mercoledì 21 dicembre 2016

Giorno 21: tre ricette di biscotti natalizi.

Una delle tre cose che mi piacciono del natale sono i dolci. Lo pensavo soprattutto prima di iniziare a usare la cannella tutto l'anno, e ora mi rendo conto che questo ha un po' incrinato l'atmosfera natalizia, perché manca la parte profumata del natale: ho le luci, ho la musica, ma non ho la cannella a ricordarmi improvvisamente che è natale. Però ho i sapori. Non solo spezie o cioccolato, sono sempre stati per me molto natalizi, ma anche le noci e le nocciole; e se le noci ormai le mangio quasi tutto l'anno, le noccioline americane sono ancora prettamente natalizie (anzi: della befana), anche perché non ne vado poi così pazza, quindi era da anni che non le mangiavo. E poi ho scoperto che in veneto si chiamano “bagigi” e trovo questo nome così simpatico, che oramai il bagigio è il simbolo del mio natale in palude.

La domanda di oggi del calendario dell'avvento quizzoso era: Possono essere arabi o romani.

Queste tre ricette sono nell'ordine: il biscotto tedesco natalizio che conosco da più tempo, nonché che ho provato a fare per primo; il biscotto tedesco che mi è riuscito meglio; il biscotto tedesco per eccellenza, perché il suo ingrediente principale è il burro. Cosa ci fa la Germania qui? Be', ha fatto parte della mia vita sin dall'infanzia, e proprio a natale più che in qualsiasi altro periodo dell'anno, quindi gran parte delle cose natalizie che conosco è tedesca, compreso il calendario dell'avvento, benché la versione quizzosa che ho creato quest'anno sia un'idea tutta mia.

Tre ricette di biscotti natalizi: ingredienti.

Lebkuchen.
Sono dolcetti al cioccolato e spezie, morbidi, probabilmente li avete visti al supermercato con l'ostia sul fondo e la copertura di glassa, anche in confezioni miste, un po' con, un po' senza.

Tre ricette di biscotti natalizi: Lebkuchen.

Kipferl.
Come sapore sono simili ad altri dolcetti con mandorle e zucchero vanigliato, ma la forma potrebbe essere tipica tedesca, perché richiama quella del cornetto con la crema che, sembrerebbe, ha avuto origine in Austria proprio col nome di Kipferl, da cui sono poi derivati “croissant” e “cornetto”.

Tre ricette di biscotti natalizi: Kipferl.

Butterkekse.
Biscottini piccoli, da tè o da caffè e c'è un perché: così burrosi non se ne potrebbe mangiare uno grande, né un secondo. Il caffè e il tè sono l'ideale per accompagnarli, e se piace il burro sono golosissimi. Io ne avevo fatto una versione con vari gusti, ma vi do la ricetta base per quelli classici semplici.

Tre ricette di biscotti natalizi: Butterkekse.

La risposta al quiz dell'avvento, però, non è “biscotto”, ma “numeri”, e se avete indovinato potete mangiare subito i biscotti di natale che ho preparato, in caso contrario dovete prepararveli da sole: le ricette sono per voi, basta cliccare e scaricare. E sono anche su Decoriciclo e su Africreativa per Natale da vivere 2016 - Ricette natalizie.

18 commenti:

  1. Non mi piace ricevere o fare regali edibili, ma ciò non toglie che amo i dolci alla follia: zuppa inglese, torta di riso morbida e aromatica, stracchino della Duchessa...
    Si!!! Anch'io li chiamo bagigi o arachidi e mi piacciono molto.
    Ciao Elle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stracchino della Duchessa? Non l'ho mai sentito, questo. Io non regalo mai dolci, di solito li porto dolce se vengo invitata ad una cena (ma ultimamente mi è capitato di portare il pane, che viene apprezzato di più), però quest'anno ho voluto strafare! Non vedo l'ora che finisca questo calendario dell'avvento, anche se per un attimo, appena finito mi mancherà, lo so 😉
      Per me le arachidi sono solo quelle col sale, ma adesso che ho scoperto "bagigi" sarà tutto bagigio ahahaha
      Ciao Laura.

      Elimina
    2. Dolce facile, di Modena. Ho la ricetta scritta che mi ha dato una vicina di casa. Quando la trovo , la metto su G+.
      Ciao

      Elimina
  2. Grazie Elle per aver condiviso con noi queste golose ricette!
    Adoro preparare i biscotti e mi piace portare il dolce quando sono invitata : infatti io sono quasi sempre l'addetta al dessert . Ma non sono poi così brava...direi più fortunata :-)
    Un abbraccio
    Clelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem per me, ma ormai sono stata smascherata: mi hanno chiesto la cheesecake, che ho fatto come al solito a modo mio, buona ma... non era una cheesecake. Sono stata bocciata... fino al successivo super mega goloso dolce al cioccolato inventato da me ahahah (mi chiedono sempre che dolce è, e io sparo nomi a caso, sennò non me lo mangiano) uahaha!

      Elimina
  3. Tutti siamo molto golosi di biscotti in questo periodo dell'anno, poi i biscotti che ci presenti tu sono fantastici... mi sembra già di sentire il profumo della cannella e della vanillina, la morbidezza del burro... che delizia!
    Buon Natale cara Elle!
    Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, il burro: dopo un anno di olio d'oliva l'ho ricomprato, perché i dolci di natale con l'olio non s'han da fare, ci vuole il burro, tanto burro!
      Buone feste Flo!

      Elimina
  4. C'è l'imbarazzo della scelta qui da te oggi :) I Kipferl li conosco...li ho anche preparati una volta. Mamma mia quanto sono buoni :) Io fatico a sentire il Natale...sto annaspando, sto lavorando come una matta e non avrò un solo giorno di ferie...AIUTATEMI ! Avrei voluto dedicarmi a tante piccole attività, biscotti e coccole varie e invece nulla...Buona giornata Elle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh no, Mary, ti devi ritagliare un periodo natalizio dopo natale allora, una specie di oasi spazio-temporale in cui godere di queste piccole cose e soprattutto riposarti. E provare a fare i lebkuchen, che sono buonissimi 😁

      Elimina
    2. Magari Elle...ma la vedo dura :(

      Elimina
    3. Be', io intanto te lo auguro di cuore ;)

      Elimina
  5. Cara Elle grazie mille per aver condiviso queste ottime e golosissime ricette, davvero l'imbarazzo della scelta: una più golosa e invitante dell'altra..si tratta di biscotti che non conoscevo ma che immagino sicuramente buonissimi, grazie ancora:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono davvero buoni e profumati, Rosy, spero che tu riesca a provarli. Grazie a te, buonanotte :)

      Elimina
  6. Grazie di cuore per queste ricette. Me le scarico subito.
    E grazie per averle condivise su Natale da vivere.
    Le pinno subito nella bacheca dedicata!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Maria, vdrai che buone, ottime per natale, perché hanno così tanto burro che è meglio non farle spesso ;)

      Elimina
  7. Grazie per queste golosissime ricette burrose... i biscotti pieni di burro sono troooooooppoooooo buoni!!! =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah Dani, senti che profumo? che sapore? che mani unte? è il burrooo! :D

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...