martedì 15 luglio 2014

Scatola portatè.

Materiale:
una scatola di bustine di tè
carta regalo o altra carta colorata
nastro adesivo trasparente (anche quello per pacchi va bene)
colla stick o vinilica (colla va bene)
forbici e taglierina (oppure forbici normali e forbicine appuntite da cucito o anche quelle per le unghie)
una matita per fare uno o due segnetti sulla carta
righello
nastrino e eventuali applicazioni
gancio

Procedimeto.
La scatola portatè, ve lo dico subito, non è altro che una scatola di tè ricoperta di carta regalo per abbellirla. Lo scopo di tutto è appenderla da qualche parte per avere le bustine di tè a portata di mano, se però volete posarla su un ripiano va bene lo stesso, anzi è meglio per voi, se non avete una taglierina e un gancio. In ogni caso la taglierina e il gancio dipendono da dove volete appenderla, quindi cominciate a pensarci.

Prendete la scatola da te e ripassare tutte le giunture con il nastro adesivo, per fissarle bene in modo che, una volta appesa, non ceda (le bustine di tè sembrano leggere, ma non lo sono, e dipende anche dal tipo di cartoncino della scatola):


Da uno dei due lati corti tagliate l'aletta. Dallo stesso lato segnate un rettangolino sul coperchio della scatola, delle dimensioni di una bustina da te (fate le prove a scatola chiusa: dovete riuscire ad afferrare la bustina di tè dalla fessura), lasciando alle due estremità qualche millimetro che servirà come sostegno del coperchio quando sarà chiuso:


Come vedete una volta chiusa e messa in verticale, anche se vuota la scatolina cede un po', perciò rinforzate con il nastro adesivo sia i tagli sul coperchio...


...sia il corpo della scatola, in modo che non si sformi troppo:


Tagliate un pezzo di carta regalo abbastanza grande, prendendo le misure con la scatola: io ho lasciato circa sette centimetri per lato, se qualche angolo sarà di troppo, al momento della chiusura potrete sempre tagliarlo per non creare antiestetiche gobbe di carta...


...ad esempio sul coperchio si possono incollare solo due centimetri circa di carta; la parte tagliata la potete incollare sopra le piegature per nasconderle e per (fingere di) fare un lavoro più pulito:


Sul coperchio ricordatevi di mantenere intatti i millimetri di carta lasciati quando avete ritagliato l'apertura:


Se vi siete decisi per la scatola da appendere, vi serve un buco. Perciò, dopo aver rivestito tutta la scatola (aperta) come per un normale pacco regalo (ma usando la colla), segnate al suo interno, dalla parte opposta a quella in cui avete ritagliato l'apertura, il punto in cui farete il buco, anzi: la fessura (nel mio caso, perché il gancio a cui ho appeso la scatola è piatto). Fate un segno con la matita al centro del lato corto, sul fondo della scatola:





Ora vi spiego la foto qua sopra. Mi sono dovuta ingegnare per operare dentro una scatola da tè, perciò ho preso le misure dall'esterno e spinto un po' con la taglierina dall'esterno per lasciare un segno sul cartone della scatola. Poi dentro la scatola ho tracciato un segnetto con la matita nel punto in cui la taglierina aveva lasciato il segno. Per una fessura diritta ho preso un pezzetto di cartoncino della scatola (quello verde orizzontale) e l'ho posato sul segnetto a matita. Con la matita stessa l'ho tenuto fermo, in modo da lasciarmi la visuale libera per operare: infatti la mia taglierina sembra un bisturi. Tenendo fermo con la matita il pezzetto di cartoncino, della misura della fessura, ho seguito il suo lato con la taglierina, tagliando così una fessura precisa (un centimetro e mezzo) e pulita. E senza tagliarmi le dita cercando di tenere il segno dentro una scatolina da tè!

Facendo le prove di chiusura ho notato che ancora il coperchio non aderiva bene alla scatola, privato com'è di una sua estremità, perciò ho incollato due nastrini all'altezza dell'apertura per le bustine: uno al coperchio, di modo che il rimanesse fuori quando il coperchio è chiuso, e uno alla scatola; chiuso il coperchio i due nastrini si possono annodare e la scatola resta ben chiusa come voglio io!








Potete decorare la scatola con qualche applicazione o lasciarla così com'è, dipende anche dalla carta che avete scelto per rivestirla:




Ora che è pronta potete appenderla e poi riempirla: vi sconsiglio di infilare le bustine dall'apertura perché la slabbrano; riaprite il fiocchetto e rimettete dentro tutte le bustine che c'erano quando l'avete comprata, poi richiudete e estraete la vostra prima bustina di tè!
A meno che non vi siate decisi per la scatola da appoggiare: allora non avete fatto nessuna fessura e non dovete appenderla prima di riempirla: riempitela e basta.


Ps. Se il vostro gancio è tondo non fate una fessura ma un buco...





...e in ogni caso prima controllate la pendenza!



3 commenti:

  1. Un appassionato di tè verde come me, non può che apprezzare questo lavoro impeccabile ... e poi, pure i quadrifogli e la farfallina, per un tocco di bellezza. Geniale Elle ;)***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa non farei per avere sempre tè a portata di mano! La mia droga ;)***

      Elimina
    2. ... anche la mia, tè ;)***

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...