mercoledì 22 giugno 2016

Fregola con fagiolini e speck.

L'idea di questa ricetta è nata da due cose: una ricetta di Mary che vedeva abbinati i fagiolini alla pasta (questa) e un discorso fatto a tavola su quella volta che avevo fatto la fregola con i frutti di mare, praticamente la prima cena con ospiti (eravamo ben otto) a casa nostra in palude, per inaugurare la casa e, inconsapevolmente, per mettermi alla prova in cucina. Dico “inconsapevolmente” perché erano tutti convinti che io sapessi cucinare. La fregola, poi, chi non la sa fare! E cucinare per otto, cosa volete che sia. Non avevo nemmeno abbastanza pentole, e Alli, voglioso di aiutarmi, si muoveva perplesso ad ogni mio comando: il più assurdo dei quali, secondo le facce che faceva, deve essergli sembrato: “svuota quella pentola e rimettimela sul fuoco”. Il risultato di quel calvario, se proprio vi interessa, lo trovate nel mio post >Cena di pesce di mare

Ingredienti.
180 gr di fregola sarda
una fetta di speck alta un dito, da tagliare a cubetti
2 spicchi d'aglio (o meno o più secondo i gusti)
300 gr di fagiolini
1,5 lt di brodo vegetale (qui la mia ricetta)
olio, sale e vino bianco
prezzemolo, basilico, melissa tritati
pecorino semi-stagionato grattugiato


Procedimento.
Tritate le erbe, grattugiate il pecorino, tagliate lo speck a cubetti, preparate il brodo col vostro dado di fiducia (o con verdure fresche). Lavate e tagliate i fagiolini in tre, dopo averli spuntati: si fa tutto con le mani, fatevi aiutare dai vostri ospiti, se non avete bambini.
Rosolate lo speck in un po' d'olio, appena si colora togliete e mettete da parte.

Un po' d'olio, hai detto?

Rosolate l'aglio, appena si colora aggiungete i fagiolini (se volete togliete l'aglio, io lo lascio sempre); aggiungete un mestolo o due di brodo e lasciate cuocere i fagiolini per circa dieci minuti coperti.



Aggiungete la fregola (se proprio non l'avete trovata aggiungete riso per risotti), tostatela per qualche minuto, sfumate col vino e quando questo è evaporato aggiungete il brodo sino a coprire tutta la fregola con fagiolini. Cuocete la fregola per circa 25 minuti, aggiungendo altro brodo se necessario, un mestolo per volta.


Il vino arriva in picchiata.


Pochi minuti prima di spegnere aggiungete le erbe tritate, mescolate bene, e mantecate con un po' di pecorino grattugiato. Prima di servire aggiungete lo speck, mescolate, dividete la fregola con fagiolini in due piatti, date un ultimo tocco di pecorino grattugiato e servite.
Buon appetito.




Con questa ricetta della fregola con fagiolini e speck non partecipo proprio a nulla, perché è così buona che me la voglio scofanare da sola.
Be', con Alli, certo... ma lui ha già finito, e io sono ancora qui a scrivere e fotografare... vabbe'.

23 commenti:

  1. Ora mi tocca andare a vedere cos'è la fregola

    RispondiElimina
  2. ahahahah ! "Svuota quella pentola e rimettimela sul fuoco"...chissà che gli è sembrato :D
    Adoro la fregola, ovviamente l'ho scoperta in Sardegna...e ora grazie a te mi è venuta voglia di procurarmela. Buonissima questa ricettina :) Ciao Elle, buon pomeriggio.
    p.s. Io sono un po' latitante perché da lunedì sono alle prese con gli imbianchini, ho mezza casa smontata e ancora non vedo la luce in fondo al tunnel...:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperta non molti anni fa, anche se naturalmente l'avevo sentita nominare. Ricordo ancora la mia esclamazione: "Ah! Si fa come il risotto!?"
      Ps. immagino il caos, a me pare sempre così bello imbianca, rinnovare, e poi... mi torna in mente che è come traslocare e ho paura! Resisti, dai, buon fine settimana :)

