sabato 23 aprile 2016

L'orchidea.

Quando abitavo a Berlino avevo un'orchidea, ereditata con la Casa.



Ho aspettato che morisse, perché pensavo fosse un fiore troppo delicato per me, e infatti dopo un anno quei due fiori che aveva li ha persi.



Poi però è fiorita di nuovo.















Quando abitavo a Berlino passavo ogni giorno davanti a un'edicola per andare alla fermata del tram, e vedevo in vetrina le riviste di cucina e di giardinaggio: mi attiravano sempre e a volte le compravo, ma poi non sapevo che farmene. Un giorno ne ho comprata una e ho scoperto così che l'orchidea è un fiore tropicale e che ogni due anni va travasato. Nella rivista c'era scritto come fare e allora ci ho provato:
  • spremere leggermente il vasetto di plastica, così da liberare più facilmente le radici dell'orchidea senza traumatizzarla;


  • liberare delicatamente le radici dalla vecchia terra e tagliare quelle secche o marce;


  • riempire il nuovo vaso per metà con terra per orchidee (io naturalmente ho usato terriccio universale);


  • posare delicatamente l'orchidea sopra la nuova terra;


  • e aggiungere altra terra, fino a riempire tutti gli spazi liberi tra le radici;


  • aggiungere fertilizzante apposito per orchidee secondo le istruzioni del fertilizzante stesso (alcuni sono più concentrati e ne basta meno);


  • spruzzare acqua sulle foglie dell'orchidea, così da ricreare l'umidità tipica del loro habitat (esatto, quello spruzzino trovato in casa vicino all'orchidea era proprio quello dell'orchidea);


  • se ne avete l'abitudine incrociate le dita!


Forse perché era troppo tardi, forse perché la terra non era specifica per orchidee, forse perché aveva già concluso i suoi cicli di vita, fatto sta che la mia orchidea non ha più avuto fiori, ma almeno le foglie sono rimaste verdi e sode sino alla fine.

12 commenti:

  1. Ho la casa piena di orchidee. Me le hanno regalate nel corso degli anni, anche se ora ho pregato tutti di non regalarmene più, perché non so dove metterle. Sono le uniche piante che riesco a curare con successo...non so spiegarti, ma quando vedo che spunta il rametto, vengo colta da un senso di gioia misto ad orgoglio. Son belle soddisfazioni :)
    Ciao Elle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io che pensavo fossero fiori dalla vita breve! Sento sempre solo di persone a cui sono morte!
      Il tuo segreto? Forse semplicemente amarle ;)

      Elimina
  2. Peccato che non abbia più fiorito cara Elle.
    Anche io ne ho una da tre anni e pensavo morisse causa il mio pollice ... nero e invece fa splendidi fiori ogni anno.
    Non l'ho mai trapiantata però!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse il pollice nero con le orchidee è una leggenda metropolitana... quasi quasi ci ritento :D

      Elimina
  3. Me ne avevano regalata una bellissima anni fa, nel periodo in cui ero ancora un "pollice grigio" e l'avevo fatta morire. Ora che il mio pollice è tendente al verde vorrei riprovarci, ma ho paura che sia una pianta difficile.
    Per ora però giro i consigli a mia mamma, che ne ha una da novembre e non se la passa troppo bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche queste foto sono del periodo del pollice grigio, quindi potrei riprovarci anche io. Lo facciamo? ;)

      Elimina
  4. Anch'io ne ho una. Regalata a marzo, ha già perso i fiori, così l'ho spostata nel luogo più tropicale della casa, il bagno :)
    Mi auguro riesca a sopravvivere, così potrò tra due anni travasarla.
    Per ora seguo i tuoi consigli e incrocio le dita, visto che oramai quasi tutto mi abbandona, spero che l'orchidea sia un segno di "resistenza".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non di resistenza, almeno di sorprese positive, che non guastano nemmeno loro. Aspettiamo di scoprire cosa ha intenzione di fare la tua orchidea :)

      Elimina
  5. La mia migliore amica mi ha regalato una bellissima orchidea bianca per la mia nuova casa, ma è durata poco, non ho affatto il pollice verde, son stata capace di uccidere anche una pianta grassa, son un vero disastro. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io una volta ho rischiato di ammazzarne una: ero così contenta di essermi ricordata di innaffiarla... non avevo capito che era grassa ahaha :p

      Elimina
  6. La mia orchidea sopravvive da alcuni anni e fa fiori anche piú volte l'anno. L'ho trapiantata una sola volta, forse é ora di pensarci. Anche a me dá molta soddisfazione vederla mettere le radici nuove e il nuovo gambetto che poi fiorirá! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima, sei da prendere come esempio!
      Più leggo i commenti, più mi vien voglia di riprovarci, e di aspettare trepidante nuove gemme :DD

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...