giovedì 17 marzo 2016

Crauti rossi insaporiti e polpettone riscaldato con patate.

Qui nella casa nella palude si mangia poca carne, sia perché ci dispiace per gli animali (cit. Alli) sia perché non siamo capaci di cucinarla (cit. Elle). Qualche volta, però, dimentichi delle nostre consapevolezze, l'abbiamo comprata, e a quel punto ci dovevamo inventare qualcosa per cucinarla senza troppi pentimenti. Per fortuna si trattava di carne macinata.

Ingredienti per un polpettone con contorno di crauti.
circa 400 gr. di carne macinata mista
2 o 3 spicchi d'aglio (secondo i gusti, noi abbondiamo sempre)
2 o 3 cucchiai di pan grattato
1 uovo sbattuto
sale e prezzemolo o rosmarino (o altre erbe a piacere)
qualche fetta di cipolla
qualche pezzetto di formaggio dolce

crauti rosso già pronto in barattolo
½ mela a fettine
½ cipolla rossa
capperi q.b.
due o tre cucchiai di olio
a piacere altra verdura da insalata

Ingredienti per un polpettone riscaldato con patate
circa 4 patate grosse, bollite
½ cipolla rossa
una noce di burro
avanzi di polpettone

Procedimento.
Spezzettate meglio la carne macinata e mescolatela con l'aglio intero, il pan grattato, l'uovo, il sale e le erbe prescelte. Impastate bene con le mani, poi lasciate insaporire per una mezz'ora, infine, se volete, togliete gli spicchi d'aglio (noi li lasciamo sempre).


In una padella scaldate l'olio, imbiondite la cipolla, aggiungete la mela e i capperi e lasciate insaporire. Se volete sciacquate sotto l'acqua corrente il crauti rosso (io lo faccio per togliere un po' d'aceto), che sarebbe cavolo rosso (credo simile al cavolo cappuccio) e che viene preparato con le mele. Da qui l'idea di insaporirlo aggiungendo altre mele. Mettete il cavolo in padella e mescolate.


Stendete su carta forno la carne macinata e mettete al centro cipolla e formaggio a piacere: noi usiamo la cipolla di tropea e il monte veronese, ma voi fate come meglio credete. Dopo arrotolate la carne dal lato lungo verso il centro, se serve aiutandovi con la carta forno, e chiudete le due estremità premendo la carne con le dita. Se vi fa schifo siete pronti per diventare vegetariani.
Accendete il forno a 200° e quando è caldo infornate il polpettone dentro una pirofila con un poco d'olio o semplicemente sulla carta forno. Deve cuocere per almeno mezz'ora, però state attente a non farlo diventare cuoio!



Impiattate due rondelle di polpettone, una manciata di cavolo rosso, una carota cruda e un pugno di songino o rucola o quello che vi pare: se il polpettone è troppo cotto sarà difficile da mandar giù senza verdure fresche e senza acqua.


Se il polpettone è diventato davvero di cuoio, non riuscirete, in due, a finirlo tutto, e ne avrete ancora per il giorno dopo. Entrano qui in gioco le patate bollite e la cipolla.
In una padella fate sciogliere una noce di burro, imbiondite la cipolla a fette e poi rosolateci le patate già cotte e tagliate a tocchetti. Quando questo mix comincia a creare una cremina che avvolge le patate, aggiungete gli avanzi di polpettone spezzettato e mescolate bene per pochi minuti: il polpettone è già più che cotto, deve solo riscaldarsi e insaporirsi!
Se dosate bene tempi, sale e fiducia in voi stessi, il recupero del polpettone sarà anche più gustoso del polpettone fresco appena sfornato.

Vedete anche voi uno spicchio d'aglio nella foto?

Vegetariani o no, il polpettone può essere la ricetta che definitivamente vi farà abbandonare l'ingrediente carne: le verdure sono decisamente più abbordabili.

18 commenti:

  1. Ma daiii! Anch'io stasera ho polpettone su un letto di carote, cipolle e rape bianche.
    Se vuoi mantenere il polpettone morbido, durante la cottura aggiungi un po' di brodo( io lo faccio a parte di dado)
    Buon appetito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brodo? A questo non avrei mai pensato! La prossima volta che cederò e comprerò la carne macinata, provo col brodo, grazie Laura ;)

      Elimina
  2. Si, posso immaginare che il polpettone riscaldato sia ancora più gustoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con un po' di fantasia lo si può recuperare, sì!

      Elimina
  3. Mitica la ricetta di carne che trasforma tutti in vegetariani :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La voglia di carne si autodistrugerà ;)

      Elimina
  4. Mi è sempre dispiaciuto per gli animali, quindi cerchiamo ricette di carne che facciano odiare la carne ... aggiungo pure che Fonzie detestava il polpettone, lo irrideva come piatto borghese per eccellenza, quando lo cucinavano dalla famiglia Canningham (non sono sicuro si scriva così, comunque ci siamo capiti).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordo granché della famiglia Kanninghen e di Fonsi, ho in testa solo immagini, né parole né episodi, ma ti credo :)

      Elimina
    2. ... vorrei aggiungere che la verdura invece è rivoluzionaria, a partire dai crauti (lo so che non ami, ma fanno bene), le carote e i molesini ;)

      Elimina
    3. Sì, è vero, quei crauti non erano male: soprattutto sciacquati sono commestibili :D

      Elimina
  5. Ahahaha ! "Vegetariani o no, il polpettone può essere la ricetta che definitivamente vi farà abbandonare l'ingrediente carne". Ho le lacrime ! Non sono vegetariana, però, in effetti, mangio poca carne. Dispiace anche a me per gli animali...
    Comunque, sembrerò pazza, ma io preferisco la carne macinata. Quindi preferisco cose tipo polpette, polpettone ecc ecc. Questo per dire che il tuo polpettone mi mette un certo languorino, ecco :D
    Ciao Elle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono molto le polpette, però mi sa che è meglio se le faccio di verdure!
      Ciao Mary :)

      Elimina
    2. Prova queste ;)
      http://www.ifood.it/2015/11/polpette-di-patate-broccoli-e-scamorza-con-dip-allo-yogurt.html

      Elimina
    3. Vado a vedere, il nome sembra invitante. Grazie!

      Elimina
  6. Io non sono vegetariana, anche se ultimamente la carne mi attira sempre meno, (tranne quando è cotta alla brace). Il tuo polpettone però mi dà l'idea di essere gustoso...
    Ciaooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cotta alla brace piace anche a me!
      Ciao Krilù !

      Elimina
  7. Mmmmh, io i crauti non li sopporto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora fai solo le cipolle con le mele e i capperi ;)

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...