Laboratorio

Benvenuti nel mio laboratorio creativo, la stanza più importante della Casa dello Spirito.
E anche la più disordinata.
Qui dentro si accumulano stoffe, bottoni, gomitoli di lana, matite colorate, ritagli di carta, cartoncini, rotoli di carta igienica, vecchi asciugamani o barattoli di latta e di vetro: tutto in attesa di tornare utile. Raramente compro materiale, preferisco riciclare. Non mi piace il riciclo tanto per fare, preferisco di gran lunga riciclare per creare qualcosa che mi serve, nel momento in cui mi serve. Ho un quaderno pieno di idee anche molto vecchie, che aspettano solo che mi metta al lavoro, ma che spesso vengono scalzate da idee del momento, creazioni veloci per imparare una nuova tecnica che mi ha incuriosita. Alcune di queste tecniche sono finite nel quaderno delle idee, come gli acquerelli o l'uncinetto, perché mi hanno conquistata al punto da diventare parte dei miei passatempi di routine. Ma avere tanti passatempi comporta che qualcuno ogni tanto venga trascurato, e a turno è capitato a tutti. Per avere un'idea aggiornata dei miei passatempi, dei miei progetti, delle mie novità, potete leggere l'ultimo post in cui ne ho parlato in maniera esaustiva: >Bilancio di fine anno.

Sulla barra laterale del blog ci sono tutte le mie etichette creative, che per comodità riporto anche qui e che aggiornerò man mano.
Buona permanenza nella casa nella palude da Elle, il vostro Spirito creativo

Etichette dei miei lavori creativi.
  • abiti, la prima cosa che ho imparato a cucire, a diciassette anni; so disegnare cartamodelli e confezionare gonne e camicette, ma non mi ci metto mai, perché finisco sempre per trovare più stimolante adattare vecchi vestiti; ogni tanto però compro un pezzo di stoffa, e dopo mesi mi faccio un vestito nuovo su misura... che una volta finito non mi piace più, e allora lo devo adattare;
  • acquerello, una delle cose imparate grazie al blog e a un corso online di acquerello moderno; continuo a preferire le matite colorate, ma ogni tanto provo a fare qualche biglietto di auguri o qualche disegno sul mio quadernetto dalle pagine spesse, quasi come una vera artista;
  • addobbi di natale, l'unica cosa che trovo interessante di quella festa chiamata natale: probabilmente perché mi piace il rosso non so resistere alla tentazione di creare addobbi natalizi, che poi regalo; e così a natale partecipo anche alle raccolte creative di altre blogger;
  • Basteln, sono i pochissimi post creativi che ho tradotto anche in tedesco;
  • calendario da tavolo, l'unica creazione che torna ogni anno, e anche questa la regalo: di solito riciclo vecchi calendari, altre volte li creo dal nulla, ma partendo sempre da materiale che ho già a casa;
  • carta, mi piace molto, e senza nemmeno accorgermene conservo carta e cartoncini di ogni tipo, purché mi ispirino sin da subito o mi sembrino del colore giusto (tinta unita allegra);
  • cartello salvalettori, così simpatico da meritarsi un'etichetta tutta sua, serve per non farci disturbare mentre leggiamo un buon libro in santa pace; così ho unito la mia prima passione, che è leggere, con il mio spirito creativo;
  • creazioni, include tutte ma proprio tutte le creazioni presenti sul mio blog, comprese quelle che hanno anche un'etichetta specifica;
  • etichette, di carta o di stoffa, per barattoli o per valigie, ma anche le etichette "fatto a mano" per le mie stesse creazioni: una creazione nella creazione;
  • fiori di stoffa, sono diventati la mia ossessione, perché si possono usare ovunque; ad un certo punto ho smesso di pubblicare foto, ma continuo a farne e a regalarne, perché sono comodissimi come chiudi pacco;
  • lavori a maglia, una piccola novità con cui ogni tanto passo il tempo, con l'obiettivo segreto di riuscire un giorno a farmi i maglioni da sola... possibilmente impiegandoci meno di un anno a finirli;
  • lavori a uncinetto, altra novità recente con cui creo velocemente piccoli oggetti e che trovo molto più veloce della maglia o del cucito; ciò che dicono tante appassionate è vero, l'uncinetto è rilassante e ogni tanto ho proprio voglia di stare in poltrona come una nonna a creare chissà cosa; uso solo le maglie base e passo ancora un po' di tempo a disfare e ricominciare, ma mi piace;
  • ricamo, a punto croce ma non solo; in realtà ho iniziato a ricamare su carta, i miei famosi segnalibri, e quest'anno ho iniziato anche col punto croce, che non mi convince tanto sulla sua utilità, perché serve per decorare, non per creare, ma quando la combinazione di colori mi attira, non so resistere e mi segno lo schema;
  • riuso vecchi asciugamani, anche se sono vecchi non significa che non possano ancora essere utili, come imbottitura ma non solo; sono creazioni talmente insignificanti all'apparenza, che a volte non bastano per un post tutto loro, ma in una miscellanea ritrovano il loro spazio;
  • segnalibri, ne ho fatti tanti, quasi tutti ricamati col mio fiore, ma alcuni anche di feltro o dipinti con l'acquerello; miro a farne uno a punto croce, vedremo se ci riuscirò;
  • stoffa, l'altro materiale che uso di più dopo la carta, avanzi, vecchi jeans, vecchi vestiti e nuovi bisogni, spesso per la casa, ma non solo;
  • tenda, una molto semplice, sia nel modello che da fare, e una così complicata che non trovavo nemmeno un tutorial sul web, e allora l'ho scritto io.

(aggiornato il 2 maggio 2016)

Addobbi natalizi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...