martedì 12 gennaio 2016

Lo Spirito e l'uncinetto.

Tra i buoni propositi per il 2016 ce ne sono tre di abilità manuali: punto croce, maglia, uncinetto; e con tutti e tre ho già iniziato nel 2015, perché penso che i buoni propositi non debbano per forza essere novità assolute, anzi sono migliori quelli di mantenimento o di approfondimento, credo ci siano maggiori probabilità di riuscita.
Dopo averne letto con distrazione un'infinità di volte, più che altro per vedere se quell'idea all'uncinetto potevo realizzarla in altro modo, un giorno mi sono decisa a guardare qualche video, finché ho capito che la catenella è una specie di punto base dell'uncinetto. Io l'ho usata subito per fare un laccetto per appendere la stella di natale di carta.

Catenella per appendere la stella di natale.
Catenella per la stella di natale da appendere.


Girovagando per altri video e pagine internet dedicate all'uncinetto ho trovato un sito tedesco di cucito, che nella pagina dedicata all'uncinetto diceva che è abbastanza facile: c'è solo un ferro (l'uncinetto) e quattro punti. Io conosco adesso la maglia bassa e la bassissima, la maglia alta e la mezza maglia alta, che ho imparato grazie a diversi video.


La cosa che mi piace dell'uncinetto è che è un lavoro che va veloce, con gesti eleganti della mano e del polso; l'uncinetto sembra imbattibile nell'afferrare il filo (ma deve essere del numero giusto) e nel recuperarlo se scappa, e soprattutto non è difficile disfare e ricominciare se si è sbagliato (il nervoso monta comunque, dopo l'ennesima volta). Perciò ho deciso di fare palline di natale e stelline a uncinetto, e ho cercato altri video o pagine scritte, in italiano o in tedesco, per farmi gli addobbi di natale.

Palline di natale e stelline a uncinetto.

Palline di natale e stelline a uncinetto.

Presa dall'entusiasmo ho pure provato una stella con lo spago. Ho comprato una confezione da dieci uncinetti di varie misure, pure le mezze, e li ho provati tutti. Ho finito le mie lane di colori che potevano essere natalizi: una color panna, molto soffice e peluccosa, incredibilmente più facile da lavorare della “normale”, rossa, morbida e liscia, sì, ma composta da diversi fili che sistematicamente afferravo singolarmente; la terza era leggermente meno morbida, ma senza pelucchi o fili multipli, peccato per il colore marrone.

Bordino a maglia bassa.
Base per il porta candela o centrotavola natalizio

La cosa più incredibile è che non provo la solita fretta, ma ho proprio voglia di imparare, tentare e ritentare. La fretta c'è solo in testa, nelle mille immagini di cose carinissime che potrei fare. Ad un certo punto ho anche trovato il video per una mattonella che si chiama granny square e che serve per fare coperte e l'ho provata: è facilissima.

Esperimenti con la mattonella a uncinetto granny square.

Esperimenti con la mattonella a uncinetto granny square.

Con tutti questi tentativi sparsi, necessari perché certe istruzioni sono decisamente una perdita di tempo, ho imparato a fare gli angoli quando si gira, a passare alla riga successiva, a chiudere un lavoro. So fare l'anello iniziale (anello magico, che a volte sostituisce le catenelle) e mi sono fatta un'idea delle combinazioni di punti.

Esperimenti con i fiori a uncinetto.

Esperimenti con i fiori a uncinetto.

Sono tentativi che non sostituiscono un corso che parte dalle basi per arrivare agli esercizi, perciò io mi sto organizzando in modo da non lasciarmi distrarre da bei lavori complicati; cerco di scoprire quali sono le basi e mi esercito solo su quelle, ripetendo gli stessi punti sinché non li imparo. Sono esperta di corsi, e anche se stavolta sto imparando (e per di più: da tutti e da nessuno) posso costruire una lezione; la cosa più importante è non fare punti a vuoto, ma creare una forma piccola, che dia l'idea della forma finale e allo stesso tempo l'impressione di aver creato qualcosa. Con tante mattonelle si forma una coperta, ma già una singola mattonella finita mi rende fiera dei miei progressi.

Esperimenti con le mattonelle a uncinetto.

È stata Doria di unideanellemani, con la sua passione per l'uncinetto (e scrivendo post dal titolo L'uncinetto è tuo amico: divertiti!), ad incuriosirmi finché non ci ho provato, quindi la ringrazio tanto come al solito.

Altri miei esperimenti con l'uncinetto sono nei post Set da cucina: presine e sottopentola, Pochette a uncinetto con fodera di stoffa e Cestino a uncinetto con fodera di stoffa.

13 commenti:

  1. Elle, sei bravissima!Poi è vero: i punti sono quelli...è da come si lavorano che esce la creazione.Io amo le granny . Taglio a fettuccia le vecchie magliette, ma non disdegno le strisce di cotone leggero (vecchie lenzuola ecc) ne faccio grandi granny con l'uncinetto grossissimo ed escono tappeti da doccia/bagno colorati che assorbono bene lo sgocciolamento. Doria di unideanellemani è mitica ed è una garanzia. Puoi sempre contare sul suo aiuto. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura. Proverò a fare anche i tappeti. Uncinetto grosso, bene. La fettuccia ce l'ho ;)
      Doria è mitica, concordo :D

      Elimina
  2. Beh ogni volta che qualcuno mi dice che è merito mio se si è avvicinata all'uncinetto un po' gongolo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gongola, gongola pure :D
      E grazie ancora!

      Elimina
  3. Che brava! L'uncinetto per me è troppo difficile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no! Se ce l'ho fatta io... e poi mentre provi, fai giocare anche il gatto ;)

      Elimina
  4. ... posso dire che sei molto brava, vedendo questi lavori dal vivo. Non sembri per nulla un'absolute beginner ;)***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alli! Quasi mi pare di sentirti, mentre me lo canti!

      Elimina
  5. Allora...all'uncinetto non ci sono ancora arrivata...però, nel corso dei due inverni passati, ho fatto due sciarpe a maglia...e quasi quasi, se il freddo arriva ( perché qui l'inverno ancora latita), mi dedico alla terza sciarpa...e se la facessi all'uncinetto ? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' visto che tre è il numero perfetto e l'uncinetto è facile... puoi cominciare :)
      Inverno? Cos'è? Lasciamo stare...

      Elimina
    2. Si...quasi quasi mi butto sull'uncinetto :P

      Elimina
  6. Che bello l'uncinetto! Io ho provato solo la maglia, ma ero una frana. Dici che l'uncinetto è più facile?

    RispondiElimina
  7. Sì, Silvia, direi che è più facile: quando un punto scappa non perdi tutto il lavoro, ma solo quel punto, al massimo quello a fianco; invece la maglia, se sparisce un punto hai perso tutti quelli del ferro... E poi l'uncinetto è simpatico :D

    RispondiElimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...