venerdì 16 novembre 2012

Come casalinga ero più simpatica.

Qualcosa mi manca davvero..

Giorno libero. Cosa si fa? La spesa.
I tedeschi vanno a far la spesa di venerdì. Tutti. Non c’è altra spiegazione alla fila per il carrello. Non ce n’era nemmeno uno, quando sono arrivata, ed ero la terza in lista d’attesa, da buoni tedeschi stavamo tutti lì in piedi ad aspettare che qualcuno rientrasse dalla macchina col carrello vuoto. Quando è toccato a me prendere il carrello in arrivo, c’era naturalmente la furba che si è affiancata dall’altra parte, ed io mi sono chiesta se la mia faccia abbia qualcosa che dica “io sono dopo di te”, eppure stavolta ero abbastanza vicina a quelli immediatamente prima di me, sono così trasparente? Da CasaMia mi raccontano che il Nonno ha voluto la mia foto sul comò, quella di quando avevo dodici anni e avevo ancora un sorriso dolce e spontaneo (non sapevo che mi stavano fotografando, certo), e ogni giorno guarda la foto e dice “ciao Elle” e saluta con la manina: scena dolcissima ed inquietante allo stesso tempo, mi pare. Comunque non sono morta, ve l’assicuro.
Naturalmente, in fila ad aspettare il carrello, man mano che ne arrivava uno aspettavamo che questo venisse riattaccato alla catena, perché nessun tedesco, nemmeno io, usa la monetina per prendere il carrello, infatti abbiamo tutti il nostro gettone attaccato al portachiavi, ed ognuno vuole indietro il suo. Quindi si aspetta che il carrello venga riattaccato, il gettone prelevato, e si inserisce il proprio per staccare il carrello.
Salto la parte della spesa.

A casa ero decisa a fare i Lebkuchen, non per altro avevo comprato tutti gli ingredienti. In Germania si trova qualsiasi cosa, quindi scordatevi la casalinga che fa i dolci modificando la ricetta, ma ricordatevi che le mie ricette partono sempre già modificate, quindi oggi avevo tutto per la mia variante dei Lebkuchen, ma qualcosa è andato storto.



Ciò che mi manca infatti sono gli arnesi: non ho la bilancia, non ho un bicchiere piccolo della misura di quelli di plastica, non ho il tritatutto. 


Quindi sono andata un po’ a occhio, ma vi chiedo un favore: potete dirmi a quanti cucchiai corrispondono 100 grammi, ad esempio di zucchero o di farina? Grazie.


 Qualcosa è andato storto.. o comunque s'è allargato, molto.

Le formine degli omini del semaforo non hanno funzionato!!

Ho fatto anche le sfoglie di mela e pera, nelle quali sono ormai una vera esperta,vado a occhio senza sbagliare in questo caso, è dall’estate che spopolo con queste sfoglie, anche quando non sono bellissime da vedere.



Avevo poi una voglia, perché ve l’ho detto che non ho molta forza di sperimentare nuovi cibi, mi mancano le lenticchie, i ceci, i fagioli e il passato di verdura, mi viene voglia di brodino e sebbene non sia mai stata un’amante della pasta, la sera non riesco a pensare ad altro piatto preparabile, e poiché mi rifiuto di comprare i sughi pronti, mi arrangio con zucchine, pancetta o pomodori, di volta in volta ingredienti principali se non unici dei miei primi di pasta. Oggi però avevo un’altra voglia, una bella insalata di pomodori, mele e cipolle per accompagnare la carne, rigorosamente Rindfleisch, manzo, mentre i supermercati tedeschi sembrano fissati col pollame, ma oggi nel mio Kaufland (ormai) di fiducia, ho adocchiato pur senza occhiali il cartello “Rindfleisch” sul banco frigo, in cui ho trovato una confezione di simil fettine, nel senso che le avevano arrotolate come involtini vuoti, ma erano fettine enormi e, vi posso dire ora, pure buone. Nonostante le abbia cucinate io.

