lunedì 14 dicembre 2015

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa.

C'erano una volta due tovaglioli, soli soletti, tutti nudi, a cui io, buona come sempre, avevo creato un vestitino di carta (rotolo di carta igienica finito), rivestito di carta (da regalo, arancione) e impermeabilizzato con il nastro trasparente (da pacchi, avanzato dal trasloco). Belli belli non erano, questi vestitini, ma hanno resistito per tutta l'estate. Poi però è arrivato il freddo, e stava arrivando pure natale, così ho deciso che i due tovaglioli meritavano di più: un vestitino di stoffa. Rossa.

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Per questi porta tovaglioli o segnaposto servono:
1) rotoli di carta igienica finiti (uno ogni due persone) e forbici per tagliarli;
2) stoffa o carta da regalo di colori natalizi e un righello per misurarli;
3) bottoni o applicazioni e colla (vinilica o a caldo) per attaccarle.

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Fate diversi segni sulla metà esatta dei rotoli di carta igienica, lungo tutta la circonferenza, e su questi tracciate una linea dove poi taglierete con le forbici: otterrete così due porta tovaglioli che potrete usare anche per semplici salviette di carta, talmente saranno belli. Tagliate la stoffa o la carta delle dimensioni dei mezzi rotoli, più o meno (dipende dal rotolo) larghi 15 cm più 1 cm di bordo e lunghi 10 cm più uno di bordo: con queste misure potete rivestire anche l'interno del porta tovagliolo, così da nascondere il rotolo. Incollate la stoffa o la carta ai mezzi rotoli, tendendola bene in modo da non fare grinze, potete aiutarvi fissandola temporaneamente con le graffette da ufficio.

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Per decorare potete incollare un bottone o una stellina ritagliata su cartoncino e abbellita da brillantini, o avvolgere attorno al porta tovagliolo fili di lana o nastrini. Oppure attaccateci un'etichetta col nome del convitato, così da sfruttare il porta tovagliolo anche come segnaposto.

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Ecco il vestito nuovo dei nostri fedeli tovaglioli, che ora si sentono ricchi e tanto amati, e pure in tinta col natale.

Porta tovaglioli o segnaposto di carta e stoffa

Con questo tutorial sono su Scriveregiocando2015 di Morena Fanti.
(Qui le edizioni 2013 e 2014 dove ci sono anche io, in un magazine da sfogliare a cura di Arthur).
Con questo post partecipo alla raccolta La tavola di natale di Hobby e Creatività

6 commenti:

  1. I rotoli vuoti della carta igienica sono veramente versatili, si fanno un sacco di cose con essi! Simpatica l'idea dei porta-tovaglioli, così rinnovati in veste rossa e abbelliti con decorazioni varie, sono già entrati in spirito natalizio...Ciao, Elle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! Ne avevo conservati tantissimi, e dopo la prima creazione credevo di aver esagerato con le scorte, invece continuo a far man bassa per altre creazioni!
      Con il vestitino rosso è tutta un'altra atmosfera ;)
      Ciao Ninfa.

      Elimina
  2. Adesso che so tutto il lavoro che c'è dietro dovrò trattarli con molta più cura ... scherzi a parte devo dire che sono molto belli da vedere direttamente, dal vivo(anche quelli semplici, senza nome o altro).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, direi che il colore rosso è sufficiente a renderli eleganti e allegri. Attento a non sporcarli!

      Elimina
  3. Semplice,veloce ed estremamente versatile: questi sono i progetti che mi piacciono di più. Inutile dire che sono un'accumulatrice seriale di rotoli e che adesso ho un'idea in più sul come usarli.
    Grazie per aver participato al mio Linky Party di Natale.
    A presto e buone feste
    Licia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I rotoli ci salveranno! Grazie a te Licia per il party, e buone feste riciclose!

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...