conoscevo questo DivShare.. Comunque Stand by me è splendida, ma non pensavo esistessero così tante versioni!! E mo' me le ascolto tutte!! ^_^

    RispondiElimina
  3. I video bloccati da Youtube sono una iattura seconda solo alle compilation di canzoni natalizie allegre.

    Sono ben felice di essere approdato da queste parti solo a dicembre terminato. Dovrò prendere provvedimenti per il prossimo Natale, inizio a pensarci fin da ora.

    Tutto sommato però è carina sta compilation, Feliz Navidad a parte che non si può sentire :)

    RispondiElimina
  4. Granduca, merda! mi sovviene ora che nel 2011 non ti ho fatto gli auguri di compleanno!! Io due o tre addobbi li ho lasciati, non vorrei che a CasaMia si scordassero di farmi il regalo di natale come l'anno scorso ;)
    Se torna la neve in Moletania vengo lì a fare nuove foto per il video dell'anno prossimo, famme sape' eh!

    Chiaretta tu sei sopravvissuta al natale con me, ma sei rimasta traumatizzata, non riesci nemmeno a parlarne ;) Sì esistono tantissime cover di Stand by me, ma alcune inascoltabili, altre incomprensibili (le versioni metal perdevano quasi la melodia caratteristica) perciò ho scelto le più carine anche se particolari. Naturalmente, come quella di natale, è una compilation usa e getta, a tre ascolti non ci arrivi che sei già stufa ;)

    Ciao Firma benvenuto nella Casa dello Spirito, "benvenuto" perché è marzo, a dicembre avrei detto "sfigato". Pensa che il 24 mattina io non ne potevo più della musica in generale, natalizia o no, talmente mi ero trapanata il cervello per assemblare quella compilation, e avevo quasi pensato di canticchiare qualcosa io! Poi mi sono ravveduta del pericoloso e ho optato per musica più rilassante.
    Se ricevo abbastanza richieste, a novembre posso fare un post allarmista di avvertimento, nel caso vi sfuggisse che poco dopo vien natale, perché il rischio che faccia una compilation 2012 è alto.
    Però dai, almeno quella di Dylan è sobria ;)

    RispondiElimina
  5. Ok, mi farò sentire per il post allarmista ;)

    RispondiElimina
  6. Ti confesso una cosa...ho tanti, ma tanti cd con le canzoni di natale, dalle classiche americane, ai cd gospel, annessi e connessi..nei 10/15 giorni che precedono il natale, il sabato e la domenica mattina, mi piace ascoltare queste canzoncine..mi rilassano e mi fanno sentire in un'altra dimensione..e quindi, mia cara Elle, io apprezzo davvero tanto la tua compilation natalizia.
    La tua compilation "non natalizia" non è male..e per quanto riguarda la mia canzone preferita..mi sforzo, ma non mi viene in mente nulla..sarò normale ?? Il fatto è che quando mi sforzo di pensare a qualcosa, ottengo esattamente l'effetto contrario a quello voluto, e cioè, più mi sforzo e più mi si svuota il cervello. Come con l'inglese. L'unico trucco per parlarlo fluentemente è non pensare prima alla frase in Italiano..ciaooo

    RispondiElimina
  7. Miii, ma io ti lascio casalinga alla mattina e ti ritrovo tecnico del suono e hacker nel pomeriggio !:) Per fare un lavoro come quello che hai fatto qui, ci metterei almeno due mesi e non è detto che alla fine ci riesca.
    Stand By Me piace molto anche a me, e oltre all'originale,visto che sono un manesco patentato,adoro la versione dei Motorhead,vagamente psichedelica.Avrei inserito nella compilation anche l'interpretazione di John Lennon, ma come giustamente stai pensando,è megli che mi faccia una vagonata di affari miei :)peraltro, non riesco a scindere la canzone dal film: il richiamo è immediato.

    RispondiElimina
  8. Noooooo
    Mi sono ripromessa di leggere il
    Tuo post con calma, la sera, a letto, con una bella tazzine di
    Molla così da godermi in Santa pace questo tuo meraviglioso mondo ma... Con i phone non vedo
    La compilation ne i video :(
    Solo
    Spazio bianco

    Mi hai messa in crisi..
    Mi toccherà rileggere domani in ufficio
    E dovrò contenere le mie reazioni x non farmi sentire dalle mie colleghe ;)
    Cmq stand by me e' fantastica e la tua compilation da precedente post appalesa un gusto
    Mica male..
    Ma allora perché sono tutti scappati ;)??

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...