La cucina è quella che è, nemmeno due metri di lunghezza...
Ho chiesto a Domj se aveva cenato, e ha detto di no, le ho detto che stavo preparando ein ganz einfaches italienisches Abendessen, una semplicissima cena italiana, la più semplice del mondo: fettina con aglio e prezzemolo (anche se questo sarebbe il condimento del cavallo, il manzo si è comportato altrettanto bene). Domj ha strabuzzato gli occhi: "senza farina? Voglio dire: non impanato?" Mi ha chiesto. Vedete? Gli stranieri hanno solo una vaga idea della cucina italiana, e un’idea in generale più complessa della preparazione dei cibi. È stata una preparazione così veloce, che credo che sarà la volta buona che ricomincerò a mangiare carne, perché il Wurst che mangio a pranzo, alla tedesca, cioè tenuto in mano e mangiato morso dopo morso mentre con l’altra mano reggo il libro da cui leggo (per i più curiosi, il primo romanzo di Jo Nesbo, quello che in Italia non è mai uscito), non conta.
Dopo cena, Domj come sempre mi ha chiesto se volevo un bicchiere di vino, ha commentato il mio no dicendo che non sono molto italiana, poi mi ha chiesto se bevo "alcol in generale, che ne so, cocktail, altri vini, o cosa". Beccata, ho dovuto confessare: solo whisky o qualche amaro. Qualche? Ed ecco venire fuori dalla dispensa una bottiglia nuova nuova di Jägermaister, "ti piace?" Mi ha chiesto. Se mi piace?! E fu così che la piccola Elle, che fino ad ora ha sempre risposto educatamente “no grazie” si è già scolata il secondo Jäger accompagnato da tranci di Lebkuchen, che secondo me si sposano benissimo assieme, e mi ricordano il natale scorso. Devo fare diverse cose, a proposito di natale, regalini fai da te, intendo, spero di riuscirci. Dicevo? Ah, sì, che non è che io non bevo alcol, è che dipende da cosa mi viene offerto, capito?
Bene, proseguiamo. Niente, ho finito.
(foto di merda, scusate, la luce è quella che è - tranne la prima e l'ultima, che sono "vecchie")


Il titolo del post è quello che ho pensato oggi, mentre rientravo dal Kaufland con lo zaino pieno della mia spesa.

22 commenti:

  1. Ma scusa, come "una furba"? Anche in Germania ci sono i furbi delle code?
    Gl stampi a forma degli omini del semaforo sono meravigliosi. Peccato che non cucino dolci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah, forse non era tedesca. Gli stampini usali per qualcos'altro, non so.. per le fritelle di zucchine ;) E ci sono gli stampi degli omini anche per fare i cubetti di ghiaccio. C'è di tutto in realtà..

      Elimina
  2. Stamattina farò le Margherite di Stresa, così ti misuro quanti cucchiai da minestra sono 100 g di farina e di zucchero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri! E se conosci un'alternativa al tritatutto per tritare il cioccolato.. i Lebkuchen mi sono usciti con le gocce di cioccolato, anziché al cioccolato ;)

      Elimina
  3. Mi sono rilassata molto nel leggere questo post..e mi è scappato un sorriso dolcissimo quando ho letto del nonno. Credo che tutto il mondo sia un po' paese, e che i furbi siano ovunque..questi sono i rischi collaterali della globalizzazione ;) Cucinare è una forma d'arte..e il desiderare di apportare modifiche ad un qualcosa di già esistente lo trovo giustissimo, anche perché è ciò che faccio sistematicamente anche io.
    Ottimi risultati Elle ! Per quanto riguarda i pesi..tieni questo link..in fondo alla pagina c'è una tabella con ciò che ti interessa.
    Buona giornata..qui piove da 3 giorni...http://www.sinu.it/larn/annesso2.asp

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora io sono senz'altro un'artista!! ;)
      I furbi sono un po' ovunque, mi sa, ma non ci credo che quella era tedesca, i tedeschi non arrivano a concepire il superamento della fila!

