lunedì 5 marzo 2012

Perfetta per la merenda.


Purtroppo per voi domenica ho preparato tante cose, perché avevo ospiti e lo sapete che alle cavie non si può resistere, cavie vere, mica come voi, che parlate tanto ma non assaggiate mai. Avete perciò rischiato di beccarvi un po’ di post culinari, che non è bello, ma potete sempre vedere il lato positivo: sono facili facili da commentare, perché basta scrivere “bene, brava, dev’essere buonissimo” e siete a posto, mica come quando vi esterno le mie riflessioni serie, e voi prima di commentare dovete leggere quello che ho scritto: nemmeno io ho il coraggio di rileggermi!
Ma..
C’è un ma.


Il vostro io-commentatore non può andare in vacanza.
Anzi, oggi vi invito seriamente a contribuire a questo post.
Lettori tutti: - In che senso, scusa? –
Elle: - Nel senso che ora dovete rispondere ad alcune domandine che vi farò. –
Lettori tutti: - Che tipo di domandine? –
Elle: - Tranquilli, niente di personale, solo un po’ di cultura generale. –
Lettore di fretta: - Adesso? No, scusa ero passato solo per un saluto, mag.. –
Lettore modesto: - No, io di cultura generale, non farmi fare figure di me.. –
Lettore sapientone: - Vediamo se la domanda merit.. –
Lettore distratto: - Io non ho capito, che cultura? –
Lettore appena arrivato nel mio blog alla ricerca di “stoffe carine copri vasetti”: - Si vince un premio? –
Lettore stanco: - Sì, brava Elle, ottima idea, io commento domani però, ok? –
Elle: - Zitti e fermi tutti, questo è il mio blog e decido io! –
Lettori tutti: - Miii.. la solita Rottermeier.. scherziamo eh.. –
Elle: - Se vabbè, comunque, la domanda è questa: - Tutti i comuni d’Italia sono coperti dalla rete gas? –
Lettore distratto: - Rete? –
Lettore sapientone: - Certo. –
Lettore padano: - No, solo quelli del nord, a parte il fatto che il sud lo manteniamo noi in tutto.. –
Lettore consapevole: - Non ne ho la più pallida idea. –
Lettore positivo: - No, ma vedrai che la faranno presto, è un diritto inalienabile. –
Lettore negativo: - No, ma figurati, è tutto un imbroglio, qui in Italia cambiano i governi ma le cose non cambiano.. –
Lettore affezionato e sveglio, che sa che certe domande non vengono fatte a caso, nemmeno da me: - Perché ci fai questa domanda? Cos’è successo? –
Elle: - Ve lo dico io: no, non tutti i comuni d’Italia sono stati costruiti sopra la rete del gas.
Lettori che hanno la fornitura di gas a casa, anche se non sanno da dove arriva il gas, né quanto lo pagano al metro cubo: - Noo ma come si fa, poveretti, ma chi sono questi? Ma come si fa senza gas? Ma il riscaldamento ce l’avete? E per cucinare come fate? E le strade? Ci sono da voi le strade? Da voi fanno il pane? No perché da noi adesso lo vendono anche nei centri commerciali. Ce li avete i centri commerciali? Sono quei gra.. –
Elle: - E zitti! Certo che abbiamo il gas, abbiamo gas di tutti i tipi, anche da viaggio. –
Lettori incerti (sarà mica una battuta?): - Da viaggio.. ah.. ah.. in che senso? –
Elle: - Nel senso che se vogliamo andare in campeggio abbiamo comode bombolette da borsetta che possiamo collegare a un fornellino. –
Lettori tutti: - Ah ma quelle le conosciamo!! Miii.. –
Elle: - E allora perché fate domande sciocche? Le bombole esistono di diverse dimensioni, anche formato famiglia, e si collegano a qualsiasi fornello, anche a quelli a quattro fuochi con forno.. –
Lettori tutti: - Ah, sì certo, lo sapevamo, cosa credi. –
Elle: - Seconda domandina.. quanto dura una bombola di gas formato famiglia? –
Lettore distratto: - Famiglia? –
