venerdì 9 dicembre 2016

Giorno 9: quadernino rilegato a mano.

Prendete una scrivente a cui è sempre piaciuto scrivere a mano, e non solo biglietti di auguri, anche se non disdegna di scrivere al computer (altrimenti non avrebbe un blog da così tanti anni e i suoi post non sarebbero lunghi almeno tre pagine – tranne quelli del calendario dell'avvento quizzoso), mescolatela assieme a una creativa che ogni volta che vede qualcosa di carino strilla “che carino!” e poi sminuisce l'accaduto (oggi più che mai, ma questa è un'altra storia) aggiungendo con nonchalance “ma questo posso farmelo io” - sottinteso: se lo volessi davvero. Mescolate mescolate mescolate e ora aggiungete un pizzico di fissazione per una tecnica o un oggetto o un colore. Va bene una fissazione qualsiasi, purché inerente la scrittura e il fatto a mano.

Quadernino rilegato a mano


Quadernino rilegato a mano

Io quest'anno ho aggiunto come fissazione la rilegatura, e dopo averci provato con il mio ricettario fatto a mano e con la mia agenda-diario personalizzata, entrambi composti da fascicoli cuciti a macchina, ho deciso di sperimentare la tecnica su fogli nuovi e intonsi, e di creare per la piccola P. un piccolo quaderno rilegato a mano in cui annotare l'impossibile. Conoscendola, se non ha per le mani un'esigenza fatta e finita, mi chiederà entusiasta “cosa posso scriverci?”, sottinteso: per non rovinarlo, perché è così cariinoo!

Quadernino rilegato a mano

Quadernino rilegato a mano

La domanda alla quale dovrà rispondere per meritarsi il quadernino è: Serve per prendere la minestra.

Quadernino rilegato a mano

Certo, il cucchiaio. Ma non vorrete mangiare la minestra direttamente dalla pentola!

Quadernino rilegato a mano

Prima di tutto vi serve un mestolo per prendere la minestra e versarla nel piatto, dopodiché potete usare anche il cucchiaio, e se la rovesciate usate uno straccio, e se vi scappa usate l'accalappia-minestra, va bene va bene: ormai la risposta esatta è data, e la piccola P. può pensare a cosa scrivere sul quadernetto.

Quadernino rilegato a mano

6 commenti:

  1. veramente molto carino questo quadernetto.
    Buon weekend.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina. Buon fine settimana anche a te.

      Elimina
  2. Mi piacerebbe scrivere: fatto, fatto, fatto... Dalle tovagliette, alle stelle, al quaderno. Prendo appunti, dai, però ti ho pensata molto. Per dei porta bicchieri, non uso la plastica, ma a volte capita, mi sono detta: Chissà Elle che idea si farebbe venire in mente. Oramai sei una fonte d'ispirazione :*
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porta bicchieri no, ma una volta ho fatto un porta tazzine. Lo trovi qui e potrebbe andar bene anche per i biccchieri.
      Grazie cara :)

      Elimina
  3. Cara Elle complimenti per questo bellissimo quadernetto,ammiro sempre la tua inventiva,la tua manualità e la tua bravura e ti ringrazio per le spiegazioni che fornisci,sempre precise e dettagliate,bravissima:)).
    Un bacione e buona settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La rilegatura mi stuzzicava da un bel po', finalmente l'ho provata ed è pure divertente, oltre che utile per fare i quaderni ;)
      Grazie Rosy, un abbraccio!

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...