      Elimina
    2. Certo che sei un'artista :)

      Elimina
  4. I tedeschi hanno ancora i soldi per andare a fare la spesa, forse è questa la chiave di lettura. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è una chiave, è un gettone! E i tedeschi hanno il gettone per fare la spesa, non i soldi. Prendono il carrello, si fanno un giro, e poi lo riportano a posto..
      Nemmeno se li vedessi crederei che i tedeschi osano tenere occupato un carrello se non devono metterci la spesa ;)

      Elimina
  5. Io mangio tonnellate di Lebkuchen,confezionati,ovvio.Ma mia zia (austrotedesca)per fortuna ha ripreso ha sfornarne qualcuno,oltre ai Kipferl e agli Spitzbuben che finiscono in un attimo.:-)Devo provare la tua ricetta.E quelle che ho trovato in una delle riviste tedesche che ho trovato all'istituto austriaco.Il bello di queste ricette?Che le dosi son in cucchiai(EL o TL) e così prendi il cucchiaio e puoi far a meno della bilancia(quando farò un dolce,prometto di misurare 100 gr in EL o TL e vengo a scrivertelo qui:-) ). Bis bald!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Danke Ele! Aspetto le tue dosi ;) sì è vero i tedeschi si spingono al massimo verso una "Dose" che credo sia riferita al bicchiere dello yogurt da 125 gr! Forse l'impasto si è esteso perché ho messo poca farina, chissà.. Se pubblichi la tua ricetta famme sape'

      Elimina
  6. Infatti anch'io sono rimasta scioccata quando ho letto che anche lì ci sono i furbi delle code, incredibile!! Siamo tutti pieni di pregiudizi, così come la Domj che ha un'idea tutta sua della nostra cucina :-/ 'nsomma, 'ste fettine le dovevi per forza impanare ;-)
    Adoro la prima foto, sono di parte lo so, ma mi ricordano qualcosina ... :">
    Nonno che saluta la tua foto con la manina è una "scena dolcissima ed inquietante allo stesso tempo"... in effetti ahahahah povero gli manchi :-(
    Vado a sbirciare le ricette! Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps: per la corrispondenza cucchiai-grammi non ti posso aiutare! Non ci ho mai capito niente O.o

      Elimina
    2. Oggi alla Domj ho detto che avevo voglia di scaloppine al limone, e lei si è offerta di farle lei, così da non cenare troppo tardi visto che io rientro dopo le 21, perciò le ho lasciato la ricetta tradotta in tedesco (da me, selbstverständlich), e lei mi ha chiesto "come contorno patate o riso?" ed io "ehm.. sarebbe insalata", e così abbiamo chiacchierato un po' delle differenti culture alimentari divise tra nord (burro, riso o patate al posto del pane, rare insalate) e sud (olio d'oliva, pane senza dubbio, contorno di insalata o comunque verdure).
      La prima foto mi ricorda quand'ero casalinga e vincevo concorsi come scrittrice!!! ihih

      Elimina
  7. mi piace sempre leggere quello che scrivi, ed eccomi li' al supermercato berlinese con te senza essermi mossa da casa, e poi le tue foto sono cosi belle,brava come sempre! Un abbraccio grande da Verona piovosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alba, grazie. Qui freddo asciutto in questi giorni, ma neanche tanto (siamo tornati sugli 8 gradi). Le foto non sono il massimo, ma le avventure al supermercato val la pena di raccontarle, anche se brevemente. Ciao :)

      Elimina
  8. Mi piace immaginarti da ragazzina studentessa tutta casa e chiesa a .. Ubriacona ;)
    Scherzi a parte, e' bello se la compagna in casa e' buona. Al supermercato ho visto la scena di quella cafona.. E poi dicono di noi italiani :O
    Cmq quel lebkuchen e' originalissimo ! Mi stavo giusto chiedendo cosa ci facesse quell'omino li!! ;)
    Non chiedere a me le dosi.. Io cucino solo con suocera e amiche ed eseguo le loro indicazioni !
    Grazie Elle per gli auguri e per tutto ! Sappi che quando posso ti leggo tutto di un fiato (tipo apnea;) E ti penso che sei li!
    Tvb. (e prox volta che sei a Bg avvisami!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vaty, a te! :) La promessa verrà mantenuta, promesso, e in quanto ai Lebkuchen progetto di ripetere la performance (appena finisco di mangiare questi tranci) al meglio. Sì, una coinquilina normale, per la prima volta in vita mia.
      ..cavoli non ci avevo pensato.. è la mia prima volta!!
      :D
      (ps. mi presti la suocera e le amiche, allora? ihih)

      Elimina
  9. andare ad occhio è molto creativo e liberatorio. Secondo me fa bene alla salute :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se, come stavolta, il sapore non ne risente, direi che "liberatorio" è proprio la parola giusta! Ciao Doria :)

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...