Lettore modesto: - So di non sapere, ma se lo sapessi te lo direi con tutto il cuore cara Elle. –
Lettore sapientone: - Le bombole di gas non hanno una vera e propria durata, infatt.. –
Lettore ubriaco: - Ahahahah Elle, sei simpaticissima! –
Lettore capitato qui per caso, dopo aver letto un mio commento strano su un altro blog: - Mi piace molto come scrivi, se vuoi passare nel mio blog, ho parlato di questo argomento in un post del 2008-05-23, tornerò presto a trovarti. –
Lettore positivo: - Beh durerà almeno sei mesi, altrimenti uno deve ricomprare la bombola troppo spesso, no? -
Lettore negativo: - Le bombole sono pericolose, scoppiano, non le devi lasciare aperte altrimenti perdono gas e incendiano tutto, anche se accendi l’interrutt.. –
Lettore fiducioso: - Le bombole moderne hanno le valvole di sicurezza e poi basta metterle fuori dalla casa e.. –
Elle: - Con tutti i rimbambiti che ci sono a CasaMia abbiamo installato il rilevatore di gas, è così sensibile che manda l’allarme ai vigili del fuoco anche quando accendo un doppio incenso al sandalo e patchouli. –
Lettori tutti: - Brava Elle, un abbraccio, ciao. –
Elle: - Fermi lì! Non avete risposto alla domanda, quindi ve lo dico io: le bombole di gas formato famiglia hanno una durata apparentemente indefinibile, dipende naturalmente dall’uso che se ne fa, perché può essere collegata solo ai fornelli o anche al forno, può servire per il riscaldamento della casa o per quello dell’acqua, o per tutto senza limiti. A CasaMia lo usiamo solo per i fornelli e per il forno, quindi dura abbastanza a lungo (ma non sei mesi), e generalmente il gas finisce cinque o dieci minuti dopo che io ho infornato la focaccia di ceci fatta con le mie manine, quella che sognavo da giorni, da quando l’ho vista su un blog, e nonostante avessi già comprato la pancetta tesa da abbinarci, quella della quale volevo assaporare il grasso sciolto sulla focaccia calda. Esatto, miei piccoli lettori, quella focaccia è rimasta irrimediabilmente cruda, a causa di aperture e chiusure del forno, inutili perché il forno può essere accesso solo quando è aperto, ma visto che non c’era più gas l’ho riaperto per nulla, inoltre il gas residuo ha invaso la cucina e ho dovuto spalancare la porta per evitare che mi piombassero in casa i vigili del fuoco che non c’era nulla da mangiare cosa gli offrivo a quei cari ragazzi a parte che non ci stavo nemmeno pensando perché sarà la seconda volta in vita mia che cambio una bombola e per di più al buio del giardino illuminato da un cellulare che ho impostato sul risparmio energetico immediato perciò il display si spegne dopo tre secondi di inattività ma se io con le due mani dovevo far forza sulla chiave inglese per svitare il tubo dalla bombola opportunamente chiusa come avrei potuto iniziare una qualsivoglia attività sul cellulare per mantenere accesa la retroilluminazione del dispaly?
Fortuna che a CasaMia una o due bombole di riserva ci sono sempre, resta il fatto che la focaccia mi è andata a puttane, per fortuna ho assaggiato l’impasto mentre la preparavo, perciò posso dirvi che, cotta a regola d’arte, sarebbe stata buonissima. Vabbe’ oramai ci conosciamo, posso anche dirvi che l’impasto assaggiato è quello che mi è rimasto irrimediabilmente attaccato alle mani, ed io mangiavo e ripetevo a me stessa che la ricetta diceva appunto che l’impasto deve rimanere morbido e a un certo punto anche appiccicoso.

Oggi pertanto non vi posto la ricetta della focaccia di ceci toscana che sarebbe stata buonissima se la bombola di gas non avesse interrotto la cottura sul più bello.

