domenica 28 febbraio 2016

Pho di manzo, di verdure o vegano, ovvero: zuppa vietnamita.

Premetto che di questa zuppa vietnamita so solo che mi piace molto, e che piace molto anche ad Alli. D'altronde l'abbiamo provata insieme la prima volta, quindi è la “nostra zuppa” - e l'abbiamo provata in un ristorante vietnamita a Berlino, la “nostra città”. Ogni volta che siamo a Berlino vogliamo tornarci, e ogni volta che ci torniamo io inizio a confondermi tra italiano e tedesco e dico “zuppa vietnamese” e “ristorante vietnamese”. Alli ride.

Dopo la seconda volta io ho incominciato ad avere voglie ricorrenti di zuppa vietnamita, perciò avevo cercato la ricetta su internet, trovandone come al solito migliaia (e io che non l'avevo mai sentita nominare prima!), con procedimenti tra i più disparati (carne arrostita prima di farci il brodo, verdure soffritte prima di farci il brodo, aggiunta di speck, dadi di pollo, senape, olio d'oliva o altre cose tipiche della cucina italiana o tedesca, ma forse non di quella vietnamita).

Naturalmente qui propongo la mia variante, decisamente personalizzata (sulla base degli ingredienti che ho a casa, sempre meno del necessario) e di volta in volta più semplice. Preciso per tutti che “zuppa” è inteso come brodo con dentro pezzi di carne e di verdure, più spezie varie per insaporire, e spaghetti. Per la scelta degli ingredienti mi baso più che altro sulla memoria e su queste due foto:




Ingredienti (quantità da moltiplicare).
1 stecca di cannella a testa
un pezzetto di zenzero di 3-4 cm a testa
2 anici stellate a testa
2 chiodi di garofano a testa
2 spicchi d'aglio a testa
1 scalogno a testa
2 cipollotti a testa
¼ di finocchio a testa
1 pugno di funghi a fettine a testa
1 pugno di germogli di soia a testa
¼ di lime a testa
qualche ciuffo di coriandolo
spaghetti di riso

A scelta:
carne di manzo, un pezzo da brodo (versione con carne)
due carote, due sedani, due cipolle, una patata grande, prezzemolo (versione vegetariana)
verdure da brodo e 100 gr di tofu a testa (versione vegana)
acqua e sale

Procedimento.
Prima di tutto si fa il brodo, di carne o di verdure a scelta: in entrambi i casi si aggiungono cannella, zenzero, anice, chiodi di garofano, aglio, perché il brodo deve prendere il loro sapore.

Nella foro dado vegetale fatto da me: accorcia i tempi.

Quando è pronto si cola il brodo in una pentola pulita, si tengono da parte la carne (che va tagliata a pezzi) o le verdure (che potete usare un'altra volta, per uno sformato ad esempio, oppure per la zuppa, se non mettete il tofu), e se riuscite salvate anche le stecche di cannella, lo zenzero e l'anice stellato.


Nel brodo mettete ora lo scalogno a fette e le spezie salvate, un pezzo di finocchio tagliato a pezzetti, i funghi. Se fate la versione con tofu, mettetelo ora, a fettine. Lasciate cuocere venti, trenta minuti (il tofu si deve ammorbidire).


Affettate i cipollotti, il finocchio rimasto, il lime. A parte cuocete gli spaghetti di riso nella quantità e secondo le istruzioni della confezione (di solito in acqua salata bollente per qualche minuto).

Il tofu non ha molto sapore, perciò va insaporito con gli altri ingredienti.

Dividete gli spaghetti fra i commensali, in apposite ciotole. Sopra metteteci il tofu o la carne o la patata e la carota a pezzetti. Aggiungete i cipollotti, il finocchio, il lime e i germogli di soia, il coriandolo lavato. Coprite col brodo bollente, facendo in modo che a tutti capitino un po' di funghi, di scalogno, e di spezie.

Sedano e finocchio da cuocere. Il finocchio che si aggiunge crudo è buono anche più sottile.

Noi le ciotole delle prime due foto non riusciamo a trovarle da nessuna parte: si passa dagli insalatieri alle tazze per il caffellatte, senza una via di mezzo abbastanza grande, ma non enorme, per contenere una zuppa vietnamita.
Quindi usiamo la tazza del caffellatte, per mangiare la mia versione della zuppa vietnamita, che dopo i primi tentativi, faccio senza carne e senza tofu e senza funghi, ingredienti che non ho mai.


8 commenti:

  1. Forse dovevamo andarci anche questa volta, ci ha portato scalogna (cosa è lo scalogno?), non andarci.
    Comqunque la tua versione, senza tofu e senza carne, è molto buona, si avvicina idealemente a quella vera (a parte le ciotole).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia, le ciotole.
      Lo scalogno è una specie di cipolla, e sono d'accordo che non andare dal vietnamita è stato un errore!

      Elimina
  2. Sarà anche una zuppa vietnamita, ma le zuppe buone come le fanno in Germania, le fanno solo lì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno tutto un altro sapore, è vero.

      Elimina
  3. Dai, però ormai il tofu lo vendono dappertutto. Secondo me lo trovi anche in palude! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì, c'è ovunque, ma ci dimentichiamo sempre di comprarlo :p

      Elimina
  4. Ho trovato un negozio giappo su Pappelallee: controllerò se ha le ciotolone così la prossima volta fate scorta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha grazie! Così ci eviti il viaggio in Asia, ché non abbiamo più l'età per le sfacchinate da 24 ore ;)

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...