mercoledì 13 aprile 2016

Etichette per i barattoli delle spezie.

Le Donne di CasaMia hanno sempre guardato con un misto di superiorità e vergogna le mie creazioni. Ammetto che la mia mania del fai da te e del riciclo non ha mai avuto pretesa di bellezza e perfezione, e che mi sono sempre accontentata di rendere utili i miei oggetti...


...ma considerarmi una matta che non ha proprio niente da fare e che fa perdere tempo anche alle persone per bene mi è sempre sembrato esagerato. Una sorta di invidia nei confronti miei e delle mie innate capacità creative.

Ma come ti vengono in mente!, era l'esclamazione più neutra che provocavo.

Un bel giorno tutto è cambiato, ovvero quando le normali spezie, nei loro normali barattoli, sono sparite, sostituite da altre spezie, più genuine, contenute in carinissimi barattoli tutti uguali senza nemmeno una scritta, cosicché confondere la ben nota noce moscata col pericolosissimo curry, era un rischio sempre a portata di mano. Alla fanciulla del moderno new age autrice del regalo per i cinquant'anni di MagaMagò non è servito assicurare che basta annusare la spezia per capire che è curry e non noce moscata: il terrore aveva preso possesso di CasaMia.

Una telefonata fuori programma mi ha raccontato tutto, anche i dettagli più vergognosi, tipo i Folletti che si sganasciavano dalle risate per le paure di MagaMagò e Principessa che scuoteva la testa contrariata, perché ai suoi tempi per condire esistevano solo il sale e l'olio, e non c'erano tutte queste droghe in giro.
Alla fine però, la telefonata è arrivata al dunque: non è che potevo fare le etichette per le spezie, perché i barattoli saranno anche belli, però non hanno il cartellino?

Materiale.
Cartoncino colorato
matite colorate
programma di videoscrittura sul computer e stampante
forbici e righello
bucafogli
cordoncino colorato
i nomi delle spezie o droghe

Procedimento.
Per prima cosa ho acceso internet sul computer e cercato il carattere più diffuso del momento, perché sentiti i dettagli del regalo “alla moda”, sentite le parole “etichetta” e “cartellino”, e vista la richiesta inusuale, ho deciso di impegnarmi per delle etichette moderne in formato cartellino. Roba che adesso pure la bottega del Paesello ci scrive così le offerte della settimana, quindi le Donne di CasaMia non potevano non apprezzare.
Se non avete su >Pannello di controllo >Caratteri il carattere AMATIC dovete scaricarlo anche voi: andate su google.com/fonts e scrivete il nome del carattere nella casella in alto a sinistra. Vi apparirà un riquadro con gli esempi di scrittura del carattere scelto e cliccando in basso a destra del riquadro, sulla freccia orizzontale, si aprirà la pagina per scaricare il carattere (con la freccia verso il basso, in alto a destra del nuovo riquadro).


Scaricate il nuovo carattere nella cartella Caratteri del vostro computer, così vi apparirà automaticamente fra le scelte del vostro programma di videoscrittura.
Aprite il suddetto programma, create una tabella con tante celle quante sono le spezie che avete, e scrivete dentro ogni cella il nome di una spezia. Io ho centrato il nome, dato invio sopra e sotto il nome, ingrandito il carattere a 44 e scelto il colore grigio, perché non ho la stampante a colori e il nero pece non mi piace. Poi ho inserito il cartoncino colorato nella stampante (accesa e collegata al pc) e impostato la stampa delle etichette.

EtichetteSpezie1

Ho ritagliato i singoli rettangoli lungo i bordi della tabella. Ho arrotondato gli angoli dal lato alla fine del nome, aiutandomi con il righello che ha gli angoli arrotondati. Se il vostro li ha dritti, disegnate a mano su un cartoncino a parte, e usate il cartoncino come misura per disegnare la forma; tagliate gli angolini.
Dall'altra estremità dei rettangoli invece ho tagliato un triangolino per lato di circa 7x15 millimetri; poi ho segnato il centro del lato corto, dove fare il buco per il cordoncino.

EtichetteSpezie2

Con le matite colorate, ho fatto un contorno tratteggiato, in contrasto col colore del cartellino. Ho provato anche a fare un bordo cucito, ma mi è uscito storto, e comunque non mi piaceva: il bordo cucito che avevo nella fantasia doveva essere senz'altro ricamato, perché questo non ci assomiglia per niente.

EtichetteSpezie3

Infine ho tagliato un cordoncino lungo circa venti cm (ho usato un barattolo che avevo a casa per prendere la misura del cordoncino: deve venir bene anche il fiocco) e l'ho infilato piegato in due, dall'estremità della piega, dal davanti del cartellino verso dietro, poi ho tirato per fissare il cordoncino. Se avete un nastrino, forse starà meno fermo, ma tanto poi dovete annodarlo al barattolo, il cartellino non scappa.

EtichetteSpezie4

Come vedete sono semplici da vedere e anche da fare e hanno riscosso un grande successo fra le Donne di CasaMia (fortuna che ho salvato il file) e, cosa più importante, sono piaciute a MagaMagò.


11 commenti:

  1. Ahahahha ! In effetti confondere certe spezie è un po' pericoloso...soprattutto se pizzicano parecchio ;) Mi piace la tua idea e pensavo di utilizzarla per i barattoli di confettura. Penso sempre di riuscire a distinguerli dal colore. E in effetti è vero, ma la regola non vale per la confettura di pesche e albicocche che hanno lo stesso identico colore ;)
    Grazie per l'ideuzza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me dopo un po' dà pure fastidio annusarle, quindi è meglio avere le etichette in ordine!
      Son contenta che l'idea ti sia utile, così finalmente ricambio ;)

      Elimina
  2. Anche a me piace crearmi da sola le varie etichette, le tue sono molto carine oltre che utili!
    A presto e buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria Pia. Le etichette "fatte in casa" danno quel tocco in più ;)

      Elimina
  3. Molto graziose le tue etichette, Elle, e soprattutto molto utili, per non confondere fra di loro le varie spezie.
    Pure tutti i barattoli che sono nella mia cucina, qualunque cosa essi contengano, hanno la loro brava etichetta, anche se non carina come quelle che hai ideato tu.
    Da questo tuo post ho anche preso nota del modo per scaricare dei caratteri un po' più elaborati, che sulle etichette faranno un maggior effetto, e ti ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che l'informazione sui nuovi caratteri ti sia utile, e in effetti rendono più... professionale l'etichetta!

      Elimina
  4. Belle, mi piacciono anche i colori che hai scelto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di allegria in cucina ci vuole ;)

      Elimina
  5. La loro bellezza è pari alla semplicità di forme e colori ... sembra uno slogan pubblicitario, ma non lo vuole essere ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi fai lo sconto ne compro cento :D

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...