I miei ospiti fortunatamente ci hanno scherzato su. Per il resto tutto bene, l’ospite aveva la batteria del cellulare scarica, perciò ne ha approfittato per comprarsi il caricabatterie per l’automobile.
Elle: - Però io non ho l’accendisigari in macchina. –
Ospite: - Coosaaa? –
Elle: - Ahhahahah scheeerzooo.. però non scaricarmi la batteria della macchina, eh. –
Ospite: - Ahahahahha ma dai. –
Ma dai?
Elle: - Miei piccoli lettori, indovinate dove era l’ospite mentre io lottavo con la bombola? –
Lettore distratto: - Ma ancora con questa bombola? Basta Elle, che noia.. –
Lettore positivo: - Ma dai, Elle, avrà avuto un contrattempo, certo avrebbe dovuto avvertirti, però non prendertela, su. –
Lettore negativo: - Bell’amico.. quanto mi stanno sul cazzo quelli che fanno cos.. –
Lettore partecipe: - Elle per me è un grande onore rispondere alla tua domanda, toglimi una curiosità: hai mai pensato di scrivere un libro? –
Lettore evasivo: - In effetti è una domanda che mi sono sempre fatto anch’io.. belle foto comunque. –
Lettore di fretta: - Ciao Elle ti seguo sempre, bella questa storia dell’ospite, anche a me a volte dà un po’ fastidio averne, perché vorrei tornare a casa e rilassarmi, invece di cucinare per gli ospiti, ma devo dire che alla fine è sempre una soddisfazione trovare un po’ di tempo per gli amici, e non me ne pento mai. A presto.–
Lettore stanco: - Dov’era l’ospite mentre tu lottavi con la bombola traditrice? –
Elle: - Era seduto nella mia macchina, spenta. Quadro acceso, autoradio accesa, caricabatterie attaccato all’accendisigari, e al cellulare, telefonata in corso, quindi consumava almeno la metà di quello che ricaricava.
Lettore sapientone: - In realtà se si usa il cellulare mentre è in carica, i consumi si calcol.. –
Lettori tutti: - Elle tu sei sempre molto attenta all’ambiente e ai consumi, brava. –
Elle: - Brava un cazzo. –
Stamattina la macchina non è partita perché la batteria era scarica. L’ospite non aveva la forza di spingere l’auto su una certa pendenza del cortile ma non poteva nemmeno mettersi alla guida perché al di là delle mosse da fare, non è in grado di mantenere la direzione dell’auto in retromarcia in un cortile che è la rappresentazione in 2D su piano inclinato della torre di Pisa. Quando abbiamo trovato qualcuno più forte che spingesse, la macchina se n’è fregata e ha detto “no, ho detto di no”, perciò l’ospite affranta si è fatta accompagnare da questo qualcuno a comprare i cavi e abbiamo collegato la mia batteria alla batteria della macchina del Benarrivato.

E siccome i mezzi di trasporto da e per il paesello son quelli che sono, la corriera della mattina era passata forse cinque minuti prima, e quella del pranzo parte all’una, ossia quando gli uffici son già chiusi, quindi si rimanda tutto a domani.

Ora voi starete pensando che io sono una sfigata e che..
Lettori tutti: - Ma noooo, Elle, ma cosa dici, tu non sei affatto sfigata! Sono cose che capitano non devi vedere tutto nero, e poi se pro.. –
Elle: - Ma no, io non sono sfigata, infatti ieri ho avuto una delle mie piccole soddisfazioni, ovverossia, la soddisfazione della domenica. –
Lettore distratto: - Elle, ma di quali soddisfazioni parli? C’è una bella notizia di cui ci vuoi parlare? Dai che bello, congratulazioni, vedi che a saper aspettare alla fine l’amore lo si incontra? –
Elle: - Lettore ma che minchia dici? Ma mi leggi o passi solo per farmi aumentare le visualizzazioni di pagine? La soddisfazione della domenica, i riconoscimenti, le ricette, ricordi? –
Lettori tutti: - Brava Elle, tu sì che sei organizzata e costante.. e quindi? Cosa ci hai preparato ieri?–
Elle: - Dei pancake strepitosi con una salsa fantastica, che vi posterò poi, per i quali ho ricevuto dai miei ospiti i seguenti complimenti:
“Elle, mi mancavano le tue merende.”
“Elle, tu sì che sai come si fa merenda!”
“Sto per scoppiare, Elle,  ma questo lo finisco perché è troppo buono!”



Ho un io-fantasioso che però non immagina che il gas possa finire sul più bello.
Ho un io-severo che però non riesce a proibire ad un ospite di far danni.
Ho un io-preciso che però non può nulla contro la tabella oraria campata in aria degli autobus.
Apparentemente sono difettosa in tutto, ma la verità è che sono perfetta per la merenda.