      Elimina
  3. Adoro la fregola e tutte le volte che vado in Sardegna ne approfitto per fare la scorta:)) quella che preparava mia nonna (a mano, in una grande scivedda , era speciale e buonissima...semola, uova e zafferano..mai più
    mangiata...).
    La tua ricetta è veramente sfiziosa e troppo gustosa, la proverò sicuramente alla 'prossima scorta', l'abbinamento dei fagiolini con lo speck e il pecorino è goduriosissimo;).
    Grazie mille per la condivisione:))
    un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io fino a non molti anni fa non la conoscevo, e quando ho scoperto come si fa, be' mi è piaciuta ancora di più, perché mi sembra ancor più tradizionale, e vorrei imparare... mi devo procurare una nonna ;)
      Buon fine settimana cara Rosy!

      Elimina
  4. Che bontà Elle, sopratutto in un tardo pomeriggio lavorativo, quando già si pensa a cosa si mangerà per cena.!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Mariposa, ci sono fasce orarie in cui è meglio non vedere certe cose... a meno che non si conosca l'arte di saziarsi con gli occhi ;)
      Buon fine settimana non-lavorativo!

      Elimina
  5. Con me sfondi una porta aperta con la fregola mia cara, con speck e fagiolini poi butti giù anche un portone.
    Un bacio.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha ma come?! E io che credevo di avere inventato chissà quale ricetta segreta!
      La prossima volta allora vengo a farmi venire le idee da te ;)
      Buon fine settimana Marina!

      Elimina
  6. Un abbinamento strano fregola, speck e fagiolini ... ma vi assicuro buono. Sì, ho imparato con Elle cosa sia la fregola, che prima avevo sentito appena appena nominare. Ora la mangio e l'aiuto pure a cucinare ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma la fregola che conoscevi tu è un'altra cosa :|

      Elimina
  7. Ma solo io non conoscevo la fregola?
    Devo assolutamente riparare... Ma Alli ti aiuta?
    Ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, non solo tu, tranquilla. Sì, Alli aiuta e almeno adesso ci siamo messi d'accordo su cos'è una pentola e cos'è una padella (i veneti invertono tutti i nomi finora a me noti) ;)
      Buon fine settimana!

      Elimina
  8. Adoro tantissimo la fregola e l'ho acquistata proprio qualche giorno fa x farne delle sfiziose insalate da portare al mare :-) Ottimo anche il tuo suggerimento di degustazione :-)
    ps:http://ibiscottidellazia.blogspot.it/2015/07/gelato-al-doppio-cioccolato-senza-panna.html qui trovi le indicazioni x fare il gelato in casa senza gelatiera..non ti resta che provare ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scopro sempre nuove preparazioni, prima come minestra ora anche come insalata. Be' logico, come tutta la pasta, si può fare fredda anche la fregola ;)
      Grazie per il link vengo a vedere, intanto buon fine settimana di sole finalmente!!

      Elimina
  9. Un gustosissimo piatto unico, grazie dell'idea!!!!

    RispondiElimina
  10. E' un piatto pieno di gusto, cercherò la fregola nei negozi con specialità regionali, con questa ricetta mi hai messo curiosità!
    Grazie per avermi fatto conoscere qualcosa di nuovo.
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti abbia incuriosito, a te riuscirà senz'altro gustosissima.
      Un abbraccio!

      Elimina
  11. Ma pensa te che io ero convinta che la fregola fosse un pesce! =)))
    Non la conoscevo proprio, grazie per aver colmato questa lacuna.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso che lo dici, a me viene in mente una nave!

      Elimina
  12. io nemmeno so cosa è la fregola, mi informerò, grazie!
    Luisa

    RispondiElimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...