mercoledì 7 marzo 2012

Salsa di mele e cannella * Apfel-Zimt-Püree.

Tempo fa avevo pubblicato una ricetta di "pancake sconclusionati"*, quelli fatti a Bologna con le Giuliette.

A quel post è giunta la Veru, perché dovete sapere che qualsiasi cosa cerchiate in qualsiasi motore di ricerca, Lo Spirito nella Casa è fra i primi dieci risultati, a conferma del fatto che il mio blog è veramente enciclopedico: nomino di tutto. Veru era alla ricerca di ricette di pancake da inserire nella sua raccolta, perciò mi ha invitata a partecipare ed io ho accettato, pensando fra le altre cose che avrei potuto vantarmi di essere all’interno di una raccolta di ricette, che fa sempre molto chic. Purtroppo mi sono data la zappa sui piedi col nome che ho dato alla mia ricetta…
Fortunatamente la raccolta contiene altri preziosi contributi, tra i quali quello di Alessandra, che mi è piaciuto per un dettaglio tanto semplice quanto goloso: la salsa di mele con cui ha condito i suoi pancake.
Come sempre vi rimando all’originale, se volete far le cose per bene, ma se volete farle come me restate qui.

Ingredienti Zutaten
2 mele qualsiasi2 Äpfel
2 cucchiai di zucchero2 EL Zucker
15 g di burro15 g Butter
  Vino bianco a occhio e croce (un bicchierino da chupito, dai)             1 Gläschen Weißwein                 
2 chiodi di garofano2 Nelke
1 cucchiaino di cannella1 TL Zimt
1 pizzico di zenzero1 Preise Ingwer

Procedimento * Zubereitung

Preparate le mele a cubetti.


Mettete lo zucchero e il burro in un pentolino sul fuoco e mescolate.
Zucker + Butter


Aggiungete le mele e mescolate bene.


Aggiungete il vino e lasciate cuocere per cinque minuti.
Weißwein: fünf Minuten kochen lassen


Aggiungete la cannella e lo zenzero.
Zimt und Ingwer.


Una volta ammorbidite le mele, togliete dal fuoco e lasciate intiepidire, poi frullatele nel mixer o con quel coso a immersione, se necessario aggiungete due cucchiai di acqua tiepida per rendere la salsa più fluida. Io l’ho aggiunta anche al momento di usarla, per riscaldarla.

Mit Zimt und Ingwer die Äpfel weich werden lassen, dann im Mixer pürieren

Non saprei dirvi perché della salsa finita mancano le foto, ma ho un’ipotesi: sono stata inizialmente assorbita dall’impasto della focaccia di ceci, mentre al momento di mangiare i pancake con la salsa le mie ospiti si sono fiondate sui fornelli hanno riscaldato la salsa e contribuito a farcire i pani con grande entusiasmo mentre io preparavo il mini pancake a forma di stella e cercavo di fotografarlo in maniera non sfuocata..

Wenn nötig die Apfel-Zimt-Püree mit 2 EL Wasser erwärmen, dann mit amerikanische Pfannkuchen essen.


Lo scopo del mini pancake era vedere come esce la stellina, metti caso che mi serva fare bella figura.


Mentre le mie ospiti decidevano che anche la nutella non è male sul pancake e, perché no, anche una spolverata di cocco, io provavo a mangiare la mia stellina in un sol boccone: è possibilissimo nonché la morte sua.
Amerikanische Pfannkuchen schmecken lecker auch mit Schoco-Nuss-Creme o. Nutella und Kokosraspeln.



Avvertimento: fate attenzione perché il profumo di mele e cannella vi inebrierà ancora per qualche giorno, illudendovi che ce ne sia ancora, e lasciandovi un senso di nostalgia malinconica ai limiti della crisi d’astinenza.
Pfannkuchen mit Apfel-Zimt-Püree und Kokos.


*alla ricetta dei pancake sconclusionati ho apportato una sola modifica: 200 g di farina 00 + 100 g di farina integrale, anziché 300 g di 00..

Originale.
due mele renette
due cucchiai di zucchero
15 g di burro
due dita di vino bianco
2 chiodi di garofano
1 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di curcuma
1 spolverata di zenzero
1 spolverata leggera di pepe bianco

8 commenti:

  1. Ma wowww ti sei data alla pazza gioia in cucina!! E brava il nostro spiritello! Le stelline son troppo carine ^_^

    RispondiElimina
  2. E' troppo divertente leggerti ! Sarà per quel humour tedesco ;)
    Allora ora faccio la prova su google
    In ogni caso sei troppo avanti forse anche piu di google ;)

    RispondiElimina
  3. ciao e' tanto che cercavo questa ricetta della crema mele e cannella la usero' per dei dolcetti che vorrei fare speriamo bene la pasticceria non e' il mio forte ciao

    RispondiElimina
  4. Chiaretta devo sfatare il mito di Elle-non-sa-cucinare ;) stelline carinissime e una tira l'altra (ma ne avevo solo una..)

    Isabel!

    Ah ah Vaty, ma parli della mia traduzione maccheronica? Sto introducendo un termine culinario per volta nel mio vocabolario, perché è un ambito lessicale che non conoscevo: non voglio smettere di imparare :)

    Alba serviti pure, è ottima, attendo la tua ricettina finale ;)

    RispondiElimina
  5. che bella presentazione golosa!!!

    buona festa della donna

    ^__________^

    RispondiElimina
  6. messaggio da casalingo disperato a casalinga improvvisata: ci mettiamo in società? poi ci penso io a farla fallire, con comodo :)

    allora, io volevo unirmi al tuo blog ma non ci riesco. è normale oppure va messo nel conto della mia minorazione tecnologica?

    grazie per essere passata da me, ci si legge

    piesse: non badare se mi firmo "avatar disperato", è solo l'ultima pettinatura che mi sono fatto per stare bene con l'ultimo post che ho scritto. in realtà di cognome mi chiamo "casalingo disperato"

    RispondiElimina
  7. Metiu: macchissenefrega se non sei iscritto, ti do il Benvenuto nella Casa dello Spirito. Avevo un segreto per iscriversi quando manca la sezione "lettori fissi" ma non me lo ricordo più, e comunque non funzionava, perciò ho rimesso la sezione "lettori fissi", nel caso tu ci tenessi davvero, ma probabilmente prima di domani la toglierò di nuovo, perché mi prende così. Mi scoccia un po' il va e vieni, questa casa non è un albergo, quindi non spargere la voce che sono una bravissima cuoca, a parte che nessuno ti crederebbe, perché ormai lo sanno tutti. Bo vabbe' benvenuto te l'ho detto, sci si leegge cia'

    RispondiElimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...