14 commenti:

  1. Vedi?? Si lamentano di continuo a casa tua ma a quanto pare le tue merende sono sempre apprezzate e spazzolate...Giornata negativa/sfigata?? Fai un bilancio: il gas ti ha abbandonato sul più bello, la macchina non parte dopo che l'ospite ti aveva anche detto "ma dai" di fronte alle tue perplessità.....ma.....i tuoi pancake sono andati a ruba. Che vuoi di più dalla vita una volta che sai di essere perfetta per la merenda??? :P a presto

    RispondiElimina
  2. (Pocahontas che rimanga fra noi mi raccomando, ma una cosa in più dalla vita la vorrei: una bella tisana dopo la spazzolata di pancake)
    Il lato positivo c'è sempre Pocahontas, se poi è anche buono da magna' hai proprio ragione: cosa vogliamo di più? :) :)

    RispondiElimina
  3. ahahaha...scusa ma e' esilarante :)
    pero' quella su quanto dura un bombola mediamente la sapevo !!!

    RispondiElimina
  4. hai proprio ragione: parliamo troppo e non assaggiamo mai!!!

    RispondiElimina
  5. Bene S. doveva essere esilarante ma vera ;) Comunque immaginavo che tu fossi brava anche in cultura generale :)


    Luigi se un giorno vi toccherà assaggiare, dovrete rivalutare tutto il vostro "vocabolario da complimenti" per trovare nuovi termini più appropriati al caso :)

    RispondiElimina
  6. Vedi ??? E poi dici che non ti dicono mai che sei brava a cucinare !
    P.S. Ora ho capito perchè mi avevi scritto che non ti fidi del tuo forno....;)

    RispondiElimina
  7. è meglio che cominci a cercarli già da adesso allora: ho poca fantasia se preso alla sprovvista!!!

    RispondiElimina
  8. Mary per la merenda sono brava, son gli altri pasti che mi fregano, sarà perché adoro fare merenda, ma pranzo e cena mi lasciano indifferente, quindi mi riesce d'imparare solo quando anche io posso mangiare :)
    Il forno ha superato se stesso stavolta!!


    Luigi ti interrogo bada! ;)

    RispondiElimina
  9. Bene,brava,dev'essere buonissimo !

    RispondiElimina
  10. Scherzavo,Elle :)se no mi prendi per un lettore pirla,oltre che ( ultimamente )molto ritardatario.Io di gas,devo dirti la verità,non so una ceppa.Credo,ma non ne sono sicuro ( andrò a controllare ) di avere un rubinetto, sotto il lavandino,che eroga. Quello che so è che costa un casino e ogni sei mesi,c'è da sputare sangue.Comunque, sei un'ospite con la O maiuscola.La mia risposta più gentile sarebbe stata a riguardo di un uso improprio da fare con il cellulare :)Lo so, sono uno zoticone.Tanto che ho solo una vaga idea di cosa siano i pancake.E' la salsa fantastica,invece, che mi ha fatto venire un richiamino di fame e stuzzicato la mia attenzione :)

    RispondiElimina
  11. Ti ho messo anche il testo della canzone :)

    RispondiElimina
  12. ciao, bellissima descrizione mi sembrava di stare li' con te lo sciverai prima o poi un romanzo spero che tu possa rifare presto la focaccia di ceci,io non sono brava a cucinare i legumi,ciao

    RispondiElimina
  13. Caro Black, se usi la formula del tre non posso non perdonarti lo scherzo :) che mi ha fatto pure ridere. Riguardo all'uso improprio del cellulare sarebbe stato utile abbinarlo all'uso improprio del caricabatterie e dell'accendisigari acceso, però dai, così zoticona no ;) Oggi pubblico le foto dei pancake con la salsa da leccarsi i baffi non tardare come al solito, che quelli son buoni caldi!!

    RispondiElimina
  14. Alba sono indecisa tra un romanzo, un libro di cucina o un libro fotografico :) O nessuno dei tre? In effetti sono già abbastanza occupata col blog :) ciao

    RispondiElimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...