domenica 21 settembre 2014

Questione di metodo.

Non è difficile.

Fase 1: decidersi.
Fase 2: in fondo la storia c'è, ha pure un inizio, basta aggiungere i dettagli.
Fase 3: scrivi l'antefatto, che collega l'inizio alla storia.
Fase 4: l'antefatto non regge, ricomincia.
Fase 5: l'incipit fa schifo, l'antefatto si sfalda, la storia è lontana.
Fase 6: elimina l'incipit, riscrivi l'antefatto, la storia può aspettare.
Fase 7: l'inizio dell'antefatto fa schifo, taglialo.
Fase 8: riscrivi l'antefatto in modo che sia davvero collegato con la storia e non una storia a parte, l'idea ce l'avevi.
Fase 9: rileggi l'antefatto e la storia una di seguito all'altro: filano? Bene: fine del primo capitolo.
Fase 10: vai al bar e ubriacati alla magia della scrittura.

7 commenti:

  1. Sembra qualcosa di molto di vicino al talglia e cuci (non copia e incolla, cosa be diversa, ma tu sai bene).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici proprio bene, mi pareva di scucire e ricucire lo stesso ricamo in maniera sempre diversa, ma non era solo lui che non andava: dovevo cambiare tipi di filo ;)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Che fai, ti bacchetti da solo? ;)

      Elimina
    2. ;)))))))))))))))))))))))))))))))

      Elimina
  3. La fase 10 è quella decisiva! Bukowski mi insegna che con l'alcool le parole vengono fuori in maniera più fluida (o no?).
    Ciao! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti c'è una differenza, ma dipende anche da quali storie si intendono raccontare ;)

      Elimina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...