venerdì 10 marzo 2017

Lo Spirito nell'orto.

Insomma, fino a ieri non ne avevo voglia, ma non avevo fatto i conti con la bella stagione, che non solo mi fa aprire gli occhi quasi due ore prima del solito (solito = non all'alba), come fossero fiori che sbocciano, ma mi spinge fuori a controllare l'orto, a zapparlo, a seminare.
Nella foto i semi delle nostre melanzane dell'anno scorso sono finiti nei vasetti di yogurt (come faremo in futuro, ora che lo yogurt lo faccio in casa?); in piena terra ho messo patate germogliate (sarde), piselli e lattughe, seminati seguendo le istruzioni sulla bustina, e con tanta cura da parte mia. A tratti con entusiasmo.
Mio complice è stato il caldo di oggi.

Melanzane dell'orto dello Spirito.

8 commenti:

  1. Rendiamo grazie al dio sole! ... anzi, questo posso metterlo maiuscolo: Dio Sole ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ringraziamo anche la nostra lungimiranza di conservare i semi (era per scherzo, lo sappiamo, ma a quanto pare funzionano anche gli scherzi): se fossi dovuta andare a comprarli non avrei fatto proprio nulla!

      Elimina
  2. Cara Elle ho sempre sognato di avere uno spazio tipo orto dove coltivare quanto più mi piace senza aggiungere le famigerate 'medicine'tanto dannose per la salute..ma purtroppo non ho mai avuto spazi simili né ho il pollice verde,anzi,per quanto riguarda la cura delle piante sono decisamente negata:(.
    Quest'anno (evento eccezionale!!)ho piantato semi di basilico in un vaso sul balcone..e ora si iniziano a vedere i primissimi germogli:).
    Si tratta di una pianta aromatica che,in Estate soprattutto, utilizzo tantissimo e che in genere acquisto già pronta nel suo vasetto..dura per tutta la bella stagione per poi puntualmente morire in Inverno....lo scorso anno mi avevano regalato una piantina di timo(che ho sistemato sempre in balcone)durata tutta l'estate e deceduta non appena le temperature hanno iniziato ad abbassarsi....
    Ammiro tantissimo la cura che adoperi per le tue piante,immagino i risultati notevoli,hai davvero il pollice verde!:).
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosy, ti posso rassicurare: ho seguito due lezioni sull'orticoltura e dalle nozioni che ho ascoltato si evince che non è questione di pollice verde o fortuna, ma spesso sbagliamo la terra o l'accostamento di due piante nello stesso vaso o altre cose a cui non pensiamo. Abbiamo anche imparato a nutrire la terra (non solo le piante) con macerati di altre erbe (la più utile in assoluto è l'ortica!) per tenere lontane malattie o bestioline troppo golose senza compromettere la commestibilità della pianta stessa e spero di riuscire a farne un post.
      Il basilico purtroppo è stagionale, non avevo pensato di seminarlo, ma direi che è la soluzione migliore, anziché comprare le piantine in vaso (che a me comunque muoiono, devo scoprire cosa faccio di male); mentre il timo, come anche il rosmarino e la salvia, è perenne, quindi resiste anche all'inverno, infatti è l'unica delle mie aromatiche che è ancora viva e vegeta, strano che a te sia morto, forse mancava di qualcos'altro, o non gli piaceva la terra... chissà. Non sono esperta, ma questo mondo vegetale mi affascina semrpe più, proprio perché è il più delle volte autorigenerante, certo bisogna saperle rispettare (alcune piante le affogavo altre le lasciavo seccare...). Spero quest'anno d mantenere questo tenue entusiasmo. Buona settimana!

      Elimina
  3. Sempre fantastica. Io ho procurato il vaso, una fioriera, lo scorso anno, quest'anno conto di procurarmi la terra... (non ridere, lo so anch'io che sono velocissima) e poi passo al terzo step. Per ora ti osservo e cerco d'imparare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho procurato innanzitutto i guanti da giardiniere, ancora anni fa: era a fiorellini blu. Purtroppo, quando mi sono decisa ad usarli, ho scoperto che non erano impermeabili, e che il polsino troppo largo lasciava passare anche la terra... L'anno scorso, per non distrarmi o demoralizzarmi per colpa dei guanti, non li ho usati. Quest'anno sono partita male: è saltata la semina dell'aglio a fine gennaio, potevo farcela ancora a febbraio ma improvvisamente la luna non era più calante, o crescente, o come doveva essere... niente aglio nostrano quindi.
      Al momento sono ancora convinta di farcela, quindi osserva pure, chissà che non noti qualcosa di strano e riesci ad avvertirmi in tempo :D

      Elimina
  4. Uh, eccoli a dimora! Oggi abbiamo proseguito anche noi le semine. Hai ragione: questo caldo invoglia davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, un tepore così riempie di speranza per il raccolto! Io proseguirò nei prossimi giorni.

      Elimina

Ciao, benvenuti nella Casa dello Spirito. Scrivete pure qua sopra/sotto il vostro commento o le vostre domande: le pubblicherò io più tardi. Se vi iscrivete ai commenti, vi avverto addirittura via mail.
Non preoccupatevi se non avete un account google: basta inserire l'url del vostro sito, o profilo fb, ig, pulcino, o quello che avete e il vostro nome. Anzi, voglio venirvi incontro: potete addirittura mettere solo il nome, se non avete un indirizzo o non vi va di esporvi così tanto. Comunque non preoccupatevi: sono uno spirito buono.
Buona permanenza nella Casa nella Palude
Elle, il vostro spirito di fiducia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...