sabato 10 ottobre 2015

Carta igienica.

Avete abbastanza carta igienica a casa? Bene, cominciate a conservare i rotoli finiti perché fra un mese circa vi racconterò come potete usarli.
Se siete stitici chiedete ai vostri amici, parenti o conoscenti di tenerli da parte per voi, promettete in cambio qualunque cosa. E se volete portarvi avanti col lavoro tenete da parte anche i rotoli della carta da cucina.
Procuratevi anche forbici, colla, carte colorate, gingilli vari.

Creazioni con i rotoli della carta igienica.


Ps. Io l'avevo sempre chiamata “cartigienica”, poi per scriverla corretta la trasformavo in “cartaigienica” ma ho scoperto che è sbagliato: si scrive “carta igienica”. Ma allora diciamolo: carta igienica. Basta con tutta questa cartigienica!

Altro ps. Se cercate la mia ultima frase su internet arrivate ad articoli su articoli che parlano dello spreco di carta igienica (e senza neppure nominare quella usata per fare scherzi). Molti vorrebbero iniziare ad eliminarla per lavarsi con acqua e sapone, altri ancora vorrebbero riciclarla o tornare alla carta di giornale ecc. A me sono tornati in mente gli italiani all'estero che come prima cosa, quando incontrano un altro italiano, gli piangono addosso tutta la loro incredulità e demoralizzazione e rabbia e disgusto per il prossimo, per non aver trovato da nessuna parte il bidet. Lungi da me pensare che gli italiani siano più puliti di altri (semmai solo più viziati), ora credo anche che siano più spreconi: perché non posso credere che tutti quelli che non possono fare a meno del bidet non usino la carta igienica perché è meglio l'acqua. Mi sa che gli italiani sprecano sia la carta che l'acqua.
Ma forse mi sbaglio.

4 commenti:

  1. Le tue istruzioni per il bricolage sono sempre esilaranti :-D

    RispondiElimina
  2. ... è vero, è vero (che sono esileranti). Ed è bello che tu riesca a riutilizzare qualsiasi cosa :)

    RispondiElimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...